Lemon II #LegaNerd
5

Ieri sera stavo chiacchierando con un’amica e ad un certo punto mi ha nominato il Lemon II… ricordavo vagamente il nome e così ho fatto una ricerca su internet scoprendo che veniva prodotto proprio nella mia città: Ravenna.

Nel forum ComputerHistory.it c’è la storia di questo pezzo di antiquariato, di cui vi riporto alcuni stralci.

Il Lemon II è stato prodotto da diverse aziende, Selcom, Jen, Belton e la Lemon Italia. Per questo esistono numerose versioni della macchina, con diversi case, ma la maggior parte di queste mantengono come cuore la scheda originale, prodotta fino dal 1981 dalla Selcom di Ravenna.

La mainboard era una copia pressoché identica di quella dell’Apple II+, si differenziava dall’originale per pochi particolari, come per esempio l’utilizzo di EPROM al posto dele ROM.

Un requisito fondamentale per garantire la compatibilità era infatti la duplicazione delle ROM dell’Apple II che contenevano le routine di “boot”, il programma di monitor e l’Applesoft BASIC. La produzione di rom richiedeva un investimento economico importante e si preferì sostituirle con delle Eprom, dal costo maggiore ma producibili in piccole quantità, poiché programmate in casa.

Il disegno della scheda madre fu quindi modificato per permettere l’utilizzo di Eprom al posto delle particolari Rom utilizzate da Apple, che non erano pin-to-pin compatibili.

Il contenuto delle ROM fu leggermente modificato per eliminare ogni riferimento alla Apple. Così all’interno della ROM la scritta “Apple II” diventava “Lemon II”. Non a caso entrambi i nomi sono di 5 caratteri. Come per molti compatibili si sceglie il nome di un frutto per richiamare la compatibilità con i computer della “mela” di Cupertino. Il nome Lemon, scelto tra i nomi inglesi di frutti a 5 lettere, non fu dei più felici: nei paesi di lingua anglofona il termine è sinonimo di “bidone”.

Mostra Approfondimento ∨

Fonte.

Grazie a SarahSarah.

Aree Tematiche
RetroComputing
Tag
martedì 15 febbraio 2011 - 12:30
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd