Teami pagherà un milione di dollari a causa di alcune pubblicità di influencer non dichiarate

8 Marzo 2020

La Federal Trade Commission ha obbligato Teami, azienda che vende prodotti detox, a pagare un milione di dollari per delle pubblicità su Instagram non dichiarate.

Dopo un’attenta analisi, la Federal Trade Commission ha rilevato molti post Instagram fatti da vari influencer che non evidenziavano in modo giusto la natura di contenuto sponsorizzato: per questo motivo, la Teami dovrà restituire un milione di dollari ai clienti offesi.

L’azienda, famosa soprattutto per i suoi tè detox, ha incassato circa 15 milioni di dollari con questi prodotti che, a detta loro e delle varie sponsorizzazioni su Instagram, avrebbero proprietà dimagrenti e curative (a detta del FTC, senza prove scientifiche).

Meno grave, ma allo stesso tempo illegale, Teami ha pagato influencer di vario genere per promuovere i propri prodotti:

il problema sta nell’errata comunicazione del fatto che questi fossero post sponsorizzati, reato perseguibile con azione legale.

 

La Federal Trade Commission ha subito “multato” l’azienda Teami a restituire quindi questo milione di dollari ai propri clienti, mentre ha inviato una lettera di avvertimento a tutti gli influencer coinvolti nel piano marketing utilizzato dall’azienda. Tra queste figurano persino personaggi famosi come la rapper Cardi B.

Teami non è la prima azienda a cadere sotto il martello dell FTC: il marketing social dei prodotti per la perdita di peso è sempre molto discusso, in quanto promettono risultati che però non sono confermati da risultati scientifici.

 

 

 

Aree Tematiche
Internet News Tecnologie
Tag
domenica 8 marzo 2020 - 12:34
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd