Life2vec: il modello AI addestrato per prevedere la morte e le aspettative di vita di ognuno

Un’intelligenza artificiale addestrata sui dati personali dell’intera popolazione danese è in grado di prevedere le probabilità di morte delle persone in modo più accurato di qualsiasi modello esistente, anche di quelli utilizzati nel settore assicurativo. I ricercatori che si occupano di questa tecnologia sostengono che potrebbe avere un impatto positivo anche nella previsione precoce di problemi sociali e sanitari, ma deve essere tenuta lontana dalle mani delle grandi aziende.

L’IA che riesce a prevedere cosa ti accadrà nella vita secondo un vasto calcolo di probabilità

Sune Lehmann Jørgensen dell’Università tecnica della Danimarca e i suoi colleghi hanno utilizzato un ricco set di dati danese che comprende l‘istruzione, le visite a medici e ospedali, le diagnosi conseguenti, il reddito e l’occupazione di 6 milioni di persone dal 2008 al 2020. Questi modelli funzionano esaminando una serie di parole e determinando quale parola è statisticamente più probabile che venga dopo, sulla base di una vasta quantità di esempi. In modo simile, il modello Life2vec dei ricercatori è in grado di esaminare una serie di eventi della vita che formano la storia di una persona e di determinare cosa è più probabile che accada dopo.

Life2vec ha azzeccato le sorti meglio di qualsiasi compagnia assicurativa o altro modello di IA

Negli esperimenti, Life2vec è stato addestrato su tutti i dati tranne gli ultimi quattro anni, che sono stati trattenuti per i test. I ricercatori hanno preso i dati di un gruppo di persone di età compresa tra i 35 e i 65 anni, metà delle quali sono morte tra il 2016 e il 2020, e hanno chiesto a Life2vec di prevedere chi è sopravvissuto e chi è morto. Il modello è risultato più preciso dell’11% rispetto a qualsiasi altro modello di intelligenza artificiale esistente o alle tabelle attuariali sulla vita utilizzate per il calcolo dei prezzi delle polizze di assicurazione sulla vita nel settore finanziario.

“Le compagnie assicurative non dovrebbero usarlo” dicono i creatori di Life2vec

Il modello è stato anche in grado di prevedere i risultati di un test di personalità in un sottoinsieme della popolazione in modo più accurato rispetto ai modelli di intelligenza artificiale addestrati specificamente per questo compito. Jørgensen ritiene che il modello abbia consumato una quantità di dati tale da poter far luce su un’ampia gamma di argomenti sanitari e sociali. Ciò significa che potrebbe essere utilizzato per prevedere i problemi di salute e prenderli in tempo, o dai governi per ridurre le disuguaglianze. Ma sottolinea che potrebbe anche essere usato dalle aziende in modo dannoso. “È chiaro che il nostro modello non dovrebbe essere utilizzato da una compagnia di assicurazioni, perché l’intera idea di assicurazione è che, condividendo la mancanza di conoscenza di chi sarà la persona sfortunata colpita da qualche incidente, o dalla morte, o dalla perdita dello zaino, possiamo in un certo senso condividere questo fardello”, dice Jørgensen

Ma tecnologie di questo tipo sono già in circolazione

“Matthew Edwards dell’Institute and Faculty of Actuaries, un organismo professionale del Regno Unito, afferma che le compagnie di assicurazione sono certamente interessate a nuovi metodi di previsione, ma la maggior parte delle decisioni viene presa da un tipo di IA chiamato modelli lineari generalizzati, che sono rudimentali rispetto a questa ricerca. “Se si guarda a ciò che le compagnie di assicurazione hanno fatto per molte decine o centinaia di anni, è stato prendere i dati in loro possesso e cercare di predire l’aspettativa di vita”, dice Edwards. “Ma siamo deliberatamente conservatori nell’adottare nuove metodologie, perché se si sta scrivendo una polizza che potrebbe essere in vigore per i prossimi 20 o 30 anni, l’ultima cosa che si vuole fare è un errore materiale. Tutto è aperto al cambiamento, ma lentamente, perché nessuno vuole commettere un errore”.

Google presenta Axion: la CPU ARM cambierà le regole
Google presenta Axion: la CPU ARM cambierà le regole
Android 15 Beta 1: tutte le novità della versione in anteprima da scaricare
Android 15 Beta 1: tutte le novità della versione in anteprima da scaricare
Google Foto rende l'editing con l'AI gratuito per tutti: ecco come
Google Foto rende l'editing con l'AI gratuito per tutti: ecco come
Alfa Romeo Milano: tutto sul baby SUV elettrico o ibrido
Alfa Romeo Milano: tutto sul baby SUV elettrico o ibrido
La NASA ha una nuova astronave pronta a trasportare equipaggio: il Boeing Starliner
La NASA ha una nuova astronave pronta a trasportare equipaggio: il Boeing Starliner
L'UE avvia un'indagine su Alphabet, Apple e Meta per sospette violazioni del Digital Markets Act
L'UE avvia un'indagine su Alphabet, Apple e Meta per sospette violazioni del Digital Markets Act
Robot Figure 01: ecco il video del primo prototipo umanoide con ChatGPT
Robot Figure 01: ecco il video del primo prototipo umanoide con ChatGPT