Motorola Razr, la sentenza di iFixit: “è impossibile da riparare”

142
1 anno fa

Come era facilmente intuibile, i nuovi smartphone pieghevoli mettono alle strette gli amanti del DIY. iFixit ha provato ad aprire il nuovo Motorola Razr, ma la sentenza è disarmante.

Il Motorola Razr ha ricevuto un punteggio di appena 1 su 10, che è il più basso mai dato da iFixit. I problemi partono già dalla batteria, il componente più soggetto ad usura naturale. Per accedervi bisogna completamente disassemblare il device.

 

 

La porta di ricarica è invece collegata direttamente alla scheda principale, ulteriore ostacolo alle operazioni di riparazione fai da te.

 

In altre parole, sembra che per riparare il device sia pressoché obbligatorio rivolgersi all’assistenza ufficiale.

 

La buona notizia è che i costi richiesti da Motorola per le sostituzioni delle componenti non sono necessariamente proibitivi, ad esempio per sostituire lo schermo si pagano 299$, una cifra non eccessiva considerando quello che chiedono altri produttori per smartphone decisamente meno complessi. Ma è anche vero che «se proprio siete determinati a farlo», lo schermo è l’unica parte sostituibile in autonomia, nonostante sia comunque un’impresa titanica.

 

Leggi anche:

 

 

 

 

 

 

 

Motorola Razr, un giornalista è riuscito a rompere lo schermo dopo una settimana d'uso
Motorola Razr, un giornalista è riuscito a rompere lo schermo dopo una settimana d'uso
Motorola contesta il test di CNET: "il Razr è progettato per durare per anni"
Motorola contesta il test di CNET: "il Razr è progettato per durare per anni"
Motorola Razr: bocciato dallo stress-test, "rischia di rompersi in meno di un anno"
Motorola Razr: bocciato dallo stress-test, "rischia di rompersi in meno di un anno"
Mailtime 60
Mailtime 60
Samsung Galaxy Fold: Ricapitoliamo
Samsung Galaxy Fold: Ricapitoliamo
Join the Repair Revolution
Join the Repair Revolution
Join the Repair Revolution
Join the Repair Revolution