Il robot LEGO Thunderbolt di Moko

4 anni fa

L’ultima fatica dell’artista LEGO Moko che vi presentiamo si chiama Thunderbolt ed è un immenso robot davvero minaccioso che ci ricorda i mecha di Pacific Rim.

Questo robot è un mix di varie tecniche e parti LEGO, “classiche” e Bionicle / Buildable figure unite assieme per creare questa meraviglia per gli occhi.

 

 

Per capire la scala del robot potete fare riferimento sia agli artigli delle mani che a quelli dei piedi, ricreati con parti Bionicle, che già normalmente ci sembrano grandi!  Qui sono usati per fare in pratica le unghie del mecha.

 

 

Anche i radar utilizzati negli spallacci rendono bene l’idea delle proporzioni.

Spettacolare la tecnica utilizzata per ricreare i tubi che passano sopra le spalle del robot. Notate attentamente quali parti sono state utilizzate. Davvero geniale!

 

 

Interessante anche l’uso dei panel LEGO Technic negli avambracci che si spalancano per mostrare poi una sorta di lancia fulmini che può essere illuminato tramite led dando un effetto splendido alla costruzione.

 

 

Il potente Bowser è il nuovo set LEGO a tema Super Mario: è alto 32cm e "spara fuoco"
Il potente Bowser è il nuovo set LEGO a tema Super Mario: è alto 32cm e "spara fuoco"
LEGO Super Mario: annunciato il Pack Personaggi - Serie 5
LEGO Super Mario: annunciato il Pack Personaggi - Serie 5
LEGO Optimus Prime: ufficiale il nuovo set in grado di trasformarsi da robot a camion
LEGO Optimus Prime: ufficiale il nuovo set in grado di trasformarsi da robot a camion
LEGO Ritorno al Futuro: presentato il set della DeLorean in uscita l'1 aprile
LEGO Ritorno al Futuro: presentato il set della DeLorean in uscita l'1 aprile
LEGO e Multiplayer.com: in esclusiva per l'Italia il martello di Thor
LEGO e Multiplayer.com: in esclusiva per l'Italia il martello di Thor
LEGO Ideas Il Mappamondo disponibile dall'1 febbraio: ecco tutti i dettagli
LEGO Ideas Il Mappamondo disponibile dall'1 febbraio: ecco tutti i dettagli
LEGO ECTO-1 10274 Creator Expert, la recensione
LEGO ECTO-1 10274 Creator Expert, la recensione