I limoni, la masturbazione e il pollo riduci pene #bonsaikitten

truth

Pronti per le bufale più interessanti delle ultime settimane? Ogni settimana ne condividono davvero tante sia i giornali che i blog online, starci dietro è ormai un’occupazione a tempo pieno.

Come sempre specifico che io non ho alcuna competenza in quasi nessuna delle materie che tratto, sbufalo sempre ed esclusivamente appoggiandomi a fonti e siti disponibili a tutti, siate voi stessi sbufalatori nelle vostre pagine social, non fidatevi mai di nessuno!

E incomiciamo con …

 

Il limone è 10.000 volte più potente della chemio!

Questa è una di quelle bufale inossidabili, circola da ormai tre anni, è stata sbufalata più volte ma negli ultimi mesi l’ho vista condividere a tutto spiano (certi post hanno avuto più di 10.000 condivisioni). 

La Bufala parte da un messaggio e-mail che ha iniziato a circolare nel 2011:

Il succo di limone è utile nel prevenire la malattia. Il suo sapore è gradevole e non produce gli effetti terribili della chemioterapia. L’albero di limone è noto per la sua varietà di limoni e limette.

Si può mangiare il frutto in diversi modi: si può mangiarne la polpa, premere il succo, preparare bevande, sorbetti, pasticcini, ecc.. E ‘merito di tante virtù, ma la più interessante è l’effetto che produce su cisti e tumori.

Questa pianta è un rimedio provato contro i tumori di tutti i tipi. E ‘considerato anche come uno spettro anti-microbico contro le infezioni batteriche e funghi, efficace contro i parassiti interni e vermi, regola la pressione sanguigna troppo alta, è un antidepressivo, combatte lo stress e disturbi nervosi.

La fonte di queste informazioni è affascinante: si tratta di uno dei più grandi produttori di droga nel mondo, dice che dopo più di 20 test di laboratorio dal 1970, gli estratti hanno rivelato che: distrugge le cellule maligne in 12 tipi di cancro, incluso quello del colon, del seno, della prostata, polmone e pancreas …

I composti di questo albero hanno dimostrato 10.000 volte meglio del prodotto Adriamicina, un farmaco chemioterapico normalmente utilizzato in tutto il mondo, rallentando la crescita delle cellule tumorali.

E, cosa ancora più sorprendente: questo tipo di terapia con estratto di limone distrugge solo le cellule tumorali maligne e non influisce sulle cellule sane.

Istituto di Scienze della Salute, 819 N. L.L.C. Causa Street, Baltimora, MD1201

1382964_220793138086285_1699895536_n

La bufala ha iniziato a circolare tanto anche per merito dell’intestazione della prima mail in inglese, l’istituto di scienza della salute di Baltimore USA.

Peccato che tanti abbiano provato a contattare l’istituto che si è sempre trovato costretto a negare di aver redatto mail o di aver fatto ricerche con esiti positivi a riguardo .

Esistono studi riguardo il limone che hanno evidenziato come i limonoidi presenti nella buccia e nei semi potrebbero agire in maniera positiva su certi tipi di tumori, ma la ricerca è partita nel 1999 e non è ancora terminata, e comunque nel caso funzionasse si parla di prevenzione o stop alla crescita del tumore, mai di cura.

Altri studi hanno evidenziato di come la pectina contenuta nella polpa dei limoni possa venire modificata e assunta anche per via orale possa agire da killer delle metastasi, evitando il formarsi di nuovi tumori e combattendo quelli già formati, la ricerca su questa modifica della pectina risale agli anni 90 del secolo scorso, l’ultima pubblicazione in merito risale ai primi del secolo, ad oggi non vi sono ancora risultati, il che ci porta a pensare che la cosa non sia finita li.

Insomma potrebbe esserci del buono ma sicuramente non ci curiamo dal tumore bevendo estratto di limone, sicuramente non ci farà male (a meno che non siamo intolleranti al frutto).

Non mettete la vostra salute nelle mani di un sito web, verificate le fonti, cercate le ricerche, illudersi è bello, ma quando ci si ammala ci vuole la medicina quella vera a curarci.

 

Qualche ulteriore fonte:

 

 

 

In Svezia ora è legale masturbarsi in pubblico!

Gira da qualche giorno la Bufala della masturbazione libera in Svezia…che narra di come un vecchietto sia stato colto in flagrante mentre praticava atti di auto erotismo in spiaggia…

il giudice però l’avrebbe assolto creando un precedente che De Facto rende libera la masturbazione in pubblico.

uTonti (e pure un po’ maliziosi) voi che ci credete …e la fate circolare… altro che, siete pseudo Giornalisti che dovrebbero vincere il premio Creduloni dell’anno 2013!

3ock3k

La storia non discosta di tanto dalla leggenda…ma vanno fatte serie precisazioni, il 65enne si stava masturbando per l’appunto in spiaggia, alcuni bagnanti l’hanno visto e l’hanno denunciato per Violenza Sessuale (in quanto si sono sentiti violentati dal gesto).

Il giudice ovviamente ha reputato la denuncia esagerata e ha mandato l’arzillo 65enne a casa solo con una reprimenda!

Ma noi in Italia (e anche sul DailyMail) di questo ce ne infischiamo… siam mica buoni di tradurre lo svedese…quindi pubblichiamo alla boia d’un giuda!!! Che dire, cari pseudo giornalisti/blogger vi sfido a fare un giretto su al nord e dare spettacolo in pubblico… vediamo se non v’arrestano!

 

Qui alcuni di quelli che l’han messa in giro:

 

 

 

Il pollo mangiato in gravidanza può avere brutti effetti collaterali

Il pollo mangiato mentre sei incinta farà si che il tuo bimbo abbia il pisello piccolo…ma siamo seri? L’annuncio comparso su molte testate anche italiane è di un’incompetenza disarmante, non viene contestualizzato, e non vengono spiegate le ragioni dell’allarmismo!

La PETA che lo ha emesso per prima l’ha fatto per una situazione (americana) specifica: il National Buffalo Wing Festival, che si tiene a fine agosto a Buffalo N.Y. !

Durante questo Festival vi è una competizione mangereccia dove vince chi mangia più alette di pollo e non parliamo di ingurgitarne due o tre, ma decine su decine!

roasted_chicken_4

Ma perché parliamo di dimensioni del pene? Lo si fa perché in america su alcuni polli da batteria sembra che si siano trovate presenze di ftalati, composti chimici (in europa sotto stretta regolamentazione), non da ingerire!

Gli ftalati secondo uno studio del 2003 (molto discusso) potrebbero causare una femminilizzazione nei neonati, ma la cosa ad oggi non è stata chiarita (e la PETA evita di dircelo)!

Comunque la notizia come potete vedere è tutto tranne che basata su fondamenti validi, in Europa la presenza di ftalati nella carne del pollo è attentamente controllata, e comunque i rischi vi possono essere solo con eccessi di quei tipi di pollo, non per un normale consumo.

Gli eccessi lo ricordiamo sempre sono dannosi, moderazione in tutte le abitudini alimentari è la parolina d’oro.

 

Un po’ di propaganda con il link alla nostra paginetta Facebook per rimanere sempre aggiornati: Bufale un tanto al chilo e da poco anche un piccolo blog per trovare più facilmente le bufale suddivise per categoria.

 

Bonsaikitten è la rubrica di Lega Nerd che tenta di smascherare le peggiori bufale in circolazione su internet.
Aree Tematiche
Attualità Guide Medicina Natura Real Life Scienze
Tag
mercoledì 2 ottobre 2013 - 9:36
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd