Calatrava: Quando Natura e Architettura si incontrano

Hemispheric_-_Valencia,_Spain_-_Jan_2007

Santiago Calatrava è uno degli architetti più amati e discussi dei nostri tempi. Nel realizzare le sue opere si ispira al mondo naturale e ne astrae le forme per convertirle in architettura.

Santiago Calatrava Valls è un noto architetto spagnolo nato a Benimamet nel1951. Nel 1981, dopo aver concluso un elaborato percorso di studi comprendente due lauree, ha iniziato un’attiva carriera a Zurigo.

Di grande importanza sarà l’influenza che qui riceverà dallo svizzero Le Corbusier. Calatrava tuttavia non è soltanto un grande architetto ed ingegnere, bensì un artista.

Grande spazio nella sua espressione hanno infatti suoi schizzi colorati ad acquerello e le sue meravigliose sculture, opere che tradiscono lo stile da lui elaborato nella realizzazione degli edifici.

006

Fondamentale per Calatrava è sicuramente il disegno precedente la progettazione.

 

Fondamentale per Calatrava è sicuramente il disegno precedente la progettazione: egli infatti astrae elementi presenti in natura al fine di rielaborarli e creare strutture inimitabili.

 

 

Dalla pittura, dalla scultura, dall’ingegneria, dal continuo progettare. Da un esercizio tendente ad esprimere il profondo me stesso.

Santiago Calatrava

 

 

Opere e linea stilistica

La linea stilistica di Santiago Calatrava è subito riconoscibile per l’essenzialità e la pulizia del suo disegno. Le strutture bianche dell’architetto creano ambienti che paiono distaccati dalla realtà, quasi come dei limbo.

La ripetitività di linee regolari, semplici ma di grande dinamicità, dà ritmo alle strutture elevandole e alleggerendole.

0010

Tra le opere più importanti ricordiamo il Ponte della Costituzione a Venezia (che è stato frutto di numerose critiche), il Port Authority di New York e New Jersey, l’Umbracle a Valencia, l’ auditorium di Terifle e l’interno della BCE Place Galleria a Toronto.

 

 

 

Brookfield Place Toronto Brookfield Place Toronto
Calatrava ha voluto che il complesso strutturale ricordasse un viale alberato.

Interessante lo studio progettuale di quest’ultima opera, poiché Calatrava ha voluto che il complesso strutturale ricordasse un viale alberato.

Alzando lo sguardo infatti è possibile notare che gli elementi architettonici vanno ad intrecciarsi come i rami di alberi su una strada.

Stilisticamente simile è l’Atrium of Brookfield Place, sempre a Toronto, l’ampiezza dei cui pilastri compositi va ad aumentare man mano che si avvicinano al soffitto per poi creare delle volte che ricordano vagamente alcune cattedrali gotiche flamboiant. L’effetto complessivo ricorda un palmeto bianco ed è particolarmente suggestivo. Di immenso splendore è poi l’ Hemisferic di Valencia, ospitante al suo interno un cinema in 3D.

L’opera si riflette su uno specchio d’acqua e, effetto volutamente studiato, dà all’osservatore la sensazione di vedere un occhio o una perla all’ interno della propria conchiglia.

 

 

Il Turning Torso Il Turning Torso

Di più recente realizzazione è il Turning Torso in Svezia, edificio che ricorda un torso in rotazione o una colonna vertebrale ed è formato da nove moduli, ognuno ospitante sei piani.

Pare che il committente avesse chiesto a Calatrava la progettazione della struttura dopo aver visto una sua scultura rappresentante appunto il torso ritorto di un uomo. Anche in quest’ opera dunque c’è una particolare attenzione per le
forme presenti in natura.

 

 

 

Disegno e scultura

Se molti collegano il nome di Santiago Calatrava ai suoi edifici, pochi sono a conoscenza della sua vasta selezione di sculture e schizzi ad acquerello.

Nella prima tecnica, l’ architetto mantiene l’ essenzialità della forma e la purezza della linea e va a realizzare opere pure e piacevoli all’ occhio.

 


Per quanto riguarda invece gli schizzi, Calatrava adotta una tecnica decisamente più libera, lasciando spazio a prosciughi e imperfezioni che donano carattere alle tavole.

 

 


Concludendo…

Santiago Calatrava, forse, è più un artista che un architetto, se si guarda al suo modo di creare: egli infatti tende a cercare ciò che è bello più che ciò che è funzionale nelle suo opere.

Auditorio_de_Tenerife_Pano

 

Calatrava tende a cercare ciò che è bello più che ciò che è funzionale nelle suo opere.

Questa sua caratteristica scatenerà spesso aspre critiche da parte di alcuni committenti che hanno avuto da ridire su alcuni errori progettuali (anche piuttosto gravi) e sul non rispetto delle spese di costruzione, spesso molto più elevati di quanto accordato.

Calatrava tuttavia si è preso queste ‘‘licenze’’ per realizzare opere famose e riconosciute in tutto il mondo, opere dalle linee pure ed essenziali che formano strutture scultoree nonché moderne.

Agire come un artista permette all’ architetto di evadere dai canoni per giungere a forme del tutto originali.

 

 

Aree Tematiche
Architettura Creatività Natura Select
Tag
giovedì 13 febbraio 2014 - 10:54
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd