San Gerolamo, l'agapete e gli errori di traduzione biblici. #LegaNerd
di
Zot
2

Trollando in santa pace, incappo nella Genesi.

Il post è lungo per cui uso lo spoiler, che fa meno disordinato.

Genesi1

Dio creò l’uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.

Genesi2.

E l’Eterno Iddio, con la costola che avea tolta all’uomo, formò una donna e la menò all’uomo (LOL).

Biblic fail.
Ma come, ma se l’aveva già creata nel capitolo 1.
Quindi? Come funziona adesso? Cloni?

Inizio la mia ricerca.

Mentre cerco trovo anche lui.
E qua si apre un mondo intero, ma forse è un’altra storia post.

Incappo in Sofronio Eusebio Girolamo aka San Gerolamo, il primo traduttore della Bibbia dal greco e dall’ebraico al latino.
Il vero motivo di questo post.

Cito da wiki:

Il rigore morale di Girolamo non era ben visto da buona parte del clero, fortemente schierato su posizioni giovinianiste e decisamente contrario all’eliminazione delle agapete

«Oh vergogna, oh infamia ! Cosa orrida, ma vera !
Donde viene alla Chiesa questa peste delle agapete?
Donde queste mogli senza marito ?
E donde in fine questa nuova specie di puttaneggio ?  »

L’agapete? Mmmhhhh… Ri-cito da wiki:

Nel I secolo dell’era volgare, alle origini della cristianità, il termine agapete (lat. agapetae, dal greco αγαπηται, amate, dilette), indicava delle vergini cristiane che individualmente consacravano la propria vita a Dio con un voto di castità e conducevano vita in comune con ecclesiastici che professavano il celibato, mettendosi al loro servizio per spirito di carità, convivendovi castamente, occupandosi del disbrigo di servizi e della gestione delle incombenze quotidiane. Erano chiamate anche sorelle adottive.
Il fondamento dottrinale di queste forme di convivenza e amore spirituale (agape) con persone dell’altro sesso, veniva individuato nella Prima lettera ai Corinzi. Nonostante la loro origine, queste usanze diedero spesso adito a vere e proprie degenerazioni, aberrazioni e scandali, che gettarono spesso un’ombra di sospetto sull’intero fenomeno spirituale, tanto che la pratica fu oggetto di deprecazione e divieti, ricevendo attenzione non solo nel campo della morale religiosa, ma anche nell’ambito della legislazione civile del IV secolo, come mostrano i divieti accolti nel Codice Teodosiano.

L’unica conclusione che voglio trarre con serietà è che la Bibbia è piena di errori di traduzione. Piena.

In poche parole, è tutta colpa sua.
Le crociate, la pedofilia, la droga, il doppiaggio, Berlusconi.
Ora quando mi alzo il mattino, so chi bestemmiare.

Visto che non ho ancora mangiato per postare, fatemi un panino, agapi!

zott

Spic es iu it.
Aree Tematiche
Storia
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd