L'effetto Doppler e l'Universo

Per la gioia di tutti quelli che tengono un santino di Carl Sagan nel portafoglio ritorna Curiosità Spaziali!
Mostra Approfondimento ∨

Questa volta non parlerò di un corpo celeste, ma d una legge della fisica che ci ha permesso di capire un bel po’ di più del nostro amato Universo.
Naturalmente sto parlando dell'Effetto Doppler!

Che cos’è l'Effetto Doppler?
L’effetto Doppler è un cambiamento apparente della frequenza o della lunghezza d’onda di un’onda percepita da un osservatore che si trova in movimento rispetto alla sorgente delle onde. Per quelle onde che si trasmettono in un mezzo, come le onde sonore, la velocità dell’osservatore e dell’emettitore vanno considerate in relazione a quella del mezzo in cui sono trasmesse le onde. L’effetto Doppler totale può quindi derivare dal moto di entrambi, ed ognuno di essi è analizzato separatamente.
L’effetto Doppler è riscontrabile in tutti i tipi di onde, ovvero le onde sonore, le onde luminose, le onde elettromagnetiche, ecc ecc.
Mostra Approfondimento ∨

Perché l’effetto Doppler è così importante nell’Astronomia?
Come detto prima l’effetto Doppler si può applicare a tutti i tipi di onde, comprese quelle luminose.
Interpretandolo come dovuto ad un effettivo moto della sorgente -esistono anche interpretazioni alternative, ma meno diffuse- è stato usato per misurare la velocità con cui stelle e galassie si stanno avvicinando o allontanando da noi, per scoprire che una stella apparentemente singola è, in realtà, una stella binaria con componenti molto vicine tra loro, e anche per misurare la velocità di rotazione di stelle e galassie.
Insomma, con l’effetto doppler noi misuriamo e comprendiamo l’Universo.
Mostra Approfondimento ∨

Perché è così importante il Redshift?
Sulla carta il Blueshift è molto più interessante del Redshift, dato che se un oggetto mostra uno spostamento verso il blu vuol dire che esso si sta avvicinando a noi, quindi ipoteticamente sarà raggiunto più velocemente da ipotetica sonda lanciata in un ipotetico futuro.
Ma il Redshift ci ha permesso di misurare l’universo, di capirne l’origine e probabilmente ci permetterà di predirne la fine.
Mica cazzi.
Mostra Approfondimento ∨

Quali sono i futuri sviluppi nella teoria del Redshift?
Lo spostamento verso il rosso è stato il primo e più longevo strumento d’indagine cosmologica a disposizione di fisici e astronomi: ha permesso di misurare l’Universo, di valutarne l’accelerazione, l’età e la densità media.
Ha permesso di elaborare lo scenario di universo in espansione attualmente visto come standard, il quale, estrapolato indietro nel tempo, porta ad una singolarità, un punto nel tempo dove tutte le distanze erano nulle. La teoria che descrive questi avvenimenti è quella del Big Bang.
Mostra Approfondimento ∨

Link utili
Come sempre Wikipedia ITA | ENG
Physics.com
La classica spiegazione per i niubbi.
Una spiegazione per niubbi un po’ più colti.
Una piccola applet java che illustra il variare dell’effetto Doppler al variare della velocità.
Ricordo che in questo thread potete suggerirmi le tematiche per i prossimi articoli.

[Curiosità Spaziali] è la rubrica di Lega Nerd sulle curiosità e notizie riguardanti spazio e astronomia.

Drugo | SB214 a.k.a. Drugo | SB214

Non dategli da mangiare potrebbe essere carnivoro.
Aree Tematiche
Astronomia
Tag
sabato 7 maggio 2011 - 5:48
Edit

Lega Nerd Podcast

Lega Nerd Live

LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd