La base sovietica dell’antrace #LegaNerd

Ok, avete presente tutte le vostre paure? Peggio. In questo luogo il 2012 è già arrivato.

Oggi sappiamo che dalla Seconda Guerra Mondiale fino alla caduta del muro di Berlino molti stati, in testa USA e URSS, hanno condotto esperimenti su organismi patogeni, per trasformarle in armi biologiche (bombe o aereosol), e per stoccarle.
Stiamo parlando di anni in cui si conosceva ancora poco della reale biologia di questi batteri e virus letali, si stava davvero ”giocando” con il fuoco.

Ancora oggi i dossier sono incompleti, secretati, pieni di accuse di USA vs URSS e di URSS vs USA. Quindi niente è certo e tutto è congetture.

La storia che vi racconto si svolge sull'isola di Vozroždenie, nel lago d’Aral, un lago salato di origine oceanica, situato alla frontiera tra l’Uzbekistan e il Kazakistan, ex territorio URSS. Sull’isola, per tutta la Guerra Fredda operò una base militare sovietica che portò avanti ricerche molto raffinate sull’ingegnerizzazione e utilizzo di svariati agenti patogeni per scopi bellici: antrace, vaiolo, peste, e chissà cos’altro.
Si credeva che la particolare natura geografica del luogo la rendesse perfettamente isolata e quindi idonea agli esperimenti. Ma non fu così. Si susseguirono molti incidenti, che coinvolsero anche la popolazione della piccola cittadina di Kantubek, oggi disabitata.

I crescenti timori di incidenti più gravi e le pressioni politiche internazionali fecero chiudere l’impianto nel 1992, ma molto del materiale biologico fu sotterrato in qualche maniera. Le spore dell’antrace sopravvivono alle condizioni più estreme e per moltissimi anni. Inoltre il lago d’Aral, a causa dell’agricoltura è andato via via prosciugandosi e l’isola si è trovata unita alla terraferma.

Alcune foto impressionanti:





La paura che roditori e altri animali potessero infettarsi e diffondere gli agenti patogeni spinsero gli USA ad organizzare una spedizione di monitoraggio e bonifica nel 2002. Il team di 113 esperti ha neutralizzato tra le 100 e le 200 tonnellate di antrace (credo abbastanza per sterminare l’umanità una decina di volte) in tre mesi. Il costo dell’operazione di bonifica è stato di circa 5.000.000 di $.

Un lieto fine, forse, perché non si è ancora certi di aver neutralizzato tutta la morte che c’era sepolta lì.

E quanti altri siti hanno vissuto un destino simile e non se ne è saputo niente, e tutto giace ancora lì sotto? Oppure: quante tonnellate di morte biologica hanno venduto le superpotenze a vari terroristi, per disfarsene e passare i controlli?

Ne sapremo di più verso la fine del 2012.

Qui la visuale dal satellite della base militare.
Storia dello sviluppo di armi biologiche in Unione Sovietica su wiki.
La guerra biologica su wiki.

Video di Nick Middleton che ha visitato quei luoghi: parte 1, parte 2. Davvero molto impressionante la seconda parte, guardatelo.

Aree Tematiche
Geografia Real Life Storia
Tag
Edit
LN Panic Mode - Premi "P" per tornare a Lega Nerd