Intervista al cast di Willow, la nuova serie Disney+

2 mesi fa

12 minuti

Willow intervista

Dopo tante serie in cui la politica occupava un ruolo primario rispetto al contesto fantasy, con Willow il fantasy classico ritorna protagonista del piccolo schermo. Il nuovo show firmato Disney è pronto a fare il suo debutto ufficiale il 30 novembre su Disney+. La serie tv ha il titolo omonimo rispetto al film originale del 1988, Willow per l’appunto, in questo caso, però si tratta di una serie sequel. 

Al Lucca C&G Disney Italia ha organizzato un evento coi fiocchi. Il primo novembre abbiamo avuto la possibilità di partecipare alla conferenza stampa di WillowErin Kellyman, Ellie Bamber e Amar Chadha-Patel erano gli attori presenti al Comics per presentare la serie a stampa e pubblico. Successivamente l’evento ha coinvolto il pubblico pagante. Il red carpet, la classica sfilata sul tappeto rosso, ha visto come protagonisti gli attori della serie. Erin, Ellie e Amar hanno sfilato per fotografi e pubblico e si sono divertiti a firmare autografi ai fan della casa delle idee. La magica atmosfera del teatro Astra è stata il sipario ideale per accogliere l’evento esclusivo dedicato alla serie. Durante il panel di Willow, oltre al trailer ed alle immagini, sono stati mostrati contenuti esclusivi rilasciati da Disney solo in occasione del Lucca Comics and Games. Purtroppo non posso svelarvi nulla ma vi dico solo che ne è valsa la pena. Ad ogni modo non dovrete attendere molto dato che dal 30 novembre saranno disponibili solo su Disney+ i primi due episodi dello show firmato Topolino.

Willow: tutto quello che sappiamo sulla serie sequel

Grazie a Disney abbiamo avuto modo di intervistare per voi tre degli interpreti di Willow. Il trio si è dimostrato davvero entusiasta di far parte dello show, la sintonia e l’amicizia che si è originata sul set della serie ha pervaso anche la vita vera. Erin, Ellie e Amar sono complici, si supportano l’uno con l’altro e sono davvero amici. Infatti, gli attori durante la conferenza stampa hanno più volte sottolineato come tra loro si sia creato un vero e proprio rapporto di amicizia che prescinde dalla sfera lavorativa. 

Erin Kellyman ha dichiarato: “In Willow siamo diventati decisamente troppo vicini, ma è bello perché si è creata una vera amicizia. C’è stato un mese di preparazione prima delle riprese in cui abbiamo potuto legare“.

Passiamo ora alle risposte che il cast di Willow ci ha regalato al Lucca Comics and Games. 

Vi lascio il video caricato sul nostro canale YouTube e di seguito le risposte estesa alle domande. 

Ho intervistato in esclusiva per Lega Nerd Erin Kellyman, Ellie Bamber e Amar Chadha-Patel ed ecco a voi cosa mi hanno rivelato.  

Come vi siete sentiti la prima volta che vi siete visti con indosso il costume del vostro personaggio?

O mio dio! É stato assurdo! – risponde Erin – e  tutto il cast si mostra davvero emozionato al ricordo della prima volta in cui si sono visti con indosso il loro costume dello show. Prosegue poi l’attrice di The Falcon and The Winter Soldier. 

Oh questa è davvero un ottima domanda. Quando abbiamo fatto la prova costumi per i nostri abiti eravamo tutti molto emozionati. Ci inviavamo a vicenda foto dei nostri abiti.

Ellie aggiunge: “Mi ricordo cha abbiamo avuto un photo shoot necessario per vedere sei nostri costumi erano ok e ricordo di essere stata davvero tanto nervosa, del tipo: “Oh mio dio spero che vado tutto bene perchè io mi sento davvero bene con questo costume. E poi  abbiamo avuto questo momento dedicato alle foto dove eravamo davvero molto emozionati.

Amar inoltre afferma: “Non so per voi ma per me il processo di creazione dei costumi è stato molto organico. I costumi sono assurdi, fantastici. Il processo di creazione è stato un “inserisci sopra questo strato, anzi no togli quello”. Per me durante il  photo shoot è stato molto particolare. Hanno inserito tutto quello che potevano su di me e poi abbiamo tolto alcune cose. “Togli alcuni gioielli” mi hanno detto.  

Onestamente, avevate già visto il film Willow del 1988 prima di ottenere il ruolo nella serie oppure l’avete visto per la prima volta e siete diventanti fan del franchise solo dopo aver ottenuto la parte nello show?

Erin ed Ellie, molto onestamente, ammettono di aver iniziato a vedere il film soltanto dopo aver ottenuto la parte all’interno del franchise. “Ora però siamo davvero fan. Lo abbiamo visto tante ma tante volte.” Amar, invece, dichiara di averlo già visto quando era un bambino. Tutti si sono dimostrati molto entusiasti verso il film originale. I loro sguardi erano davvero genuini, si percepisce l’amore che provano verso la pellicola di Lucas e nei confronti della loro serie tv. La sentono davvero loro. 

Forse in tanti non lo ricorderanno ma il processo verso la creazione dello show non è stato semplice.  La serie, infatti, è stata in lavorazione per davvero diverso tempo, sembrava ormai caduta nel dimenticatoio. La concreta produzione di Willow, la serie, è iniziata soltanto nel giugno del 2021. La serie ovviamente veniva rumoreggiante da tempo ma l’ufficialità è ancora più recente, infatti solo allo Star Wars Celebration di quest’anno Willow è stata annunciata in pompa magna al pubblico con tanto di primo teaser ufficiale.

Probabilmente i motivi del costante rinvio del progetto sono forse legati all’insuccesso al botteghino del film originale. Infatti, se paragoniamo Willow a i diretti concorrenti del periodo come Star Wars e Indiana Jones scopriremo che l’ingresso nelle casse di George Lucas è stato magro con riferimento al classico fantasy del 1988. La pellicola ha incassato negli Stati Uniti ed in Canada soltanto $57,269,863 a fronte di un budget dichiarato di $35,000,000. Nonostante l’insucesso in sala il code ancora oggi di una discreta popolarità che lo ha reso uno dei principali film appartenenti al genere fantasy più classico. Dopo queste informazioni potrete dedurre da soli che il rischio di riproporre una pellicola al cinema dedicata al franchise era sicuramente molto, e forse, alto. Con l’avvento di Disney+ la soluzione è balzata subito agli occhi. Cosa c’è di meglio nell’epoca contemporanea che riproporre un classico degli anni ’80 o ’90 sotto forma di serie tv? Ancora meglio se lo show prosegue le avventure del passato. Ecco quindi il motivo per oggi, con piacere vi parlo di Willow. 

Willow ha una sorta di mantra “Credi, credi, devi credere”, quanto questo vi ha ispirato durante le riprese della serie?

Oh, (tutti hanno uno sguardo davvero stupito ed emozionato, suppongo abbiamo apprezzato la domanda)

Risponde per primo Amar. “Non l’avrei fatto se non credessi. La mia credenza cieca in me stesso mi ha consentito di farlo. “

Prosegue poi Erin: “Gli allenamenti multipli che abbiano fatto sono stati tanto intensi. Due ore di cavalcata, allenamento e personal training tutti i giorni per un mese. Come puoi immaginare è molto impegnativo. Così noi abbiamo iniziato a pensare: “Dobbiamo iniziare a girare perché è troppo faticoso.” E quando abbiamo iniziato a giare lo show eravamo come “oh no dobbiamo tornare indietro ai bootcamp. Prima era più facile rispetto al girare lo show.”

Anche Ellie concorda con Erin: “Pensavamo che i Boot Camp fossero intensi ma poi le riprese furono come. “Ok grazie a dio abbiamo fatto i Boot Camp.”

Erin aggiunge che: “Anche solo andare a girare in alcune location, il paesaggio a volte era così bello ma difficile da raggiungere.” Amar interviene raccontando di una scena che hanno girato lui e Ruby Cruz in un determinato posto. “Eravamo in cima ad una montagna, solo noi due. Ed abbiamo impiegato tipo 40 minuti per raggiungerla dal punto principale in cui stavamo girando includendo lo spostamento dei golf car, climbing lander. E siamo andati la solo per una scena ed è stato come “Davvero siamo andati fin la su solo per una sola scena?”

Per i vostri personaggi è stato difficile credere in loro stessi?

In coro gli attori rispondo: “Si, assolutamente si! Loro affrontano questo problema durante l’intera serie.”

Amar inoltre aggiunge che: “Una cosa molto importante nello show è che ogni personaggio inizia a comprendere chi è davvero. Ed è cosi vero nella vita!”

Erin, ho una domanda per te. Ora sei parte dell’Marvel Cinematic Universe grazie al tuo ruolo in The Falcon and The Winter Soldier, sei nell’universo di Star Wars dopo Solo: A Star Wars Story e ora sei in Willow. Ti manca solo l’universo live-action della Disney. Per me saresti perfetta per la versione live action di Merida di The Brave, ti piacerebbe entrare a far parte del magico mondo Disney e il ruolo di Ribelle potrebbe al caso tuo?

L’attrice mostra un visibile sguardo sorpreso e grato. E subito dopo risponde davvero entusiasta: “Ascolta… questo è tutto ciò che, lei non canta vero? Le solo utilizza l’arco? Davvero (guarda gli addetti ai lavori dello staff Disney) se potessimo rendere questo realtà. 

Amar aggiunge: “Iniziate le campagna ora! #erinforbear”

recensione-dell-episodio-finale-di-the-falcon-and-the-winter-soldier

Forse non tutti la ricorderanno ma Erin Kellyman era Karli Morgenthau in The Falcon and The Winter Soldier, la villain della serie, mentre era Enfys Nest in Solo: A Star Wars Story.  In Willow la giova attrice presta il volto al personaggio di Jade. 

Ellie Bamber (che presto vedremo nel film Amazon Rosso, Bianco e Sangue Blu tratto dal romanzo di Casey Mcquiston) interrotta Dove. I personaggi di Amer, Erin e Ellie sono alla ricerca del potente mago Willow affinché gli aiuti a mettere in salvo il mondo, dato che “il male stava arrivando per distruggerci tutti”, come recitano diversi filmati promozionali della serie tv. 

Se Merida non è la tua principessa Disney preferita, quale sarebbe quella che ami di più? E per voi ragazzi quale è la vostra principessa preferita?

“Io amo Tiana ma penso che siano una buona compinazione tra Tiana e Merida”

“La mia penso che sia Ruby Cruz (l’attrice di Willow)” – interviene Ellie –

“Io invece – aggiunge Amar –  amo Megan di Hercules, non è una principessa ma io la adoro. 

Lo show si compone di otto episodi, i primi due debutteranno su Disney+ il 30 novembre a seguire ogni mercoledì ci sarà un nuovo capitolo della storia. Sicuramente il formato serie tv è quello che va per la maggiore negli ultimi anni. Gli show televisivo consentono di approfondire nel dettaglio tematiche, personaggi e soprattutto worldbuilding complessi. Nel caso di Willow non sussiste un’eccessiva complessità nella storia, tuttavia ritengono che la scelta di realizzare un serie tv piuttosto che un nuovo film sia davvero quella giusta. Dato l’insuccesso del film anni ’80 cambiare media mi sembra l’opinione vincente, inoltre ultimamente sta diventando una sorta di moda in casa Disney e non solo realizzare i remake o sequel di film che possono essere considerati classici ormai. Per solo qualche esempio vi cito Hocus Pocus 2, un vero successo per la Disney dato che è attualmente il film con il maggior numero di visualizzazioni al debutto, e Disincanto. Peccato che quest’ultimo non sia stato particolarmente lodato da pubblico e critica, anzi. Tra film sequel che riscuotono davvero tanto successo e film che invece deludono notevolmente le aspettative dei fan ecco che con Willow la Disney ha scelto di cambiare prospettiva. Una serie tv da otto episodi, con eventuali e molto probabili nuove stagioni garantirà alla casa delle idee tantissime possibilità di approfondimento. Oltre ad uno sguardo più attento sui vari e tanti personaggi di Willow, la serie tv potrà sviluppare al meglio la magia e il concetto di credenza che rende unica la storia. Ovviamente il confronto tra il film originale e la serie sequel sarà inevitabile ma già solo per gli effetti visivi occorre ponderare il dibattito e tenere ben presente l’evoluzione delle tecnologie. 

Willow è una serie fantasy epica con una sensibilità contemporanea, ambientata in una terra incantata dalla bellezza mozzafiato, Willow vanta un cast internazionale eterogeneo con Jonathan Kasdan, Ron Howard, Wendy Mericle, Kathleen Kennedy e Michelle Rejwan in veste di produttori esecutivi. La storia ebbe inizio con un aspirante mago di un villaggio Nelwyn e una bambina destinata a unire i regni, che insieme contribuirono a distruggere una regina malvagia e a bandire le forze dell’oscurità. Ora, in un mondo magico in cui prosperano brownies, stregoni, troll e altre creature mistiche, l’avventura continua: un improbabile gruppo di eroi parte per una pericolosa missione in luoghi lontani dalla propria casa, dove devono affrontare i propri demoni interiori e unirsi per salvare il proprio mondo.

La trama della serie partirà proprio dal film originale o meglio non da dove si conclude la pellicola di Lucas. Nel film originale, Willow ha intrapreso una missione: consegnare la bambina che ha trovato vicino al suo villaggio e proteggerla da una strega malvagia che desiderava farle del male. Il mago si ritrova in un territorio completamente estraneo, non ha mai lasciato la sua città natale. Il suo viaggio è disseminato di vili mostri e miserabili servitori della malvagia imperatrice Bavmorda, fortunatamente il protagonista Willow incontra anche un gruppo di amici che lo assistono nel viaggio, come l’arrogante ma amabile spadaccino Madmartigan. Per quanto difficili possano essere state queste prove, Willow alla fine ha prevalso nella sua ricerca e ha protetto la bambina, prima di tornare a casa con un nuovo amore e un grande apprezzamento per lo studio della magia. Ora, nella serie tv, ci troviamo in un epoca futura rispetto al film. Siamo in un mondo magico in cui prosperano stregoni, troll e altre creature mistiche, l’avventura continua, mentre un improbabile gruppo di eroi parte per una pericolosa ricerca in luoghi ben oltre la loro casa, dove devono affrontare i loro demoni interiori per salvare il loro mondo. Anche in questa evoluzione potete notare come la contemporaneità ha influenzato la sceneggiatura della serie. Amicizia, fratellanze e bisogno di credere in se stessi sono i pilastri dello show Disney  e rappresentanti la diretta crescita tematica delle proposte del film originale. Come non dare una change a questo nuovo gioiellino. Se amate le storie senza tempo, le avventure, le fiabe ricche di magia e rapporti profondi e i racconti di personaggi in cerca di se stressi non potete non visionare Willow. Dal 30 movere solo su Disney+.

Tron 3: Jared Leto sarà il protagonista, Joachim Rønning alla regia
Tron 3: Jared Leto sarà il protagonista, Joachim Rønning alla regia
Disney 100: le prime cover variant Marvel con Topolino e Paperino versione Avengers
Disney 100: le prime cover variant Marvel con Topolino e Paperino versione Avengers
Serie tv: le migliori e le peggiori del 2022
Serie tv: le migliori e le peggiori del 2022
Encanto at the Hollywood Bowl: trailer e foto dello speciale musicale per Disney+
Encanto at the Hollywood Bowl: trailer e foto dello speciale musicale per Disney+
Il Mistero dei Templari - la serie: Intervista a Catherine Zeta-Jones e al cast
Il Mistero dei Templari - la serie: Intervista a Catherine Zeta-Jones e al cast
Willow: Intervista allo sceneggiatore e produttore esecutivo Jon Kasdan
Willow: Intervista allo sceneggiatore e produttore esecutivo Jon Kasdan
Oswald il Coniglio Fortunato: nuovo corto per lo storico personaggio Disney
Oswald il Coniglio Fortunato: nuovo corto per lo storico personaggio Disney