La Luna in penombra: la prima eclissi del 2020

36
2 anni fa

È stata la prima eclissi di Luna del 2020 quella a cui è stato possibile assistere ieri. Il fenomeno astronomico è stato visibile da Europa, Asia e Africa: l’effetto dell’affievolimento della luce lunare è durata alcune ore.

La superficie della Luna si è coperta per circa il 92% ma è stata una patina leggera che ad un occhio poco attento è risultata impercettibile

I più attenti invece avranno notato che il disco lunare era più sbiadito del solito e nella parte in basso a destra della Luna si poteva vedere chiaramente una colorazione più scura: questo settore si trovava più vicino al cono d’ombra della Terra mentre il resto della superficie era interessato dalla penombra.

 

 

Questa è stata la prima delle quattro eclissi di penombra previste nel 2020, le altre si verificheranno il 5 giugno, il 5 luglio e il 30 novembre.

Per sapere gli altri eventi che si presenteranno questo mese puoi consultare anche:

 

 

 

Luna Rossa: ecco l'orario dell'eclissi lunare di stanotte
Luna Rossa: ecco l'orario dell'eclissi lunare di stanotte
Eclissi: tra scienza e mito
Eclissi: tra scienza e mito
Luna: il Giappone vuole mandare un robot sferico a esplorarne la superficie
Luna: il Giappone vuole mandare un robot sferico a esplorarne la superficie
La NASA non sembra in grado di raggiungere la Luna per il 2024
La NASA non sembra in grado di raggiungere la Luna per il 2024
Superluna: la Luna dà spettacolo come e quando vederla
Superluna: la Luna dà spettacolo come e quando vederla
Luna: l'ESA vuole creare una rete di satelliti artificiali attorno al satellite naturale
Luna: l'ESA vuole creare una rete di satelliti artificiali attorno al satellite naturale
Guano di pipistrello: nelle profondità di una grotta la storia della Terra
Guano di pipistrello: nelle profondità di una grotta la storia della Terra