La WWE abbandona Sky Italia e andrà su DMAX?

3
6 Marzo

Per anni l’unico modo per vedere in anteprima la WWE in Italia era quello di abbonarsi al (costoso) pacchetto Sport di Sky. Ora sembra che il matrimonio Sky-WWE sia giunto al termine, e a guadagnarci è Discovery.

La notizia della rotta tra la WWE, la più importante federazione di pro-wrestling e Sky ci arriva da Tutto Wrestling, uno dei più importanti siti del settore in Italia. Secondo il sito, che parla di un contatto con alcuni insider, presto la WWE potrebbe giungere in chiaro sui canali di Discovery, network che possiede anche Canale 9 e DMax.

Sarebbe proprio DMAX il principale candidato per ospitare tutti gli show della federazione di Vince McMahon.

A quel punto gli italiani potrebbero guardare comodamente in chiaro, senza dover sborsare alcunché, Raw, Smackdown e gli show della NXT. Mentre la PPV sarebbe un’esclusiva del WWE Network, il portale ufficiale per guardare gli eventi della federazione in streaming.

È probabile comunque che la versione in chiaro preveda dei tagli rispetto alle puntate integrali, e che venga trasmessa in ritardo di una settimana. Si parla anche della possibilità che la WWE arrivi anche sui canali a pagamento di Discovery, e in quel caso si parla di una visione integrale e in simultanea.

Oggi il WWE Network trasmette già ogni singolo PPV, mentre gli show settimanali principali (Smackdown! e Raw) vengono trasmessi a distanza di un mese dalla prima messa in onda — per favorire gli accordi televisivi che la WWE ha con Fox e USA Network.

 

 

La notizia non è ovviamente confermata, ma non ci stupirebbe.

Nei giorni passati abbiamo appreso che Sky non trasmetterà più la WWE né in Germania, né nel Regno Unito — verosimilmente i due più importanti mercati europei per la federazione.

Peraltro vale la pena di sottolineare che laddove la Sky non ha rinnovato con WWE, è stato invece stretto un accordo per la messa in onda della AEW, la nuova federazione di wrestling percepita da moltissimi fan come la vera “Big Thing” del mondo del wrestling di adesso. Chissà, magari il vuoto lasciato dalla WWE nel palinsesto di Sky Italia verrà colmato anche in Italia dall’All Elite Wrestling, per la gioia dei fan italiani che avranno finalmente un modo per vedere lo show settimanale della federazione in modo legale.

A quanto sembra i motivi che hanno portato alla fine del legame commerciale tra le due parti sono da ricercarsi nell’offerta formulata da parte della piattaforma di Murdoch, ritenuta troppo bassa dalla WWE. Una tendenza peraltro comune a diversi paesi europei, come ad esempio l’Inghilterra e la Germania

scrive Tutto Wrestling.

Attualmente non esiste ancora un accordo ufficiale tra la WWE e Discovery, ma le trattative sarebbero in fase avanzata, con la possibilità che alla visione in chiaro vengano affiancati anche dei pacchetti a pagamento. Sempre da Tutto Wrestling:

In particolare, sono in valutazione diverse opzioni commerciali, (…) tra le varie opzioni, ci sono una serie di pacchetti a pagamento, con un costo ci circa tre euro al mese (…) oppure pacchetti più costosi (intorno rispettivamente ai quattro e sette euro al mese). Oltre a questi pacchetti si parla anche di una versione free del prodotto, che prevederebbe alcune sintesi (Smackdown in formato integrale, Raw ridotto a due ore e NXT a un’ora) e con una settimana di ritardo rispetto alla programmazione americana.

Trovate l’articolo originale di Tutto Wrestling, che, sulla base della fiducia che ripone nelle sue fonti, arriva a definire la notizia come ufficiale e definitiva, nel link in fonte.

 

 

Newsbot16

Newsbot16

Tech Newsbot
Aree Tematiche
Entertainment News
Tag
venerdì 6 marzo 2020 - 19:18
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd