House of The Dragon episodio 4, la recensione: la strategia di Daemon

1 settimana fa

9 minuti

House of The Dragon episodio 4, la recensione: Re del mare stretto

Iniziamo la recensione dell’episodio quattro di House of The Dragon dicendo che il terzo episodio ci ha dato un assaggio delle battaglie per cui Game of Thrones era famoso e ha reso Daemon Targaryen un soggetto da cui guardarsi. Nel culmine dell’episodio, Daemon ha sbaragliato la concorrenza in una scena d’azione che ha preparato il terreno per il ritorno del principe Targaryen ad Approdo del Re. Naturalmente, ne deriva il caos.

L’episodio 4, intitolato King of the Narrow Sea (Re del Mare Stretto), presentava meno “affettare e tagliare a dovere”, ma una politica più spietata. Questi signori e signore di Westeros amano la politica. In questo episodio, è il Primo Cavaliere del Re Otto Hightower ad avere su di sé l’insegna luminosa.

A differenza dell’episodio 3, che ha avuto luogo tre anni dopo l’episodio 2, qui non c’è un salto temporale importante tra gli episodi. Ciò significa che Rhaenyra Targaryen è ancora alle prese con i doveri matrimoniali che re Viserys Targaryen le ha imposto. È lì che è iniziata l’avventura nell’episodio 4.

L’episodio 4 di House of the Dragon inizia con Rhaenyra che ascolta diversi corteggiatori mentre si fanno avanti e affermano di voler essere suo marito. Che siano troppo giovani o troppo vecchi, i corteggiatori scelti non sono esattamente il materiale matrimoniale perfetto.

Quando scoppia una rissa, Rhaenyra ha visto abbastanza e salpa per Approdo del Re. Con ancora due mesi alla fine del loro tour e Rhaenyra che rifiuta apertamente ogni corteggiatore, il gruppo riflette su come Viserys la prenderà.

Daemon più tardi si insinua nella sala del trono principale, scrollandosi di dosso la Guardia del Re che appare con le spade sguainate. Daemon indossa la sua stessa corona, poiché è stato soprannominato “Re del mare stretto”. Tuttavia, lascia cadere la corona e si mette in ginocchio, sostenendo che Viserys è il vero re.

Al momento non è chiaro a che tipo di gioco stia giocando e potreste tagliare la tensione con un coltello. La coppia però si abbraccia, con Viserys che dice a Daemon che il regno è in debito con lui.

In seguito a ciò, Daemon e Rhaenyra parlano dei loro destini mutati in questo mondo, comprese le numerose proposte di corteggiatori di quest’ultima. Naturalmente, niente di tutto questo è in nome dell’amore, si tratta di potere e titoli.

Matrimonio Reale

Continuiamo la recensione dell’episodio 4 di House of Dragon dicendo che a proposito di potere, Viserys riunisce il piccolo consiglio nella sala del trono, dove hanno problemi più grandi in corso. Lord Corlys ha avviato trattative con il Signore del Mare di Braavos. Ha in programma di sposare sua figlia Laena con il figlio del Signore del Mare. Allora perché va così male?

Ebbene, se Velaryon avesse stretto un’alleanza con le Città Libere, sarebbero state costrette a cercare il proprio patto matrimoniale per rafforzare i propri confini. E quel “patto matrimoniale”, ovviamente, viene da Rhaenyra.

Quella notte, Rhaenyra esce di soppiatto con Daemon. La coppia vaga per le strade affollate, alla fine inciampando in uno spettacolo teatrale che rievoca la nascita di suo fratello, Aegon. Sembra che anche qui non possa sfuggire alla politica del trono.

In un momento di generosità paterna, re Viserys Targaryen alla fine dell’episodio 3 di House of The Dragon ha proclamato che sua figlia di lui Rhaenyra Targaryen poteva scegliere chi sposare. L’episodio 4 inizia con i signori di Westeros che si presentano all’erede apparente, sperando che accetti la loro mano.

Rhaenyra prima respinge un vecchio, poi un lord adolescente. L’adolescente viene disturbato da uno degli altri lord della linea e Rhaenyra decide che è ora della sua cena. Quando lei se ne va, scoppia una rissa, che finisce con il ragazzino che sventra il disturbatore compiaciuto. L’amore è davvero un campo di battaglia.

Su una nave di ritorno ad Approdo del Re, ser Criston Cole, il cavaliere che Rhaenyra ha scelto di aggiungere alla Guardia Reale nell’episodio 2, fa notare che è probabile che il re non sia impressionato dal fatto che Rhaenyra abbia rifiutato ogni potenziale corteggiatore. La loro chiacchierata viene interrotta dall’inaspettato ruggito di un drago, che vola oltre ad Approdo del Re.

È Daemon Targaryen, che è tornato dalle Stepstones fresco di vittoria contro il Mangiagranchi. Daemon viene ricevuto dalla corte nella Sala Grande. Non vedendo suo fratello da anni – Daemon è stato espulso dalla capitale alla fine dell’episodio 1 – apre presentando la spada del Mangiagranchi: “Aggiungila alla sedia” dice a Viserys mentre la lascia cadere sul Trono di Spade .

Daemon spiega di essere stato nominato Re del Mare Stretto dopo la sua vittoria sulla Triarchia. Ma in un apparente atto di riconciliazione, Daemon piega il ginocchio e dice che c’è solo un vero re. “La mia corona e le Stepstones sono tue”, dice. Dopo alcuni momenti di tensione e alcuni sguardi di un Otto Hightower sospettoso, re Viserys accetta il gesto di Daemon con un caloroso abbraccio.

L’accoglienza di Rhaenyra da parte di Viserys fu notevolmente più fredda. Con i festeggiamenti in corso in uno dei cortili di Approdo del Re, Rhaenyra si avvicina a Viserys, Daemon e la regina Alicent. Rhaenyra si congratula con Daemon. Una Rhaenyra rifiutata va a sedersi su una panchina nell’angolo e Alicent la segue.

Dovere e piacere

House of The Dragon episodio 4, la recensione: Re del mare stretto

Ci avviciniamo alla conclusione della recensione dell’episodio 4 di House of The Dragon con la frase di Alicent: “è raro che le ragazze in questo regno abbiano la possibilità di scegliere tra due corteggiatori”, rimprovera Rhaenyra. La principessa respinge la regina, alzando gli occhi al cielo dicendo che quegli “uomini e ragazzi” vogliono solo il suo nome e il suo sangue di Valyria.

“Come deve essere romantico essere imprigionato in un castello e costretto a sfornare eredi”, schernisce Rhaenyra. Poi si rende conto che dire questo alla regina è di cattivo gusto e sussulta per l’imbarazzo.

“Il re ha fatto un grande sforzo per organizzare il tuo tour”, ha detto la regina Alicent. “È frustrato. Ma sono contento che tu sia a casa. Ho scoperto di avere pochi amici ultimamente. Mi piace credere di essere ancora Lady Alicent, ma tutto ciò che chiunque vede quando mi guarda ora è una regina.”

Rhaenyra trova Daemon da solo sotto l’albero di Godswood e chiede perché è tornato, ma poco dopo torna a lamentarsi della faccenda del tour del matrimonio. Daemon le dice che i matrimoni riguardano solo la politica, che può ancora fare ciò che vuole una volta sposata. Basta guardarlo: è sposato con una signora della valle e non l’abbiamo ancora vista.

“Per gli uomini il matrimonio potrebbe essere un accordo politico”, risponde Rhaenyra. “Per le donne è una condanna a morte… Mia madre è stata costretta a produrre eredi fino a quando non l’ha uccisa. Non mi sottoporrò a quel destino.”

Quando Daemon le dice di non vivere una vita di paura, lei dice che non ha alcun desiderio di vivere nella paura, solo nella solitudine. “Una prospettiva così solitaria,” dice con un debole sorriso.

Spicca per la sua assenza dalle frivolezze Lord Corlys Velaryon, che stava combattendo la Triarchia insieme a Daemon. Questo perché Lord Corlys è tornato alla sua casa di Driftmark, dove a quanto pare ha complottato.

Lord Corlys intende sposare sua figlia Laena con il figlio del Signore del Mare di Braavos. Apparentemente questo è un grosso problema – abbastanza grande da far sudare il Primo Cavaliere del re Otto Hightower. Hightower afferma che il Piccolo Consiglio dovrà organizzare il proprio patto matrimoniale. Tutti girano la testa verso Rhaenyra.

Con quella minacciosa nuvola coniugale che le pende sulla testa, Rhaenyra si ritira nella sua stanza. Lì trova un rotolo di pergamena con le istruzioni che la portano a un’uscita segreta. Avvolta in un abito da popolano, il sentiero segreto la conduce da Daemon, che scorta Rhaenyra nelle strade di Approdo del Re.

I loro desideri non hanno importanza

House of The Dragon episodio 4, la recensione: Re del mare stretto

Per una notte, non è la principessa, è solo una ragazza. In una scena che ricorda Arya Stark che guarda una commedia raffigurante la morte di suo padre, Rhaenyra e Daemon assistono a uno spettacolo di strada che racconta la sua ascesa a erede apparente su Daemon.

Diventa ancora più imbarazzante quando gli attori affrontano l’argomento di Aegon Targaryen, il figlio di re Viserys con la regina Alicent. Daemon le ricorda che molti a Westeros desidereranno sempre un uomo piuttosto che una donna come governante.

“I loro desideri non hanno importanza”, dice, respingendolo. “Sono di grande importanza se ti aspetti di governarli un giorno.”

Desiderosa di liberarsi dai fardelli della regalità, Rhaenyra si abbandona a qualche classico gioco: rubare merci a un mercante. Corre via, seguita da Daemon, finché non gira un angolo e si imbatte in un soldato della Guardia Cittadina. La riconosce come la principessa, ma lei lo implora di lasciarla stare. Vedendo Daemon, il soldato li lascia andare.

Rhaenyra dice che non sa quando assaporerà la prossima libertà, quindi deve sfruttarla al meglio oggi – a quel punto lei e Daemon iniziano a tenersi per mano mentre si allontanano.

Uh Oh. Le cose vanno molto peggio, poiché vediamo dopo che Daemon ha condotto Rhaenyra in una casa di piacere. Mentre si aggira per tutti gli imbrogli intorno a lei, chiede cosa ci fanno tutti qui.

“Fare sesso è un piacere, vedi, per la donna così come lo è per l’uomo”, dice Daemon prima di pomiciare con la nipote molto più giovane.

Tutto questo è inframmezzato da una scena deprimente in cui un malaticcio re Viserys, con croste tutto intorno al suo torso, sta facendo sesso con una regina Alicent per niente interessata.

“Un matrimonio è per dovere, sì. Ma questo non ci impedisce di fare quello che vogliamo. Dal scopare chi vogliamo”, dice Daemon mentre continuano a baciarsi. La spoglia, ma per fortuna la spinge via e lascia la casa del piacere prima che le cose si intensifichino.

L’incesto potrebbe essere una tradizione dei Targaryen, ma…La notte di Rhaenyra non è ancora finita, tuttavia, poiché si intrufola di nuovo nei suoi alloggi. Ser Criston Cole sente un rumore e pensa che la principessa si sia fatta male, e invece lo fa entrare nella sua stanza e gli strappa l’elmo.

Rhaenyra fa cenno a ser Criston nella sua stanza e, alla fine… Sembra tutto super strano da guardare, dal momento che Rhaenyra è un personaggio così giovane. Ricorda ancora la scena di sesso di Arya Stark con Gendry, che era anche strana da morire.

82
House of the Dragon
Recensione di Laura Della Corte

Concludiamo la recensione dell'episodio 4 di House of the Dragon dicendo che la narrazione continua a stupire sia per la sua capacità di trascinarti in parallelismi nostalgici con Game of Thrones sia per la sua imprevedibilità. La recitazione rimane anche un caposaldo degli eventi, quello che manca forse è più tempo per i draghi sullo schermo ma siamo fiduciosi che arriverà.

ME GUSTA
  • A differenza dell'episodio 3, che ha avuto luogo tre anni dopo l'episodio 2, qui non c'è un salto temporale importante tra gli episodi.
  • Daemon e Rhaenyra parlano dei loro destini mutati in questo mondo, comprese le numerose proposte di corteggiatori di quest'ultima. Naturalmente, niente di tutto questo è in nome dell'amore, si tratta di potere e titoli.
  • In una scena che ricorda Arya Stark che guarda una commedia raffigurante la morte di suo padre, Rhaenyra e Daemon assistono a uno spettacolo di strada che racconta la sua ascesa a erede apparente su Daemon.
FAIL
  • "Fare sesso è un piacere, vedi, per la donna così come lo è per l'uomo", dice Daemon prima di pomiciare con la nipote molto più giovane. Una scena un po' inaspettata e un po' no.
House of The Dragon episodio 6, la recensione: l'amore è una rovina
House of The Dragon episodio 6, la recensione: l'amore è una rovina
Gli Anelli del Potere episodio 4, la recensione: Visioni e presagi
Gli Anelli del Potere episodio 4, la recensione: Visioni e presagi
House of The Dragon episodio 5, la recensione: i matrimoni non finisco mai bene...
House of The Dragon episodio 5, la recensione: i matrimoni non finisco mai bene...
House of The Dragon episodio 3, la recensione: Second of His Name
House of The Dragon episodio 3, la recensione: Second of His Name
House of The Dragon episodio 2, la recensione: The Rogue Prince
House of The Dragon episodio 2, la recensione: The Rogue Prince
House of The Dragon episodio 1, la recensione: come inizia la storia dei Targaryen
House of The Dragon episodio 1, la recensione: come inizia la storia dei Targaryen
Euphoria 2, la recensione: trovare chiuse le porte del paradiso
Euphoria 2, la recensione: trovare chiuse le porte del paradiso