WhatsApp Gold e video Martinelli: torna la bufala del virus che ruba i dati

138
3 anni fa

WhatsApp

L’ennesima bufala che crea inutili allarmismi su fantomatici virus sta circolando con insistenza in queste ore su WhatsApp, in Italia. In realtà si tratta di una “vecchia conoscenza”, visto che questa catena di S.Antonio era già apparsa circa tre anni fa, arrivando dalla Spagna.

Stiamo parlando della bufala di WhatsApp Gold e del video Martinelli. Nello specifico, si tratta di un messaggio inviato come catena di S.Antonio che vuole mettere in guardia gli utenti da un virus che andrebbe ad attaccare lo smartphone qualora si dovesse scaricare l’aggiornamento all’app di messaggistica, chiamato WhatsApp Gold, da un link. Link che, invece di aggiornare l’app, avvierebbe il malevolo video Martinelli.

Ma, fortunatamente, non esistono nessun WhatsApp Gold, nessun video Martinelli e, quindi, nessun virus. Si tratta di una catena che ha il solo obiettivo di creare inutili allarmismi tra gli utenti della popolare applicazione di messaggistica.

Secondo la bufala, scaricando WhatsApp Gold ci si ritrova involontariamente sullo smartphone il (temibile) video Martinelli che farebbe partire un vero e proprio attacco informatico ai danni dell’utente con l’obiettivo di rubare tutti i dati contenuti nel dispositivo mobile del malcapitato di turno. L’allarme si diffonde velocemente perché gli utenti, in buona fede, inviano ai loro contatti il messaggio perché preoccupati. Ma, come già detto, non c’è nulla di cui preoccuparsi.

Di bufale come queste ne circolano davvero molte e il nostro consiglio è sempre quello di fare molta attenzione e informarsi bene prima di diffondere messaggi di questo tipo. Ad esempio, proprio ieri, è girata la nuova catena che avvisava gli utenti di togliere la “candela della speranza” (un gesto commemorativo per le persone che hanno perso la vita a causa del coronavirus) come profilo di WhatsApp in quanto si trattava di “SPAM che serve per rubare i dati dal cellulare”. Niente di tutto ciò è vero: impostare una semplice immagine non può in alcun modo mettere a rischio la propria sicurezza digitale.

WhatsApp: online un enorme database con 487 milioni di numeri di telefono rubati
WhatsApp: online un enorme database con 487 milioni di numeri di telefono rubati
WhtsApp Destkop presto consentirà il login via password
WhtsApp Destkop presto consentirà il login via password
WhatsApp presto consentirà di chattare con sé stessi, ecco a cosa serve la nuova funzione
WhatsApp presto consentirà di chattare con sé stessi, ecco a cosa serve la nuova funzione
WhatsApp, presto come Telegram: sarà possibile accedere allo stesso account da più telefoni
WhatsApp, presto come Telegram: sarà possibile accedere allo stesso account da più telefoni
WhatsApp, quante novità! Arrivano community, sondaggi e molto altro
WhatsApp, quante novità! Arrivano community, sondaggi e molto altro
TIM, il CEO su tutte le furie per il down di WhatsApp: "ci è costato 40.000€, così non va!"
TIM, il CEO su tutte le furie per il down di WhatsApp: "ci è costato 40.000€, così non va!"
WhatsApp: arrivano i sondaggi nei gruppi, ecco come funzionano
WhatsApp: arrivano i sondaggi nei gruppi, ecco come funzionano

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.