Dimorphos: catturata la sua coda di detriti

4 mesi fa

Dopo l’impatto con la sonda Dart della Nasa lo scorso 27 settembre, si è originata una coda di detriti, simile a quella di una cometa, di almeno 10mila chilometri che si estende dall’asteroide Dimorphos. L’impatto è avvenuto nell’ambito della prima missione volta a verificare una strategia di difesa del pianeta Terra dalla minaccia di un asteroide.

La foto, che immortala un vasto pennacchio di polvere e detriti che si origina dalla superficie dell’asteroide, è stata scattata tramite il telescopio Soar (Southern Astrophysical Research) situato sul Cerro Pachón, in Cile, dai ricercatori del NoirLab, un centro di ricerca della National Science Foundation (Nsf).

Queste osservazioni consentono agli scienziati di acquisire dati sulla superficie dell’asteroide e sulla quantità, sulla dimensione e sulla tipologia di detriti che sono stati espulsi dopo l’impatto. Le informazioni ottenute sono fondamentali per capire come proteggere al meglio il pianeta poiché anche questi frammenti potrebbero costituire un pericolo per la Terra.

È incredibile come siamo stati in grado di catturare chiaramente la struttura e l’estensione della ‘coda’.

 Teddy Kareta, uno degli autori della foto

Sistema solare: quando si è formato? Le risposte grazie all’asteroide Ryugu
Sistema solare: quando si è formato? Le risposte grazie all’asteroide Ryugu
Asteroide: una mappa interattiva ne simula l’arrivo sulla Terra
Asteroide: una mappa interattiva ne simula l’arrivo sulla Terra
Nuovo sito web che simula l'impatto di un asteroide nella vostra città
Nuovo sito web che simula l'impatto di un asteroide nella vostra città
Campioni di asteroidi continuano a far luce sulla storia del sistema solare
Campioni di asteroidi continuano a far luce sulla storia del sistema solare
Da dove arriva l'acqua sulla Terra? La risposta la dà un meteorite
Da dove arriva l'acqua sulla Terra? La risposta la dà un meteorite
Spazio: nel 2014 un asteroide interstellare finì sulla Terra
Spazio: nel 2014 un asteroide interstellare finì sulla Terra
Asteroide: la superficie di Bennu è simile a quella dei meteoriti
Asteroide: la superficie di Bennu è simile a quella dei meteoriti