L’iPhone 15 supporterà finalmente la ricarica rapida… ma solo se usi un caricatore ufficiale della Apple

Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, i prossimi smartphone della Apple supporteranno finalmente la ricarica rapida. Attualmente gli iPhone 14 e 14 Pro, entrambi ancora un ingresso Lightning, offrono una ricarica a 27W. Cambierà tutto in meglio con la prossima generazione, che finalmente introdurrà l’ingresso USB-C, con tutti i vantaggi che ciò comporta.

Ma… c’è un ma. Secondo Kuo, Apple ottimizzerà le prestazioni della ricarica rapida con USB-C su tutti i modelli di iPhone 15, ma a patto che gli utenti usino un caricabatterie ufficiale della Apple. O quantomeno certificato da Apple. La potenza della ricarica verrà castrata ogni volta che si utilizza un caricabatterie o un cavo privo di certificazione.

All’inizio di quest’anno, il leaker ShrimpApplePro aveva già riferito che Apple avrebbe offerto la certificazione MFi (Made for iPhone) per gli accessori USB-C. Il leaker ha anche detto che i cavi senza certificazione MFi avranno velocità di ricarica limitate. Naturalmente, questo non significa che non sarai in grado di utilizzare qualsiasi cavo USB-C con il tuo iPhone 15. Semplicemente non raggiungeranno le prestazioni complete.

L’azienda non include più l’adattatore di alimentazione nella confezione dell’iPhone, quindi gli utenti devono acquistarne uno nuovo. L’opzione più economica dell’azienda è l’adattatore USB-C da 20W, ma Apple ha anche un adattatore da 30W che costa 39 dollari. Ma potrebbe comunque non bastare, perché oltre al caricabatterie da muro, anche il cavo USB-C deve essere certificato MFi. Insomma, quasi sicuramente non potrete utilizzare i cavi USB-C che avete già a casa.

Durante il WWDC 2023, Apple non ha mai parlato di IA. Eppure era in tutti i suoi prodotti
Durante il WWDC 2023, Apple non ha mai parlato di IA. Eppure era in tutti i suoi prodotti
iOS 17 sta per arrivare: ecco quali iPhone sono compatibili e quali verranno esclusi
iOS 17 sta per arrivare: ecco quali iPhone sono compatibili e quali verranno esclusi
Apple Vision Pro: ecco quanto potrebbero costare le lenti 'magnetiche' per chi porta gli occhiali
Apple Vision Pro: ecco quanto potrebbero costare le lenti 'magnetiche' per chi porta gli occhiali
Apple ha acquisito una startup che produce visori per la realtà aumentata
Apple ha acquisito una startup che produce visori per la realtà aumentata
Portare i giochi per Windows su macOS diventerà molto più semplice
Portare i giochi per Windows su macOS diventerà molto più semplice
Apple aveva erroneamente reso accessibile a tutti la beta di iOS 17 per sviluppatori
Apple aveva erroneamente reso accessibile a tutti la beta di iOS 17 per sviluppatori
iOS 17 consentirà di clonare la propria voce usando un'intelligenza artificiale
iOS 17 consentirà di clonare la propria voce usando un'intelligenza artificiale