Tartarughe liberate in Adriatico in diretta social

12 mesi fa

Due tartarughe marine, rimaste impigliate accidentalmente in reti da pesca, sono state liberate in mare questo pomeriggio in diretta su Facebook.

Due tartarughe marine, rimaste impigliate accidentalmente in reti da pesca e curate dalla Fondazione Cetacea onlus di Riccione, sono state liberate in mare questo pomeriggio in diretta su Facebook.

Lucas Tobias e Daiano, due esemplari di Caretta caretta curati al nostro Centro di Recupero, sono pronti per tornare a…

Posted by Fondazione Cetacea on Thursday, April 23, 2020

Nel rispetto delle disposizioni per contenere i contagi da COVID-19, nella spiaggia deserta erano presenti solo volontari e veterinari dell’associazione che gestisce il Centro di recupero delle tartarughe marine per Emilia-Romagna e Marche che hanno documentato la corsa verso l’Adriatico.

Le due tartarughe adulte, un maschio e una femmina, sono state recuperate tra dicembre e gennaio scorsi. Dopo alcuni mesi di cure nel Centro specializzato, nel pomeriggio sono state portate vicino alla riva e, in pochi istanti, hanno raggiunto il mare per tornare a nuotare libere.

 

 

 

Tartarughe robot: i sorveglianti subacquei che non disturbano i pesci
Tartarughe robot: i sorveglianti subacquei che non disturbano i pesci
Il GPS delle tartarughe
Il GPS delle tartarughe
Accoppiamento di Tartarughe 2 - Il Ritorno
Accoppiamento di Tartarughe 2 - Il Ritorno
Accoppiamento di Tartarughe
Accoppiamento di Tartarughe
Specie di Tartarughe bizzarre
Specie di Tartarughe bizzarre
Specie di Tartarughe bizzarre
Specie di Tartarughe bizzarre