Il nome del figlio Vs. Cena tra amici

2
3 Marzo 2015

cena_tra_amici_vs_ilnomedelfiglio3

Qualche settimana fa nelle sale italiane era presente il film “Il nome del figlio” diretto da Francesca Archibugi, una commedia italiana in cui un gruppo di amici si ritrova a cena e, partendo da semplici scherzi e battute pungenti, finiscono per attaccarsi l’un l’altro fino a rivelare i segreti più intimi.

Tutto molto bello… peccato che nel mese di Luglio 2012 nelle sale italiane è uscito il film francese “Cena tra amici” diretto da Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte e guarda un po’… narra esattamente (a meno di futili particolari) le stesse vicende del film italiano.

Ma come è possibile che nel giro di 2-3 anni dall’uscita di un film straniero (e comunque francese, non australiano o prodotto chissà in quale remoto paese del mondo) ne venga prodotto uno in Italia che narra le stesse vicende? E il regista che ci sta a fare?

NdItomi: È un classico remake, si fa purtroppo. Si fa.

 

maxresdefault

 

Già negli ultimi anni si vedono sempre più film tratti da storie vere o basati su libri di successo, in cui il regista non deve lavorare alla problematica principale della regia di un film: La trama; nonostante ciò, ci sono altre mille problematiche e quindi il regista e tutto il suo staff hanno comunque un bel da fare…

Ma replicare la trama di un film appena (eh si nel cinema 2-3 anni non sono poi molti) uscito nelle sale italiane forse è un po eccessivo!

La trama è la stessa, ma il risultato finale è totalmente differente.

Ad ogni modo la trama è la stessa, ma il risultato finale è totalmente differente: la qualità del film francese è nettamente superiore, sia nel copione che nelle interpretazioni degli attori; questa sembra proprio una trovata per portare al cinema la gente e, come si suol dire, “ottenere il massimo (o un qualsiasi) risultato con il minimo sforzo”.

 

locasciogolino

 

A tutto questo si aggiunge la scena finale del parto:

  • Nel film francese è più che gradevole ed il senso è mostrare come tutti i protagonisti, dopo aver litigato su qualsiasi argomento, si ritrovano all’ospedale gioiosi e felici per la nascita del bambino.
  • Nella replica italiana invece viene ripreso il vero parto dell’attrice, o almeno così è stato detto; la scena non è adatta ai deboli di stomaco e sembra di stare veramente in sala parto. Il tutto si rivela al quanto grottesco e inappropriato.

Concludendo, il film francese si è rivelato un film brillante e travolgente, il film italiano a tratti imbarazzante con un cast fuori luogo (l’interpretazione di  Valeria Golino che recita con la sua voce roca e calma non ci azzecca proprio!).

Avete visto i due film? che ne pensate di questo remake italiano?

 

Aree Tematiche
Cinema Entertainment
Tag
martedì 3 Marzo 2015 - 11:58
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd