Recensione Lorax - il guardiano della foresta
RECENSIONE

Lorax – il guardiano della foresta

3

Lorax

La Illumination Entertainment riconferma le sue caratteristiche come studio d’animazione dopo Cattivissimo Me, mostrando un’alta capacità di resa visiva (altissima in questo caso) e una scarsa capacità di regia (scarsissima in questo caso).

 

Realizzazione

LORAX_loc_itaIniziamo parlando delle canzoni: musicalmente sono bellissime, ma i testi sono banali e brutti e alcune voci non corrispondono all’aspetto visivo dei personaggi: uno su tutti l’uomo baffuto che nella canzone iniziale esalta il nuovo parcheggio cittadino, davvero inascoltabile!

L’animazione è ad un buon livello, ottimo in alcuni casi, ma qui e li presenta delle cadute vertiginose. In particolare sulle comparse e sulle scene di massa in cui troviamo spesso animazioni abbastanza grezze.

In particolare infastidisce durante le canzoni l’assenza di intenzionalità di alcune comparse (ovvero la scarsa recitazione) che le rende attori di serie B.

Probabilmente queste stonature sono dovute anche allo stile animativo dello studio che non sa ancora se vuol’essere realistico in stile Pixar o cartoon in stile Sony Animation.

00199496

Il grosso degli altri elementi della realizzazione arriva all’eccellenza: design del mondo molto bello e riuscito, lighting favoloso, fur (ovvero peli, capelli e erba) molto ben curato e dinamiche (come per esempio quelle che gestiscono le pieghe dei vestiti) molto presenti e gestite bene.

Tutto perfetto praticamente… Finché non si parla della storia…

 

Storia

Sulla storia il film ha fatto un vero capitombolo, ha tutta l’aria di essere un film fatto da uno studio con tutte le carte in regola, ma che non si è procurato di trovare un regista all’altezza.

A livello di struttura i flashback sono così numerosi e corposi che di per sé scavalcano la storia principale, rendendola una scontata e scarna sequenza di eventi che porta ad un inevitabile finale senza spessore.

199610

Durante i flashback di per sé (per quanto in maniera un po’ troppo rapida) viene ben presentato il tema ambientalista e l’accusa alla società odierna, tuttavia questo far porre allo spettatore le domande giuste non si concretizza poi nel fornirgli delle risposte adeguate.

Le argomentazioni “contro”, del business, del “che male c’è” e del “si sta bene lo stesso non ci manca nulla” sono infatti sviluppate così bene rispetto ai “pro” che usciti dalla sala si è quasi più propensi a dar ragione ai cattivi che non ai buoni.

 

Personaggi

Il design dei personaggi rispetta bene i tratti tipici dei racconti del Dt. Seuss e i rig ben fatti permettono deformazioni (soprattutto dei visi) molto ampie, accentuandone l’espressività.

Mal sviluppati i caratteri, a parte i protagonisti gli altri personaggi non hanno profondità, risualtando a volte addirittura incoerenti. Un esempio su tutti la madre di Ted, personaggio di per sé maturo e adulto, eppure ai fini comici se ne esce più di una volta con delle “svirgolate” che stridono con il carattere.

the-lorax-still01

In generale nei personaggi non è rispettata la proporzione “importanza/profondità”. Troviamo infatti comparse (come gli animali del bosco) spesso più interessanti e meglio studiati di molti personaggi maggiori, facendo apparire insipidi quelli principali e con troppo poco spazio quelli secondari.

E per dare il colpo di grazia parliamo di Lorax: gli è stato dato un ruolo così marginale e impotente all’interno del film, che se non ci fosse stato il film avrebbe funzionato lo stesso benissimo.

 

Conclusioni

the-lorax-pic06

In conclusione è un film che ha goduto di un team tecnico dalle capacità davvero altissime, e che è riuscito a rovinarle quasi completamente con la struttura narrativa debole e svolazzante!

 

 

Videorecensione VRUFAICSss

 

 

VRUFAICSss

Lorenzo Giol a.k.a. VRUFAICSss

Lorenzo ha una laurea in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo e si è specializzato nell'ambito dell'animazione 3D con un master nel trevigiano. La passione per il teatro, il cinema davanti e dietro le quinte e l'animazione 3D lo hanno portato ad approfondire l'ambio artistico soprattutto per quanto riguarda la regia, la sceneggiatura e la direzione artistica. Oggi è Art Director e socio fondatore della 4Bit Animation Studio. Azienda che realizza animazione 3D nata assieme ai suoi due soci Alan e Andrea.
Aree Tematiche
Animazione Cinema Recensioni
Tag
venerdì 26 luglio 2013 - 12:52
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd