Batteri utili e sicuri: la nuova scoperta dei ricercatori Harvard

I ricercatori dell’Istituto Blavatnik della Harvard Medical School e del Wyss Institute for Biologically Inspired Engineering hanno sviluppato un nuovo ceppo di batteri Escherichia coli in grado di resistere a tutte le infezioni virali naturali, riducendo al contempo al minimo il potenziale di fuga dei batteri o dei loro geni modificati nella natura. La ricerca, pubblicata su Nature, potrebbe essere fondamentale per la produzione di farmaci come l’insulina e altre sostanze utili, nonché per la creazione di biocarburanti.  Il lavoro promette di ridurre le minacce di contaminazione virale quando si sfruttano i batteri per produrre farmaci come l’insulina e altre sostanze utili, come i biocarburanti.

Attualmente, i virus che infettano i batteri possono bloccare la produzione, compromettere la sicurezza dei farmaci e costare milioni di dollari. La nuova tecnologia non solo garantisce l’immunità ai virus, ma anche la prevenzione del flusso genico sia dentro che fuori dagli organismi geneticamente modificati. Queste strategie di biocontenimento sono sempre più utilizzate per l’impiego sicuro degli OGM nella coltivazione, nella riduzione della diffusione delle malattie, nella produzione di biocarburanti e nella rimozione degli inquinanti dagli ambienti aperti. La chiave della tecnologia sta nella manipolazione dei RNA di trasferimento (tRNA), che sono in grado di riconoscere un codone (il codone è una sequenza specifica di tre nucleotidi lungo l’mRNA che codifica l’informazione per l’inserimento di uno specifico amminoacido durante la sintesi proteica o per la fine della stessa) specifico e aggiungere l’amminoacido corrispondente alla proteina che si sta costruendo. Il team HMS ha eliminato i tRNA che permettevano la produzione di amminoacidi specifici e li ha sostituiti con tRNA “ingannatori”. Questo risultato rappresenta un notevole passo avanti per l’ingegneria genetica e la biologia sintetica.

 

Northrop Grumman e SpaceX insieme per la costellazione NRO: una partnership innovativa
Northrop Grumman e SpaceX insieme per la costellazione NRO: una partnership innovativa
Via Lattea: scoperto il buco nero stellare più grande
Via Lattea: scoperto il buco nero stellare più grande
Mars Sample Return: la NASA cerca soluzioni alternative al rinvio della missione
Mars Sample Return: la NASA cerca soluzioni alternative al rinvio della missione
Falcon 9: il primo stadio del razzo vola per la ventesima volta
Falcon 9: il primo stadio del razzo vola per la ventesima volta
Cannone elettromagnetico: la Cina vuole costruirlo per lanciare i razzi nello spazio
Cannone elettromagnetico: la Cina vuole costruirlo per lanciare i razzi nello spazio
Liridi 2024: quando e come osservare la prima pioggia di meteore
Liridi 2024: quando e come osservare la prima pioggia di meteore
Il chip di Neuralink riesce nel suo intento: tetraplegico riesce a giocare a scacchi con il pensiero (il video)
Il chip di Neuralink riesce nel suo intento: tetraplegico riesce a giocare a scacchi con il pensiero (il video)