L'equazione del set LEGO perfetto
BRICKNAUTSTOYCULT

L’equazione del set LEGO perfetto

4
31 Maggio 2016

lego-entrepreneurship

È inutile negarlo, lo abbiamo fatto tutti: ore e ore passate tra Amazon e Lego Shop a cercare il set perfetto da comprare che rispetti il nostro budget, ma che sia anche soddisfacente da montare, e non meno importante, che faccia una bella figura esposto…

I set della Lego sono davvero infiniti: ne escono continuamente di nuovi e spesso e volentieri hanno prezzi non proprio abbordabili per le tasche di tutti.

È possibile trovare un algoritmo con il quale capire se conviene o no comprare un determinato set lego ?
Per capire se è possibile determinare la “formula del set perfetto” bisogna partire dagli elementi base che caratterizzano un set:
  1. Numero di pezzi
  2. Numero di minifig (e la loro rarità)
  3. Prezzo

Questi tre elementi legati insieme potrebbero fornirci una formula chiara per capire se un set è degno di essere comprato.

 

 

Numero di pezzi

Una delle prime cose che noi amanti dei mattoncini controlliamo in un set, è il numero di pezzi. Questo dato è estremamente variabile, infatti ci sono set composti da poche decine di pezzi ed altri che superano abbondantemente il migliaio.

Ovviamente più pezzi sono presenti in un set, più è lunga la costruzione, più è duraturo il divertimento. Non mentiamo a noi stessi: un set con 30 pezzi potrà anche essere bello da esporre, ma non ti da quel senso di soddisfazione che ti da costruire un set per 4 ore di fila.

 


Minifigure

Il secondo fattore, ma non meno importante, riguarda le nostre amate minifig.

Tutti gli appassionati lego ne hanno centinaia e di ogni tipo di set, ma bisogna fare una distinzione: minifig “normali” e minifig rappresentanti “personaggi”.

Un esempio banale: da un set lego city può uscire ad esempio un poliziotto qualsiasi che avrà un certo valore. Questo valore sarà sicuramente inferiore al valore per esempio della minifig di Poliduro (da LegoMovie) o da quella di Kylo Ren (da StarWars).

Quindi le minifig contribuiscono nel far accrescere il valore del nostro Set.

 

 

Prezzo

Ecco il tasto dolente: la nostra felicità sotto forma di ABS costa.

Come erroneamente siamo portati a pensare, la lego non da un prezzo ai propri set basandosi solo esclusivamente sul costo materiale dei pezzi e delle minifig. Se così fosse, i set avrebbero un avanzamento di costo lineare: “più pezzi, più prezzi”.

I prezzi dipendono ovviamente da queste due cose, ma ci sono anche analisi di mercato, diritti da pagare (nel caso di set brandizzati come Marvel, StarWars, etc…) e il costo della vita diverso da paese a paese.

 

 

La Formula

Dopo aver analizzato sommariamente i tre fattori che caratterizzano un set, possiamo finalmente arrivare all’algoritmo che ci interessa.

 

CodeCogsEqn

 

Dove ovviamente

  • Pezzi: sono i pezzi che compongono il set
  • Prezzo: Il costo in EUR
  • MinifigSemplici: si intendono tutte le minifig che non rappresentano un particolare personaggio noto (Es. poliziotto, predatore tusken, astronauta, operaio)
  • MinifigSpeciali: si intendono tutti le minifig che rappresentano un particolare personaggio noto (Es. Han Solo, Batman, Indiana Jones)

La formula, che chiameremo LQC (lego quality coefficient) ci restituirà un certo numero che sarà indicativo sulla convenienza di acquistare questo determinato set.

La maggior parte dei set della lego ha un LQC compreso tra 5 e 15, ma ovviamente il valore può scendere al di sotto di 5 o al di sopra di 15.

Come interpretare l’LQC ?

Dopo aver visionato centinaia di set, e avendo fatto calcoli su calcoli, siamo giunti alla conclusione che ci sono fondamentalmente 3 fasce:

  • 0 – 9 Questi set costano troppo ! Per il prezzo che hanno, ci restituiscono troppo poco!
  • 9-11 Questi set hanno costo equo, paghi il giusto per avere il giusto divertimento !
  • LQC > 11 Questi sono i set che preferisco, da comprare senza pensarci due volte, il loro rapporto qualità/prezzo è davvero elevato !

Facendo i calcoli su centinaia di set abbiamo scoperto che l’LQC tende ad abbassarsi quando si tratta di set brandizzati, in particolare, il record per la media LQC più bassa tocca proprio a star wars !

Facciamo un paio di esempi basati su set diversi:

 

Star Wars 75104 Kylo Ren’S Command Shuttle

Pezzi: 1005
Prezzo: 129.99€
Minifig: 5 (3 normali + 2 speciali)
LQC = 9.4

Vuol dire che il prezzo è giustamente proporzionato per quello che ci offre. Da notare che in questi giorni il set è in offerta a 112.99€ comportando il variare dell’LQC a 10.64, cioè praticamente al limite dell’obbligo di acquisto :)

 

Star Wars 75101 First Order Special Forces Tie Fighter

Pezzi: 517
Prezzo: 74.99€
Minifig:4 (4 normali)
LQC = 8.65

Deduciamo quindi che questo set, essendo al di sotto della soglia, non è uno dei più convenienti, ma essendo in offerta a 67.99€ raggiunge un LQC pari a 9.36 quindi appena sopra la “soglia di giustezza”.

 

Che ne pensate?

AsdAndrea

Andrea Cafarchio a.k.a. AsdAndrea

Ingegnere Biomedico, nerd per natura e per scelta. Vivo di Star Wars, e colleziono lego. Se mi drogassi invece di fare il collezionista avrei sicuramente più soldi. Xbox one owner: gamertag CAFARCHIO
Aree Tematiche
Acquisti Bricknauts Games Matematica Modellismo ToyCult Toys
Tag
martedì 31 maggio 2016 - 14:57
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd