What If: la produzione prosegue nonostante l’emergenza coronavirus

16 Aprile 2020

what if

Nonostante lo stop a praticamente tutte le produzioni televisive e cinematografiche, sembra che quella di What If, la nuova serie Marvel, stia andando avanti.

L’emergenza coronavirus ha causato la sospensione di tantissime produzioni, sia televisive che cinematografiche, che dunque si ritroveranno a dover fronteggiare un probabile rinvio nei prossimi mesi. Non What If però, dato che a quanto pare, i lavori sul nuovo show di Marvel su Disney+ non si sono fermati.

Si tratta di una serie animata che vede personaggi iconici dell’Universo Marvel in alcune realtà alternative. Ad esempio in una di queste realtà, Peggy Carter ha ricevuto il super siero al posto di Steve Rogers, un’altra vede T’Challa diventare Star-Lord, un’altra ancora Captain America che si trasforma in uno zombie, e così via.

Ne ha parlato il responsabile dell’animazione Stephan Franck, che ha raccontato che sì, i lavori nello studio di Burbank sono interrotti, ma che la cosa non ha fermato lo stesso Franck né gli altri a lavorare da remoto.

 

Normalmente divido la mia giornata tra il mio studio casalingo e quello in sede Disney per il lavoro quotidiano e le revisioni, ma adesso stiamo semplicemente facendo tutto da remoto. Da quello che sento l’animazione sta riuscendo a mantenere gli show in produzione, con tutti che lavorano al sicuro da casa. Complimenti agli studios per essersi organizzato così in fretta per il lavoro da remoto.

 

Insomma, se da un lato le riprese dei film live action sono vietate per ovvi motivi, nulla vieta agli animatori di lavorare in autonomia da casa, mantenendo al contempo il social distancing imposto per evitare il diffondersi del virus.

What If arriverà nei tempi previsti, dunque? È molto probabile. Ogni tanto, una gioia.

 

Aree Tematiche
Animazione Entertainment News Televisione Video on Demand
Tag
giovedì 16 aprile 2020 - 12:49
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd