10 cose che devi sapere prima di guardare Guardiani della Galassia Holiday Special

2 mesi fa

12 minuti

Finalmente il nuovo film di James Gunn dedicato ai Guardiani della Galassia è approdato sulla piattaforma di Topolino. Guardiani della Galassia Holiday Special da oggi, 25 novembre, allieterà le vostre giornate in preparazione del Natale. Il film rappresenta il perfetto connubio tra la magia del Natale e il divertimento in salsa Marvel, il tutto impreziosito dal tocco del regista della Troma. Guardiani della Galassia Holiday Special è divertente, emozionante e per certi versi anche commovente. Non mancano i cameo, i riferimenti a progetti futuri e passati e le canzoni che inserirete subito nella vostra playlist natalizia. Gunn è riuscito a rendere il Natale protagonista di una pellicola che porta avanti la trama generale della trilogia dei Guardiani e segue i collegamenti con l’infinita saga MCU. Ciò premesso è importante ricordare o anticipare alcune cose prima di vedere il film. Per potervi godere lo speciale al meglio è opportuno ripassare un attimo il contesto Marvel e precisare alcune situazione affinché nulla si perda per strada. Ecco quindi 10 cose che dovete sapere prima di guardare Guardiani della Galassia Holiday Special.

Prima però, se non lo avete ancora visto o volete rivederlo anche solo per contestualizzare i punti che seguono, vi lascio il trailer di Guardiani della Galassia Holiday Special.

Quando è ambientavano Guardiani della Galassia Holiday Special?

Guardiani della Galassia Holiday Special non ha una precisa collocazione temporale ad essere brutalmente onesti. Quello che viene specificato è che sicuramente il film si colloca temporalmente dopo Avengers Endgame. Più volte, infatti, viene ricordata la perdita di Gamora e quanto Peter sia ancora in lutto. Il capitano della squadra, anche se non viene mostrato nello speciale, è alla ricerca della variante della sua amata apparsa sul finale di Avengers Endgame. Questi sono i dati certi che vengono annunciati dalla sceneggiatura di Gunn, il resto però lo possiamo facilmente desumere. 

Forse in tanti lo avranno già dimenticato ma il team composto da Peter, Nebula, Rocket, Drax e Mantis lo abbiamo incontrato nel recente Thor Love and Thunder, il nuovo film di Taika Waititi. La loro presenza nel quarto lungometraggio dedicato al dio del tuono norreno è stata sicuramente ridotta, limitata quasi ad un cameo per quanto sia stata pubblicizzata nelle fasi iniziali della campagna promozionale. Un ruolo quindi minore ma comunque importante anche solo per attirare gli spettatori Marvel al cinema. In sostanza i Guardiani si sono limitati a portare con loro, durante le varie missioni di soccorso attorno alla galassia, Thor. L’eroe ha perso lo smalto e il carisma che lo caratterizzava, è in cerca di se stesso e di una vera ragione per proseguire la sua carriera da eroe. I guardiani sono per il dio la sua nuova famiglia, una famiglia per scelta e non per fato o destino, peccato che una nuova missione arriva a destare l’ormai il non più giovanissimo Thor. Lasciamo quindi Peter Quill & company sulla loro navicella spaziale, non prima di aver ricordato a Thor di inseguire ciò che il suo cuore desidera. Premesso questo, possiamo quindi presumere che Guardiani della Galassia Holiday Special sia ambientato dopo Thor 4 dato che nel team dei Guardiani non figura più il dio o comunque nello stesso periodo in cui si svolgono le vicende narrate nel nuovo film di Taika Waititi. 

Quali film è bene vedere prima Guardiani della Galassia Holiday Special?

Considerando quanto detto sopra, i film che sono assolutamente da vedere prima di approcciarvi allo speciale di Natale Marvel sono: 

  • Guardiani della Galassia vol. 1
  • Guardiani della Galassia vol. 2
  • Avengers Infinity War
  • Avengers End Game
  • Thor Love and Thunder 

A questi lungo metraggi suggerisco di aggiungere la serie animata dedicata a Groot, o meglio a Baby Groot ambientata tra il primo e il secondo film dei Guardiani. Si tratta di brevi episodi da circa 5 minuti, divertenti e ben costruiti. La serie non incide quasi per nulla sulla trama dello speciale ma vi aiuterà a comprendere perchè Groot non ha tanto spazio nelle vicende. Avendo una serie a lui dedicata Gunn ha probabilmente ritenuto opportuno concentrarsi su altri personaggi che da sempre, invece, vengono considerati secondari. 

Quanto dura il film? 

Guardiani della Galassia Holiday Special è uno speciale Marvel quindi come tale non può essere considerato né un film né un singolo episodio di una serie tv. Si tratta di un vero e proprio regalo che i Marvel Studios fanno ai propri fan ed agli abbonati di Disney+ per festeggiare le veste. Il primo speciale nella storia dell’MCU è stato quello di Werewolf by night rilasciato in occasione di Halloween, uno speciale dedicato quindi alla festa dell’orrore. In questo caso ci troviamo di fronte al primo film natalizio, interamente dedicato al Natale. La durata non supera i 41 minuti, titoli di coda compresi. A quanto pare realizzare pellicole o mediometraggi dalla durata inferiore alle 3 ore è ancora possibile!Speciali come Werewolf By Night e Guardiani della Galassia Holiday Special in soli 40 raccontano egregiamente tutto ciò che serve ed aggiungono il tocco di sperimentazione e innovazione che manca alle pellicole che approdano in sala. Sicuramente gli Studios non se la sentono di accollarsi il rischio di una simile sperimentazione su film dal grandissimo budget ma siamo certi che il risultato sarebbe disastroso? Io no…

Quali film sono da vedere dopo Guardiani della Galassia Holiday Special?

Guardiani della Galassia

Questa domanda si collega direttamente alla precedente. Quali sono i lungometraggi da vedere dopo lo speciale è di per se una domanda scontata ma dalla risposa non banale. Sicuramente se amerete Guardiani della Galassia Holiday Special non potrete non perdere il prossimo film di James Gun: Guardiani della Galassia Vol. 3, in uscita il prossimo maggio. Ovviamente, sarà forse scontato dirlo ma è doveroso, per comprendere a pieno lo speciale di Natale non è necessario proseguire la visione di altri film Marvel. La pellicola termina con un finale chiuso, si ovviamente sono presenti spiragli per il futuro della Marvel ma se desiderata guardare solo questo speciale potete farlo tranquillamente senza sentirvi poi in dovere di vedere altro. In sostanza se conoscete il passato dei personaggi potete godervi a pieno lo speciale di Natale.

Ci sono alcuni cameo in Guardiani della Galassia Holiday Special?

Avengers: Infinity War

La risposta a questa domanda è presto detta: Si! Con molto piacere vi annuncio che nel nuovo show di James Gunn sono presenti più di un cameo, in forme e contesti diversi ma ci sono. Finalmente la Marvel, dopo che sia ius Spider-Man No Way Home che il Doctor Strage in The Multiverse of Madness aveva sbandierato ai quattro venti la presenza di diversi cameo, riesce a costruire bene i suoi segreti. Già nel primissimo minuto è presente un improntante cameo che tutti amerete, sarà proprio questo cameo a muovere le fila della storia. Un altro importante cameo, davvero piccolo vi avviso, si trova verso il finale del film. Io onestamente l’ho davvero apprezzato. Mai mi sarei aspettata un collegamento simile ma James Gunn è capace di questo e tanto altro. Vi anticipo solo che questo cameo si collega direttamente a Avengers Infinity War. 

Quante scene post credit sono presenti in Guardiani della Galassia Holiday Special?

La domanda che tutti i fan Marvel desiderano scoprire prima di visionare un nuovo film o un nuovo capitolo di una serie della casa delle idee: quante scene post credit ci sono? Con riferimento a Guardiani della Galassia Holiday Special vi avviso subito che non possiamo parlare di scene ma soltanto di scena post credit. Purtroppo è presente solo una piccola scena situata dopo i titoli di coda. Si tratta di una vera scena post credit quindi. Nel mediometraggio non sono presenti i titoli di coda animati. 

La scena è davvero semplice e poco impattante per le future trame dell’MCU ma rilevante per i prossimi progetti legati ai Guardiani della Galassia. Non aggiungo altro. 

Ci sono collegamenti con il resto dell’MCU?

Avengers: Infinity War

All’interno di Guardiani della Galassia Holiday Special non mancano collegamenti con il resto dell’MCU. Sono presenti sia linea di connessione sia con film precedenti che interessanti richiami al futuro del Marvel Cinematic Universe, non solo alla storia dei Guardiani. I collegamenti in generale vengono originati dai cameo, dai ricordi di personaggi che non ci sono più come ad esempio Gamora e da frasi che lasciano intendere un passato che già tutti noi conosciamo. Non mancano però piccolo ancipiazsioni legate al prossimo film di James Gunn, ossia Guardiani della Galassia vol. 3 in uscita il prossimo maggio 2023. Posso tranquillamente raccontarvi che in Guardiani della Galassia Holiday Special è presento Cosmo, il cane spaziale con la splendida voce di Maria Bakalova. Il personaggio l’avevamo già notano del passato film dei Guardiani ma verrà approfondito a dovere nella nuova pellicola. Guardiani della Galassia Holiday Special anticipa i tempi e ci introduce a dovere Cosmo, la sua presenza rallegra gli animi e in combo con Rocket il divertimento è assicurato.

Sono presenti alcune rivelazioni importanti?

Drax e Mantis

Guardiani della Galassia Holiday Special non è un film fatto solo per gusto di regalare ai fan un dono speciale per il Natale 2022, o meglio non solo per questo. James Gunn ha approfittato dell’occasione per dedicare tanto spazio ai personaggi su cui in passato non si era potuto dedicare. Il film è stato girato assieme al terzo capitolo dei Guardiani, perciò il regista ha colto l’opportunità di anticipare cose e di chiarire alcuni aspetti su cui non si era soffermato in precedenza tra le quali alcune importanti rivelazioni. Una in particolare cambierà le sorti dei rapporti tra il team. Vi dico sono di tenere d’occhio Mantis.

Chi sono i protagonisti di Guardiani della Galassia Holiday Special?

Il vero protagonista dei film dedicati ai Guardiani della Galassia è sempre stato Peter Quill. Sicuramente anche Rocket ha da sempre avuto un ruolo importante nella storia ma il terrestre per scelte di trama e per garantire una più facile immedesimazione dello spettatore ha sempre avuto il ruolo centrale. Nel primo film è Quill a creare la banda, è su di lui che la sceneggiatura costruisce la backstory e nel sequel il villain è profondamente legato a Star Lord dato che è suo padre biologico. Nello speciale di Natale la situazione cambia. Quill è sempre colui che muove le fila della storia ma il re dello show non è più lui. Mantis e Drax sono coloro che prendono iniziativa e muovono l’azione del film. Sono proprio i due Guardiani a scendere sulla terra, precisamente a Hollywood per agguantare il prezioso regalo di Natale. Drax resta il comics relief e viene poco approfondito mentre Mantis ha tutto lo spazio che nelle pellicole precedenti non ha avuto. In Guardiani della Galassia Holiday Special Gunn ha scelto di raccontarci tanto della vera storia di Mantis, il suo passato e ciò che l’ha spinta ad unirsi alla banda. Mantis non è solo la bizzarra extraterrestre in grado di controllare le emozioni delle persone con cui viene in contattato, è un’abile combattente e un’ottima amica. Dimostra queste due caratteristiche egregiamente nel corso dei 40 minuti dei girato. Sono certa che tutti riuscirete a comprenderla al meglio. 

Poco spazio purtroppo è stato riservato a Nebula, compare davvero per poche scene ed onestamente me ne dispiaccio. Apprezzo tanto il personaggio di Karen Gillan e sono convinta che una miniserie dedicata al suo passato magari in coppia con Gamora non sarebbe affatto male. Ad ogni modo la figlia blu di Thanos risalta sul finale per un gesto davvero tenero e significato rivolto nei confronti di Rocket. Con il suo dono dimostra l’attenzione ai dettagli che ha prestato verso l’amico e il suo profondo affetto. Un gesto che non ci si aspetterebbe mai da Nebula ma si sa: a Natale si è tutti più buoni, Nebula compresa. 

Purtroppo anche i fan di Rocket e Groot resteranno a bocca asciutta. Il duo più spaziale della galassia ha davvero uno spazio risicato nel nuovo film di Gunn. Ci sono, hanno un loro ruolo ma sono molto marginali. Rocket è praticamente, assieme a Quill, il capo del team e Groot ha da poco avuto una serie a lui dedicata. A mio avviso la scena di Gunn di destinare lo speciale prevalentemente a Mantis e Drax è giusta e ben studiata. I due sono i membri della banda su cui il regista ha avuto meno spazio di manovra nei progetti precedenti. Disney+ gli ha offerto la possibilità di uno speciale di Natale e Gunn non si è lasciato sfuggire l’opportunità di approfondire i personaggi su cui si era concentrato meno.

Il futuro di James Gunn dopo questo film?

Dopo Guardiani della Galassia Holiday Special il regista della Troma lancerà sul grande schermo il terzo capitolo dedicato ai Guardiani della Galassia. L’attesissimo film è stato più e più volto rinviato a causa di problemi personali tra Gunn e la Disney, ora che l’artista è tornato in casa Marvel dovrà presto dirle addio. James Gunn è infatti pronto ad abbracciare definitivamente casa DC ed in particolare i neonati DC Studios. Gunn è diventato infatti il boss in casa DC, sarà lui a supervisionare tutti i progetti supereroistici di casa DC. Dopo The Suicide Squad e Peacemaker Warner Bros ha dato carta bianca al regista e lui non poteva certo lasciarsi sfuggire l’opportunità. Mai dire mai nella vita ma dubito che rivedremo Gunn coinvolto in altri progetti Disney, mi piacerebbe tanto ma temo che non accadrà, almeno non in tempi brevi.

Le ambientazioni e le tematiche di Guardiani della Galassia Holiday Special

James Gunn è riuscito a rendere il Natale protagonista di una pellicola Marvel, film che tra l’altro riesce anche a portare avanti la trama generale della trilogia dei Guardiani seguendo allo stesso tempo i collegamenti con la saga MCU. Il Natale è sia il protagonista estetico del film data la presenza di un ambientazione tipa della festività che il protagonista da un punto di vista legato alle tematiche scelte. Amicizia, desiderio di compagnia e di calore fraterno, generosità e solidarietà sono i temi centrali del film, tematiche di certo non sconosciute ai Guardiani ma analizzate sotto la calda luce delle feste. 

Se poi vi rivelo che alcune scene sono state girate nei pressi della walk of fame di Hollywood non potete non concedere un’opportunità al film. Insomma Guardiani della Galassia Holiday Special è un film che i fan Marvel non posso davvero perdere.

Superman: data d'uscita, titolo e primi dettagli sul nuovo film
Superman: data d'uscita, titolo e primi dettagli sul nuovo film
Sarah Michelle Gellar: "Ogni volta che si propone un film Marvel al femminile viene fatto a pezzi"
Sarah Michelle Gellar: "Ogni volta che si propone un film Marvel al femminile viene fatto a pezzi"
Dave Bautista si vuole unire al DC Cinematic Universe
Dave Bautista si vuole unire al DC Cinematic Universe
Titans e Doom Patrol:  James Gunn dichiara che la cancellazione non è stata una sua scelta
Titans e Doom Patrol: James Gunn dichiara che la cancellazione non è stata una sua scelta
Black Panther: Wakanda Forever - Dal 16 febbraio l'edizione DVD, Blu-Ray e 4K
Black Panther: Wakanda Forever - Dal 16 febbraio l'edizione DVD, Blu-Ray e 4K
Kevin Feige spiega perché il pubblico non si stancherà mai dei cinecomics
Kevin Feige spiega perché il pubblico non si stancherà mai dei cinecomics
Gambit: Channing Tatum dice che il progetto è ancora in discussione, ma lontano dalla realizzazione
Gambit: Channing Tatum dice che il progetto è ancora in discussione, ma lontano dalla realizzazione