Microsoft addestra l’IA a costruire centrali nucleari

Microsoft vuole utilizzare l’energia nucleare per alimentare il futuro dell’intelligenza artificiale. E con un colpo di scena un po’ bizzarro, vuole usare l’intelligenza artificiale per aiutare a ridurre la burocrazia necessaria per realizzarla, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal. Di per sé, questo non dovrebbe sorprendere più di tanto. L’apprendimento automatico utilizza notoriamente un’enorme quantità di energia, portando aziende come Microsoft a cercare alternative più ecologiche ai combustibili fossili come il carbone o il gas naturale. Quindi in altre parole, secondo il Wall Street Journal, l’azienda punta così tanto sull’IA che attualmente sta addestrando un’IA a sbrigare le pratiche per la creazione di nuove centrali nucleari.

L’IA per accelerare le pratiche

Un team di Microsoft ha trascorso mesi a costruire un’intelligenza artificiale preparata sui regolamenti nucleari e sui requisiti di licenza per aiutare il gigante tecnologico a compilare tutte le domande necessarie per costruire le proprie centrali elettriche ed accelerare le pratiche. In genere sono necessari anni e milioni di dollari, ma Microsoft è alla ricerca urgente di maggiore potenza per dare vita all’IA di prossima generazione. “Invece di puntare sull’energia solare ed eolica, le aziende tecnologiche come Microsoft e Google si stanno sempre più orientando verso l’idea dei piccoli reattori modulari (SMR), che sono centrali elettriche in scala ridotta che mirano a ridurre i costi di costruzione attraverso la standardizzazione di componenti e sistemi. Nonostante le decine di progetti presi in considerazione in tutto il mondo, negli Stati Uniti non ci sono SMR attualmente in funzione.

Microsoft segue le orme di Bill Gates

Questo perché più il modello è grande e più diventa capace, più potenza richiede. Microsoft oggi riflette la sensibilità del suo fondatore, Bill Gates, in quanto l’azienda crede nelle fonti energetiche a zero emissioni di carbonio e, come Gates, che investe egli stesso nell’innovazione dell’energia nucleare, sembra vedere un potenziale maggiore nel nucleare rispetto ad altre fonti di energia rinnovabili. “Se vogliamo farlo senza emissioni di carbonio, avremo bisogno di tutti gli strumenti del kit”, ha dichiarato al Journal Michelle Patron, direttore senior della politica di sostenibilità di Microsoft.

Con l’IA si risparmierebbero il 90% delle ore usate per la burocrazia

Secondo il WSJ, i permessi e la costruzione degli SMR sono ancora incredibilmente costosi. Per questo motivo, Microsoft sta collaborando con l’organizzazione no-profit Terra Praxis, che ha dichiarato al WSJ che l’intelligenza artificiale potrebbe tagliare il 90% delle ore umane necessarie per ottenere l’approvazione di un nuovo impianto. Non è che Microsoft stia consegnando a un’IA errante i codici nucleari. “Quello che stiamo facendo è addestrare un modello linguistico di grandi dimensioni su documenti altamente strutturati molto specifici per produrre un altro documento altamente strutturato quasi identico ai documenti precedenti”, ha dichiarato al WSJ il co-CEO di Terra Praxis Eric Ingersoll. “Non stiamo ottenendo risposte stravaganti, in cui l’intelligenza artificiale ha le allucinazioni”. Negli ultimi decenni gli Stati Uniti si sono bloccati nella costruzione di nuove centrali nucleari: Prima che l’unità Vogtle 3 della Georgia entrasse in funzione a luglio, l’ultimo reattore nucleare aperto negli Stati Uniti risale al 2016. Ma le cose potrebbero cambiare: gli Stati Uniti sono stati tra i Paesi che hanno firmato la Dichiarazione per triplicare l’energia nucleare ai colloqui sul clima della COP28 di quest’anno.

MG3, la scelta ibrida più conveniente sul mercato
MG3, la scelta ibrida più conveniente sul mercato
AltStore PAL: l'app store alternativo per iOS che sta conquistando l'Europa
AltStore PAL: l'app store alternativo per iOS che sta conquistando l'Europa
The Boring Phone: il nuovo dispositivo trasparente di HMD e Heineken
The Boring Phone: il nuovo dispositivo trasparente di HMD e Heineken
Nissan Qashqai 2024: crossover rinnovato grazie al restyling
Nissan Qashqai 2024: crossover rinnovato grazie al restyling
Apple: con le nuove beta iOS 17.5 consente di scaricare app da Internet
Apple: con le nuove beta iOS 17.5 consente di scaricare app da Internet
WhatsApp: nuovi filtri per semplificare la ricerca delle chat
WhatsApp: nuovi filtri per semplificare la ricerca delle chat
Alfa Romeo Milano: tutto sul baby SUV elettrico o ibrido
Alfa Romeo Milano: tutto sul baby SUV elettrico o ibrido