Venere: cambiamenti geologici porteranno alla riemersione della crosta?

4 settimane fa

Venere

Lo studio ha permesso di comprendere meglio come Venere si raffredda e disperde il calore interno, fornendo nuove informazioni sul passato geologico venusiano. A differenza della Terra, Venere non ha placche tettoniche, ma i risultati suggeriscono che i cambiamenti geologici potrebbero portare alla riemersione della crosta esterna, che potrebbe avere somiglianze con quella terrestre. 

La celebre sonda spaziale Magellan della NASA ha fornito nuove informazioni sulla geologia di Venere, mettendo in evidenza la presenza di strutture geologiche chiamate corone. Queste strutture quasi circolari si trovano in luoghi nei quali la litosfera del pianeta è più sottile e attiva, consentendo al calore di uscire dal pianeta attraverso ciuffi e creste di roccia fusa. 

I ricercatori hanno esaminato 65 corone su Venere, utilizzando la profondità delle creste attorno ad ognuna per calcolare lo spessore della litosfera che le circonda. Il risultato della ricerca suggerisce che queste regioni sono geologicamente attive e hanno un flusso di calore superiore alla media terrestre. Nuove ricerche utilizzando dati della sonda spaziale Magellan della NASA suggeriscono che il flusso di calore su Venere avviene attraverso regioni geologicamente attive chiamate corone, caratterizzate da una litosfera sottile che consente la fuoriuscita di calore. Questo meccanismo, insieme all’attività vulcanica, potrebbe spiegare il perché la superficie di Venere sembra relativamente giovane nonostante la mancanza di attività tettonica.

 

Venere: scoperto vulcano grazie al radar della sonda Magellano
Venere: scoperto vulcano grazie al radar della sonda Magellano
Venere, la NASA si prepara a inviare nuove sonde sul pianeta
Venere, la NASA si prepara a inviare nuove sonde sul pianeta
Cielo di gennaio 2021: un tranquillo mese astronomico
Cielo di gennaio 2021: un tranquillo mese astronomico
Venere: scovato l'amminoacido glicina nella sua atmosfera
Venere: scovato l'amminoacido glicina nella sua atmosfera
Cielo di ottobre: cinque fasi lunari e Marte che diventa protagonista
Cielo di ottobre: cinque fasi lunari e Marte che diventa protagonista
NASA: la fosfina venne scoperta decine di anni fa
NASA: la fosfina venne scoperta decine di anni fa
Tramonti su altri pianeti e corpi celesti: il video della NASA
Tramonti su altri pianeti e corpi celesti: il video della NASA