Escape Room: Il Gioco

28
2 anni fa

9 minuti

Uno strano congegno, quattro scenari e l’inarrestabile scorrere del tempo: sono questi gli ingredienti della nuova creatura di Cranio Creations, Escape Room: Il Gioco!

Il timer segna un paio di minuti alla fine. Se non metteremo le chiavi nell’ordine giusto le guardie ci cattureranno e per noi saranno anni di isolamento da sopportare.

Guardo negli occhi i miei compagni, prendo la chiave col triangolo e la infilo nel marchingegno davanti a noi. Una musichetta trionfante ci fa esalare un respiro di sollievo; il timer segna 01:34 e un errore adesso ci sarebbe stato fatale.

Adesso possiamo mettere tutto nella busta dello scenario numero 1 e provarne un altro. Countdown nucleare questa volta?

 

NO SPOILER
Data la natura del gioco, vi garantiamo che questa recensione è priva di spoiler

 

Per evitare gli spoiler non ci saranno altre immagini nel resto dell’articolo. Non è vero, ma ammetto di averci pensato

 

 

 

Fuga da Cartatraz

Nelle escape room si viene chiusi dentro ad una stanza e si ha un tempo limite per uscirne risolvendo indovinelli e puzzle.

Escape Room: Il Gioco è l’ultima fatica di Cranio Creations, che ha localizzato in italiano questo party game di successo. Per chi non sapesse cosa sono le escape room, altro non sono che un’attrazione che ha spopolato in tutto il mondo negli ultimi anni: si viene chiusi dentro ad una stanza, solitamente con un gruppo di amici, e si ha un tempo limite per uscirne risolvendo indovinelli e puzzle.

 

Forse potrebbe interessarti:

 

Prendendo spunto da questo passatempo è nato Escape Room: Il Gioco; logicamente non verrete chiusi dentro ad una stanza durante la partita però il conto alla rovescia, angosciante ed inarrestabile, ci sarà comunque e con esso l’urgenza di riuscire a trovare le soluzioni in tempo.

Dentro la scatola, infatti, oltre alle buste contenenti il materiale per i 4 scenari inclusi a farla da padrone è il Chrono Decoder, uno strano marchingegno con simboli, cifrari e codici scritti sopra; oltre a questi indizi ci sono quattro fessure dove infilare le chiavi che vi permetteranno di avanzare in ogni scenario ed il dannatissimo timer che dall’inizio della partita non mancherà di ricordarvi che tutti gli enigmi andranno risolti in meno di 60 minuti.

 

Il Chrono Decoder, rassicurante come una bagaglio incustodito in aeroporto, e le chiavi da inserire sopra di esso.

 

Il libretto delle istruzioni è un accessorio che serve solo a spiegarvi come funziona il Chrono Decoder e quali sono le poche regole del gioco.

Il libretto delle istruzioni è un accessorio che serve solo a spiegarvi come funziona il Chrono Decoder e quali sono le poche regole del gioco: avete 60 minuti di tempo per risolvere gli enigmi, non potete passare alla parte successiva senza aver prima scoperto la sequenza corretta delle chiavi per la parte in corso, se le chiavi sono inserite nell’ordine sbagliato perderete 1 minuto di tempo e ad intervalli prestabiliti, quando sentirete un bip, se vorrete potrete guardare la carta dei suggerimenti corrispondente a quel minuto.

Il sistema di gestione dei suggerimenti è davvero intelligente.

Per evitare di rovinarvi accidentalmente la sorpresa, le carte dei suggerimenti hanno scritto sul retro a quale minuto e a quale parte si riferiscono; una volta che sentirete il segnale acustico dal Chrono Decoder se vorrete potrete inserire la carta suggerimento corrispondente nell’apposito decodificatore che trasformerà l’indecifrabile ammasso di righe che c’è sul fronte della carta in un suggerimento riguardante ciò che state facendo.

Non entreremo nel dettaglio degli scenari contenuti nella scatola base per evitare di rovinarvi la sorpresa, però possiamo garantirvi che vanno da un livello abbastanza accessibile fino ad arrivare ad una sfida molto impegnativa e che metterà in difficoltà anche i giocatori più scafati.

Voglio fare i complimenti a Cranio Creations per la gestione della localizzazione: la resa degli indovinelli, dei giochi di parole e dei puzzle è molto fedele all’originale.

Il primo scenario che ci viene proposto (ed anche il più semplice) è quello di una fuga da una prigione; seguono in ordine crescente di difficoltà un gruppo di scienziati impegnati a combattere un pericoloso virus, una squadra di poliziotti alle prese con un ordigno nucleare ed una spedizione nelle viscere di un tempio Azteco.

Qui voglio fare i complimenti a Cranio Creations per la gestione della localizzazione: ho avuto modo di vedere il materiale in lingua originale e di confrontarlo con la versione italiana e la resa degli indovinelli, dei giochi di parole e dei puzzle è molto fedele all’originale.

Ogni scenario è diviso in tre buste, col gioco che inizia con l’apertura della busta numero 1. All’interno i giocatori troveranno degli indizi e dovranno cercare di capire quali chiavi e in che sequenza vadano inserite nel Chrono Decoder; questo marchingegno, inoltre, finisce per essere inserito in maniera molto organica nella storia che fa da sfondo ai vari scenari e non sembra mai fuori posto, andando a rappresentare di volta in volta lucchetti, bombe o antichi ingranaggi.

 

Gli scenari vanno dall’avventuroso al catastrofico. Le escape room a tema “Giornata alla SPA” sembrano non andare tanto di moda.

 

È disponibile una companion app che vi fornirà un sottofondo musicale adeguato al momento per tutta la durata della partita

È disponibile una companion app che se fatta partire in contemporanea con il Chrono Decoder vi fornirà un sottofondo musicale adeguato al momento per tutta la durata della partita e vi permetterà di fare l’upload della vostra foto sorridente con il timer sotto mano una volta che avrete completato lo scenario.

I materiali sono di ottima fattura, su questo non si discute; inizialmente il Chrono Decoder mi aveva dato un’impressione un po’ cheap ma svolge egregiamente il suo ruolo e sinceramente produrlo in qualsiasi materiale che non sia plastica avrebbe fatto lievitare i costi fuori misura.

I componenti all’interno delle varie buste possono in larga parte essere riutilizzati così come sono; alcuni avranno bisogno di essere strappati o piegati per poter risolvere l’enigma e sono caratterizzati dell’avere il simbolo di una stampante, che va ad indicare che sarà possibile scaricare e stampare il pezzo da sostituire direttamente dal sito apposito.

Piccolo appunto: al momento della redazione di questa recensione il sito non è disponibile in italiano, abbiamo contattato Cranio Creations e ci hanno garantito che entro poche settimane sarà online la versione in lingua italiana.

 

Fuga per la vittoria

Escape Room: Il Gioco cerca di ritagliarsi un posticino in un mercato comunque già affollato, e non si può farne una recensione veritiera se non si prendono in considerazione anche le altre tre grandi serie di “escape room da tavolo” che si trovano in commercio: Exit, Unlock! e Deckscape.

Queste tre serie sono accomunate dal fatto che gli indizi e gli indovinelli ci vengono forniti prevalentemente attraverso dei mazzi di carte, soluzione estremamente comoda nell’invenzione dei puzzle ma che risulta un po’ insipida e riduttiva se la si paragona il contenuto delle buste di Escape Room: Il Gioco.

Exit ha tra le soluzioni di alcuni casi la necessità di manipolare gli indizi che abbiamo sotto mano ed Unlock! aumenta l’immersività attraverso un’app per smartphone che vi permette di interagire col mondo del gioco; nessuna di queste esperienze però è all’altezza di quello che dà Escape Room.

Escape Room si aggiudica la palma di miglior esperienza escape da tavolo.

Questo è dovuto non solo al Chrono Decoder, che inizialmente avevo un po’ snobbato considerandolo un ninnolo senza troppa importanza e che invece si è rivelato un pezzo fondamentale per immergersi nel mondo del gioco, ma anche grazie agli indovinelli stessi che per il modo in cui sono strutturati e presentati sono degni di una escape room vera e propria. In un mercato che poteva sembrare già saturo, Escape Room si butta nella mischia e riesce a soffiare ad Unlock! la palma di miglior esperienza escape room da tavolo che aveva per me fino ad adesso.

 

 

 

Carta, cartone e carenze

La nota dolente per questo gioco è la caratteristica comune a tutti quelli appartenenti a questo genere: l‘assenza totale di rigiocabilità. Com’è logico che sia, una volta risolti gli enigmi non troverete molta soddisfazione nel rifarli conoscendo già la soluzione.

Questo è mitigato dal fatto di poter riportare, stampando i materiali necessari, il gioco alle condizioni pressoché originali; ciò non cambia il fatto che i quattro scenari presenti all’interno della scatola vi daranno quattro ore di contenuto e basta.

Il nostro consiglio è trovare un gruppo di persone interessate e dividere la spesa.

Questo è qualcosa da considerare, sopratutto in virtù del costo non proprio da party game (Escape Room è al momento in vendita a €39). Il nostro consiglio? trovate un gruppo di persone interessate e dividete la spesa.

Già un gruppo da 4 persone porterà il prezzo pro capite a €10, che è il costo medio di una escape room dal vivo, e se proprio vorrete potrete rivendere il gioco senza problemi. Infatti, la possibilità di avere a disposizione il materiale da stampare direttamente da parte di Cranio Creations vi risolverà il grattacapo del provare a vendere un gioco che dopo aver risolto alcuni enigmi risulterebbe alterato in maniera irreparabile.

Si vede inoltre che questo gioco è stato studiato per essere “usa e getta” dal tipo di imballaggio presente: la scatola è sotto gli standard ed includere le chiavi di soluzione in un sacchetto sigillato e non in una ziplock è una scelta poco felice, cosa di cui vi renderete conto la prima volta che mettendo via la scatola le chiavi finiranno ovunque.

Tirando le conclusioni Escape Room è un gioco che si è ben inserito nella sua nicchia e che è  l’esperienza escape room da tavolo più completa e soddisfacente disponibile sul mercato. Il prezzo per scenario è perfettamente nella media (€10) ed in questo è incluso il Chrono Detector, che è un gadget davvero ben studiato e che aiuta ad elevare Escape Room: il Gioco a “migliore nel suo genere”. Se il vostro gruppo ha la bramosia del provare una escape room da tavolo o se vi sono piaciute quelle in commercio, questo è il gioco che fa per voi ed è un acquisto da non lasciarvi scappare.

 

 

 

79
ME GUSTA
  • Il Chrono Decoder permette di provare le soluzioni senza rovinare il puzzle
  • Enigmi interessanti e di ottima qualità
  • Possibilità di resettare gli enigmi scaricando dal sito apposito i file di stampa
  • Materiali ottimi...
FAIL
  • ...Tranne che nell'imballaggio
  • Come tutte le altre escape room da tavolo, una volta risolti tutti gli scenari non ce ne si fa molto