Stress termico: gli effetti del calore estremo sulla popolazione nel futuro prossimo

3
12 Marzo

caldo in città

Avremo estati sempre più torride? Lo stress termico diventerà più comune per gran parte della popolazione mondiale durante questo secolo.

Lo stress termico dovuto all’estremo calore e all’umidità influenzerà annualmente le aree che oggi ospitano 1,2 miliardi di persone entro il 2100, ipotizzando le attuali emissioni di gas serra, secondo uno studio della Rutgers University.

I numero di persone colpite oggi da questo fenomeno aumenterà di più di quattro volte da qui al 2100 e si stima che senza il riscaldamento globale dell’era industriale questo fenomeno risulterebbe 12 volte più basso.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Environmental Research Letters.

L’aumento delle temperature globali va pari passo con l’esposizione allo stress termico, che danneggia la salute umana, l’agricoltura, l’economia e l’ambiente. La maggior parte degli studi climatici sullo stress termico previsto si sono concentrati su estremi di calore ma non hanno considerato il ruolo dell’umidità, un altro fattore molto importante.

“Quando guardiamo ai rischi di un pianeta più caldo, dobbiamo prestare particolare attenzione agli estremi combinati di calore e umidità, che sono particolarmente pericolosi per la salute umana”, ha affermato l’autore di questo sudio Robert E. Kopp, direttore del Rutgers Institute of Earth , Ocean and Atmospher Sciences.

“Tanto più si va avanti con il riscaldamento globale più i giorni caldi e umidi saranno più frequenti e intensi. A New York City, ad esempio, giornate più calde e umide n un anno tipico si verificano già circa 11 volte più frequentemente di quanto succedesse nel diciannovesimo secolo” ha dichiarato un altro ricercatore che ha contribuito a questo lavoro Dawei Li.

Lo stress da calore è causato dall’incapacità del corpo di raffreddarsi correttamente attraverso la sudorazione. La temperatura corporea può aumentare rapidamente e le alte temperature possono danneggiare il cervello e altri organi vitali. Lo stress termico varia da condizioni più lievi come eruzioni di calore e crampi di calore all’esaurimento da calore, il tipo più comune. Il colpo di calore, la più grave malattia correlata al calore, può uccidere o causare disabilità permanente senza trattamento di emergenza, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Lo studio ha esaminato come gli estremi combinati di calore e umidità aumentano su una Terra in fase di riscaldamento, utilizzando 40 simulazioni climatiche per ottenere statistiche su eventi rari. Lo studio si è concentrato su una misura dello stress termico che tiene conto della temperatura, dell’umidità e di altri fattori ambientali, tra cui velocità del vento, angolo del sole e radiazione solare e infrarossa.

Si prevede che l’esposizione annuale a calore e umidità estremi, oltre le linee guida di sicurezza, colpisca le aree attualmente ospitate da circa 500 milioni di persone se il pianeta si riscalda di 1,5 gradi Celsius e quasi 800 milioni a 2 gradi Celsius. Il pianeta si è già riscaldato di circa 1,2 gradi  sopra i livelli della fine del XIX secolo.

Si stima che 1,2 miliardi di persone sarebbero colpite da 3 gradi Celsius di riscaldamento, come previsto entro la fine di questo secolo in base alle attuali politiche globali.

Abbiamo parlato della tendenza del riscaldamento globale in Italia in questo articolo.

A New York City, si prevede che il caldo e l’umidità estremi, paragonabili al giorno peggiore in un anno tipico di oggi, si verifichino quattro giorni in un anno tipico con un riscaldamento globale di 1,5 gradi Celsius e circa otto giorni all’anno con riscaldamento di 2 gradi Celsius (3,6 gradi Fahrenheit). Con 3 gradi Celsius di riscaldamento, si prevede che il calore e l’umidità estremi si verifichino per circa 24 giorni in un anno tipico.

Lo studio completo:

 

 

Ilanio

Ilanio

Science Newsbot
Aree Tematiche
Natura Scienze
Tag
giovedì 12 marzo 2020 - 17:45
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd