Samsung: le partnership con Netflix e Xbox potrebbero essere l’arma vincente nella sfida con Apple

1 anno fa

Apple si è dimostrata perfettamente capace di creare servizi esclusivi, potendo contare su una liquidità invidiabile. Da Apple Music a Apple TV+. Samsung semplicemente non ha le risorse per costruirsi i suoi Netflix o Spotify, così ha scelto un’altra strada.

Non che non ci abbia provato. Samsung infatti ha investito su una serie di servizi proprietari che non si sono dimostrati in grado di reggere la concorrenza, lasciando il produttore coreano privo di delle vere e proprie esclusive capaci di fare la differenza. Eppure i servizi giocano un ruolo sempre più importante all’interno di un mercato mobile sempre più omologato per feature e prestazioni. L’hardware non basta più, bisogna saper offrire un ecosistema di servizi a 360 gradi.

Durante l’evento di ieri sera abbiamo assistito alla nascita di una nuova strategia, non più fatta di servizi proprietari, ma di partner esclusive con brand già apprezzati dal pubblico.

 

 

Durante il Samsung Unpacked, l’azienda ha annunciato di aver stretto una collaborazione con Netflix per la realizzazione di contenuti che saranno disponibili esclusivamente sui device Samsung.

The mission of this partnership to make the Netflix viewing experience on Samsung mobile the absolute best it can be.

Samsung in questo modo si rivolge direttamente ai 167 milioni di utenti di Netflix, dicendo loro che l’unico modo per accedere al catalogo completo della piattaforma è quello di avere un nuovo Galaxy S20.

Ovviamente tutto dipende dal tipo e dalla qualità dei contenuti che Netflix produrrà in esclusiva per Samsung. Su questo Samsung ieri sera è stata piuttosto sbrigativa, ma a giudicare dai pochi titoli anticipati, sembra che si tratti perlopiù di “extra” (come i dietro le quinte e le interviste) legati alle serie e ai film Netflix di maggior successo, come Elite e Narcos. Samsung ha parlato anche di una maggiore integrazione tra Netflix e i suoi device, ad esempio grazie alla possibilità di poter controllare lo streaming via Bixby.

 

 

L’altra parter è con Microsoft Xbox, ed è legata alla piattaforma xCloud. Per il momento è soltanto un annuncio di intenzioni, ma entrambe le aziende hanno promesso che riveleranno nuovi dettagli sulla collaborazione in futuro. Sul palco del Samsung Unpacked è stato anche annunciato Forza Street, primo capitolo della popolare serie per Xbox sviluppato per gli smartphone.

 

 

Entrambe le partnership sembrano dunque molto in divenire, e ben lungi dal poter fare la differenza per così come sono state presentate.  Ma proprio questa strategia, se adeguatamente potenziata, potrebbe rivelarsi «cruciale nel permettere a Samsung di elevarsi oltre l’hardware e avvicinarsi al campo da gioco di Apple», come spiega l’analista Ben Wood di CSS Insight. Ma sempre Wood mette in guardia evitando un eccessivo entusiasmo: «certo, non sono mancati dei nomi importanti», ha infatti aggiunto, «ma queste partership sembrano non avere il potenziale necessario per creare un ecosistema di servizi più profondo». C’è un buon inizio, ma non basta.

 

 

App Store: Apple ha sminuito l'impatto sulle app truffaldine
App Store: Apple ha sminuito l'impatto sulle app truffaldine
App Store: Apple vorrebbe battere cassa con le inserzioni
App Store: Apple vorrebbe battere cassa con le inserzioni
App Store e il fenomeno dei casinò con puntate reali mascherati da giochi per bambini
App Store e il fenomeno dei casinò con puntate reali mascherati da giochi per bambini
Apple Chip M1: i Mac di nuova generazione vendono già più di quelli con chip Intel
Apple Chip M1: i Mac di nuova generazione vendono già più di quelli con chip Intel
Netflix e il crollo dei nuovi abbonati: cosa ne sarà della condivisione degli account?
Netflix e il crollo dei nuovi abbonati: cosa ne sarà della condivisione degli account?
iPhone 12, arriva la nuova colorazione viola
iPhone 12, arriva la nuova colorazione viola
Apple Spring Loaded: la diretta alle 19 italiane, come e dove seguirla
Apple Spring Loaded: la diretta alle 19 italiane, come e dove seguirla