Fumo: ricreato in provetta il danno al DNA

2
29 Aprile 2020

Ricreato il danno al DNA causato dalle tossine del fumo per comprendere meglio la causa del cancro alla vescica e il suo legame con esso.

I ricercatori dell’Università di York hanno ricreato il modo in cui le tossine del fumo causano particolari danni al DNA. La scoperta potrebbe aiutare gli scienziati a comprendere meglio la causa del cancro alla vescica e il legame con il fumo.

Se è chiara la correlazione del cancro del polmone con il fumo, le cause del cancro alla vescica rimangono in gran parte sconosciute, tuttavia il fumo è visto come il principale fattore di rischio per la malattia.

I ricercatori – guidati dal dott. Simon Baker del Dipartimento di Biologia – hanno sviluppato tessuti della vescica umana in laboratorio e li hanno esposti a una tossina dovuta al fumo di sigaretta.

Dopo che i tessuti sono stati danneggiati dalla tossina, il team ha analizzato tutti e tre i miliardi di lettere del codice genetico (DNA) per trovare uno schema di cambiamenti chiamato “firma mutazionale“.

Baker ha dichiarato:

Le firme mutazionali possono essere utilizzate come impronte digitali sulla scena del crimine. Quando osserviamo il DNA in un cancro, possiamo vedere le impronte digitali di tutti i criminali coinvolti nella causa del danno che ha portato al cancro.

L’evento che danneggia il DNA potrebbe essere l’esposizione al fumo di sigaretta o ai raggi UV del sole, ma potrebbe anche essere un evento sconosciuto che causa il cancro. Lo studio ha rilevato che la tossina legata al fumo ha lasciato le sue impronte digitali distintive sul DNA dei tessuti della vescica cresciuti in laboratorio.

Tuttavia, esaminando il DNA dei tumori della vescica dei pazienti questa stessa firma mutazionale era responsabile solo di una piccola quantità del danno.

Quindi, nonostante il fumo sia il fattore di rischio chiave per il cancro alla vescica, è improbabile che il danno diretto al DNA causato dalle tossine del fumo sia il motivo principale della formazione di questi tumori

È possibile che le tossine del fumo accelerino altri eventi dannosi per il DNA e che l’attenzione si concentri ora su una famiglia di enzimi chiamata “APOBEC”.

Gli enzimi APOBEC distruggono i virus mutando il loro DNA come parte delle difese naturali dell’organismo contro le infezioni, ma studi recenti suggeriscono che potrebbero erroneamente indirizzare il nostro DNA in una serie di tipi di cancro. La fase successiva dello studio sarà cercare di capire come e perché gli enzimi APOBEC si attivano nelle cellule della vescica.

 

 

Aree Tematiche
Medicina News Scienze
Tag
mercoledì 29 Aprile 2020 - 8:28
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd