Saturnalia: Le origini divertenti del Natale #LegaNerd

A Natale puoi…

Il Natale è ormai alle porte e, come di consueto, le mie palle si preparano ad ornare l’albero. Anche quest’anno, con mio sommo rammarico, le masse festeggeranno la nascita di un certo Gesù di Nazareth e scarteranno i regali di quel vecchio porco che è Babbo Natale. Ebbene, io mi oppongo! Per chi volesse unirsi a me in “festeggiamenti alternativi”, ecco alcune informazioni.

Dal 17 al 23 dicembre, secondo la religione romana, si svolgono i Saturnali (o Saturnalia), cioè festeggiamenti dedicati al dio Saturno. Secondo il mito, tale divinità emergeva dagli Inferi durante il periodo invernale, accompagnata da un corteo di anime, che devastavano al loro passaggio l’intero territorio. L’unica soluzione al problema (prevalentemente di tipo atmosferico), era di convincere il dio e la sua schiera a tornare nell’aldilà attraverso sacrifici e rituali.
Durante questi festeggiamenti si tentava di ingraziarsi il dio con sacrifici animali, processioni, grandi banchetti, brindisi, canti corali (rigorosamente nudi) e talvolta riti orgiastici. La gerarchia sociale veniva momentaneamente invertita, in modo che gli schiavi potessero sentirsi liberi seppur per un periodo di tempo limitato. Tra di essi era estratto a sorte un Saturnalicius Princeps (una caricatura della classe nobile) investito dei pieni poteri e agghindato solitamente con il colore degli dei, cioè il rosso (che stranamente è il tipico colore natalizio!). Secondo alcuni studiosi il “fortunato” veniva poi sacrificato sull’Ara del tempio dedicato a Saturno.
I cittadini erano soliti scambiarsi un benaugurale “Io Saturnalia” accompagnato dalle strenne (dal latino strēna, “dono propiziatorio”), cioè regali che rappresentassero simbolicamente il ritorno alla luce dopo il solstizio d’inverno.
I Saturnali culminavano nel culto del Sol Invictus (o Dies Natalis Solis Invicti), di origine orientale, ma poi recuperato dai Romani. Nella notte tra il 24 e il 25 dicembre, si celebrava la rinascita del dio Sole, raffigurato come un neonato (mi ricorda qualcosa…). Tale culto fu portato in auge dall’imperatore Eliogabalo e ufficializzato nel 274 d.C. da Aureliano.
Nel 330 d.C. l’imperatore Costantino, dopo essersi convertito al Cristianesimo, decise di far coincidere ufficialmente i festeggiamenti del Sol Invictus con quelli del Natale. Il culto del dio Sole mantenne la sua importanza fino all’editto di Teodosio del 380 d.C. in cui si stabiliva il Cristianesimo come religione di stato.

Dopo questa carrellata di dati storici direi che posso finirla. Ricordate: vestitevi di rosso, partecipate a tutti i banchetti della zona, bunga bunga coi riti orgiastici e se dovete cantare, fatelo nudi.

Io Saturnalia!

Articolo scritto e poi passatomi dalla “FuckinB” dopo un interessante discussione sulle origini pagane del Natale.

deadpool

Nasce nel 1989 in un paesino inutile nella periferia di Milano cominciando fin da piccolo a smanettare su un Super Nintendo. Viene letteralmente folgorato quando il padre lo porta a vedere i vecchi film di Guerre Stellari al cinema in seguito alla prima rimasterizzazione. Cresce a pane e Play Station si dedica per un lungo periodo al Karate e allo Skate che poi vengono abbandonati causa rottura di un menisco e si avvicina alla musica iniziando a suonare la batteria (cosa che continua a fare anche oggi) nel frattempo sputtana i pochi soldi in Magic e fumetti. La sua condanna inizia con i giochi di ruolo in particolare i GDR by Chat e i Mmorpg che gli portano via un bel po di ore della sua vita, si innamora di Rinoa di FF8 e piange quando scopre di non essere ricambiato e comincia quindi a sognare di incontrare Solid Snake di persona, quando scopre che Snake non esiste non supera il trauma e si rifugia in un mondo tutto suo in D&D. Si diploma come perito chimico-biologico, inizia Biotecnologie per poi abbandonare, andarsene qualche mese dall'Italia e ritornare in cerca di un lavoro per finanziare i suoi progetti e non morire di fame XD. Come molti della sua generazione è squattrinato, non ha molte prospettive e si inventa ogni giorno qualche nuova follia per tentare di diventare ricco sfondato...fallendo quasi sempre. SOGNA DI DIVENTARE: un musicista di fama mondiale, uno scrittore e regista di fumetti, l'ospite di un costume simbionte o uno Jedi. Ad oggi uno dei suoi passatempi preferiti è quello di schifare le tipe discutendo animatamente con il suo migliore amico di quale sia il potere più forte da scegliere e di quanto Galactus sia un espediente narrativo difficile... E' uno zotico è conscio di esserlo e da Lunedi comincia a contare i giorni che mancano al Week End per poter fare finalmente un po di devasto o passare la notte su qualche Video Games con gli amici.
Aree Tematiche
Religione Storia
Tag
sabato 18 dicembre 2010 - 13:45
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd