TESS conferma l’esistenza di un nuovo tipo di pianeti: simili a Nettuno, ma roventi

77
2 anni fa

Il nuovo osservatorio della NASA, TESS, ha appena individuato un pianeta gassoso molto simile a Nettuno, orbitante molto vicino ad una stella distante da noi 260 anni luce.

La temperatura di circa 1725° C, la massa simile a Nettuno e la sua vicinanza alla stella ne fanno per ora l’unico pianeta del suo genere.

Il pianeta, battezzato LTT 9779b, è grande circa 4,6 volte la Terra ed orbita ad una distanza di circa 2,5 milioni di km dalla stella, compiendo una rivoluzione intorno ad essa in appena 19 ore: si tratterebbe infatti di un pianeta la cui orbita si è ridotta progressivamente.

Molti altri pianeti con orbite così vicine al proprio sole sono di solito delle dimensioni della Terra o di Giove, ma con una massa di 29,3 Terre, LTT9779b si piazzerebbe proprio in mezzo a questi due estremi.

La temperatura di circa 1725° C, la massa simile a Nettuno e la sua vicinanza alla stella ne fanno per ora l’unico pianeta del suo genere, anche se corpi celesti simili erano stati recentemente osservati.

In questo articolo della NASA di dicembre 2018 potete farvi un’idea a proposito della rarità dei pianeti roventi nettuniani: si parlava infatti della scoperta di un pianeta simile, ma più lontano dalla sua stella.

 

L’immagine mostra la rarità dei pianeti della massa simile a Nettuno, in funzione della distanza dalla stella: la zona tratteggiata mostra un’evidente assenza. GJ3470b è un pianeta simile scoperto a Dicembre 2018.

I ricercatori sostengono che la rapida perdita di atmosfera dovuta all’estremo calore lascerebbe intatto in poco tempo solo il nucleo roccioso: potrebbe essere stato quindi un enorme colpo di fortuna osservare il pianeta prima della sua trasformazione finale.

 

 

Solar Orbiter: le prime immagini del Sole a distanza molto ravvicinata
Solar Orbiter: le prime immagini del Sole a distanza molto ravvicinata
Piogge di diamanti su Nettuno e Urano: nuove prove sperimentali per spiegarle
Piogge di diamanti su Nettuno e Urano: nuove prove sperimentali per spiegarle
Via lattea: potrebbero esserci 6 miliardi di pianeti simili alla Terra
Via lattea: potrebbero esserci 6 miliardi di pianeti simili alla Terra
Intervista a Roberto Battiston: Gli Universi comunicano tra loro
Intervista a Roberto Battiston: Gli Universi comunicano tra loro
Le origini del campo magnetico terrestre rimangono un mistero
Le origini del campo magnetico terrestre rimangono un mistero
Chandra: utilizzato il suo occhio a raggi X per la ricerca degli assioni
Chandra: utilizzato il suo occhio a raggi X per la ricerca degli assioni
Presente acqua su Marte fino a 3,5 miliardi di anni fa
Presente acqua su Marte fino a 3,5 miliardi di anni fa