Naoniscon Games & Comics 2015 Report

64
6 anni fa

7 minuti

Naoniscon2015 Copertina

Il 17 maggio si è svolta con successo la giornata dedicata ai nerd (e loro commiserevoli accompagnatori) di tutto il triveneto e… anche oltre!
Una splendida giornata di sole che molti hanno deciso di trascorrere alla Fiera di Pordenone tra giochi d’ingegno, fumetti rari ed originali cosplayer.
Naoniscon Games & Comics è giunta infatti alla sua 19^ edizione segnando ancora una volta un passo avanti rispetto al passato, con migliaia di visitatori che hanno voluto premiare l’impegno di tutti i volontari locali che ogni anno si mettono in gioco.

Ma di cosa stiamo parlando?

Facciamo un passo indietro.
Naoniscon Games&Comics è una manifestazione nata nel 1996 con lo scopo di diffondere il Gioco Intelligente, mostrando gli sviluppi che di anno in anno si susseguono nel panorama ludico, un modo elegante per dire che ci piacciono i giochi di ruolo, di simulazione, di società e di carte, ma non veneriamo Cthulhu o altri antichi dei, né abbiamo alcuna relazione col ben più nefasto “gioco d’azzardo”!

L’evento è ancor oggi organizzato dal Club InnerCircle – Panorama, un’associazione hobbistica operante a Pordenone da oltre vent’anni e capace di radunare gli appassionati di ogni età che vogliono trascorrere insieme qualche ora tra dadi e miniature.

Secondo una ormai consolidata ricetta, alla manifestazione erano presenti numerosi espositori, tornei di giochi di simulazione come Warhammer Fantasy Battle, Warhammer 40K, Flames of War e Krosmaster Arena, tornei di giochi in scatola quali Ticket To Ride, 7 Wonders, PuertoRico, RISIKO! e StarWars X-Wing e giochi di carte quali Magic, Vampire TES, YU-GI-OH! e Force Of Will.

Nell’ottica di avvicinare al gioco intelligente neofiti e semplici curiosi, anche quest’anno il Club InnerCircle ha riservato un ampio spazio al Percorso Ludico ed al Siedi&Gioca.
Si tratta di due efficaci iniziative rivolte a tutti i visitatori interessati a provare in pochi minuti e sotto la supervisione esperta dello Staff giochi di varie categorie, dai giochi da tavolo più acclamati, ai rompicapo astratti, sino ai dimostrativi di giochi di ruolo, ai giochi di miniature ed ai sofisticati wargame storici.

Persino il promotore della Legge Regionale sul Gioco, Sindaco di Udine Furio Honsell, non ha saputo resistere alla tentazione di sperimentare il nostro Percorso Ludico!

A popolare la numerosa schiera di creativi ed ideatori di giochi originali c’erano Diego Manna con il suo divertentissimo Frico, gioco di guerra culturale che con ironia tratta le campanilistiche diatribe tra Udine e Trieste, Marco Englaro che ha presentato Kiciok, il gioco di dadi per gli amanti del buon vino, ed il nuovissimo gioco della Apocalypse Inc. di Manlio Zaninzotti sul magico mondo del cinema, The Producer.

Ed infine… c’era Lui: Immanuel Casto!

Ed infine… c’era Lui: Immanuel Casto! Sicuramente più conosciuto per le sue canzoni, quali Crash e Zero carboidrati, ma richiamato a Naoniscon per la sua innegabile carica nerd in quanto ideatore di Squillo.
Il Casto Divo è stato tutto il pomeriggio a disposizione dei visitatori per autografi, foto e qualche partita al suo irriverentissimo gioco sul mestiere più antico del mondo!

Come da tradizione, per gli appassionati di fumetti e dintorni nell’ambito di Naoniscon si è tenuta anche la 12^ giornata del fumetto Pordenone Comics.

L’intero mercato del fumetto si articolava su due ricchi padiglioni con espositori ancora una volta in crescita (+15%!) che coprivano tutto lo spettro della produzione nostrana ed internazionale, dalle nuove proposte contemporanee italiane, americane e giapponesi, alle ri-edizioni dei classici, sino all’antiquariato ed al vintage con le preziose prime pubblicazioni nazionali, francesi ed a stelle e strisce.

Imprescindibile, quindi, la presenza di un folto gruppo di autori, molti già affermati ed altri emergenti, quest’anno erano circa una trentina tra i quali Davide Pascutti (Pop Economix e Fausto Coppi), Alessandro Micelli (Comic Festival Munchen), Collettivo Dr. Mabuse (Waldo Spatten), Alvise Rossi (Inferni) e l’immaginifica Aretha Battistutta, tutti pronti ad esporre i propri lavori e promozionare le proprie opere.

L’offerta agli appassionati di questa arte popolare è stata poi completata ed arricchita dagli immancabili gadget legati al mondo del disegno (animato o meno) come gashapon, action figure, vecchi giocattoli, modelli assemblati, kit, dvd e colonne sonore!

Un tuffo nel mondo nell’immaginario che è diventato ancora più reale gustando le curiose pietanze giapponesi viste negli amati fumetti ed anime. Curiosi ed appassionati hanno potuto assaggiare il ramen in coppa, gli onigiri o dolci come dorayaki, taiyaki, mochi o dango.

La Naoniscon però non è soltanto una finestra su innovativi passatempi da salotto o introvabili letture della Nona Arte, ma anche azione e sport legati ad antiche tradizioni culturali del nostro territorio.

Non si sono registrati incidenti sullo stile Splatters

Erano infatti presenti anche due scuole di scherma storica occidentale, che hanno organizzato spettacoli e fatto provare l’ebrezza di maneggiare una vera spada ai visitatori disposti a calarsi nei panni di discepoli della letale Arte del Duello. Fortunatamente, non si sono registrati incidenti con sangue ed arti mozzati, per gli amanti dello splatter le speranze sono rimandate al prossimo anno.
E poi modellismo aereo statico, softair e lasertag, gioco di ruolo dal vivo e l’incantevole Bubble Pixie con il suo spettacolo di bolle di sapone che ha appassionato i genitori dei più piccoli!

 

CosTrive

Per il gran finale ovviamente la rutilante Gara Cosplay a cura di CosTrive, un evento immancabile per una manifestazione come Naoniscon.

Grandi soddisfazioni anche quest’anno raggiungendo un nuovo record di presenze con un’ottantina di iscritti alla gara e circa sessanta esibizioni sul palco, confermando l’evento come uno dei più grandi del nord Italia.

Validissimi i Cosplayer, per chi ha avuto la possibilità di seguire l’evoluzione della gara negli ultimi anni, è palpabile il netto innalzamento del livello di costumi ed esibizioni, uno vero e proprio spaccato di come la scena dei Cosplayer in Italia si stia evolvendo in una direzione sempre più professionale e spettacolare.
Utile in questo senso si è rivelato l’interessantissimo e divertente Workshop da parte di Gaetano Montico del celebre Team Prizmatec Cosplay.

Montico ha illustrato a fan ed apprendisti come riesce a creare i suoi fantastici lavori ed ovviamente non poteva che far parte della giuria della Gara Cosplay di quest’edizione.

Maestro di cerimonia, ovviamente, Immanuel Casto che ha inaugurato l’inizio della Gara Cosplay.

Lo hanno accompagnato in questo difficile compito Valentina Bettinardi, in arte Yamina Cosplay, una veterana del mondo del Cosplay che realizza squisiti lavori sartoriali, Alessio Veronese, alias Vargo di Forgia Utopia, esperto Cosplayer che realizza fantastiche armi e armature, Sabrina Lettiero, ovvero Hydra & Sylesia Cosplay, anche lei ottima costumista capace di creare meraviglie col Worbla, e ultimo, ma non meno importante, il rappresentante CosTrive in questa edizione, Antonio Di Stefano in arte Antonio Style ben noto per le sue armi ed armature.

Questo è tutto, un ringraziamento a tutti quelli che hanno partecipato e ci auguriamo di vedervi tutti l’anno prossimo per la VENTESIMA edizione di Naoniscon Games&Comics!

 

Oltre a seguirci nei canali ufficiali, se abiti in Friuli Venezia Giulia ricorda che il gruppo regionale di LegaNerd ti aspetta per seguire da vicino le prossime edizioni di Naoniscon Games & Comics.

Il NetAddiction Dome al Lucca Comics & Games 2017
Il NetAddiction Dome al Lucca Comics & Games 2017
Naoniscon Games&Comics 2016
Naoniscon Games&Comics 2016
Play 2016 Cosplay Photo Report
Play 2016 Cosplay Photo Report
Giochi Uniti a Play, Festival del Gioco 2016
Giochi Uniti a Play, Festival del Gioco 2016
Cartoomics 2016
Cartoomics 2016
PLAY: Festival del Gioco 2016
PLAY: Festival del Gioco 2016
BGeek a Bari: Convention di fumetti, giochi, videogames & co.
BGeek a Bari: Convention di fumetti, giochi, videogames & co.