Paura: come scatta l’allarme nel cervello

3 mesi fa

paura

Uno studio recente è riuscito a trovare il campanello d’allarme che fa scattare la paura nel cervello umano. Si è dedotto che la colpevole sia la molecola dal nome Cgrp. Questa apre segnali sensoriali diversi. Di conseguenza si prevede l’apertura a nuovi trattamenti per i disturbi legati alla paura. Ad esempio sindromi post-traumatiche da stress oppure disturbi a ipersensibilità come autismo, emicrania e fibromialgia.

I segnali sensoriali vengono da diverse zone del cervello tramite percorsi diversi e indipendenti fra loro. Ideale sarebbe trovare un solo circuito in grado di integrarli. Non era mai stato scoperto finora, ma di recente i ricercatori hanno riscontrato delle novità. Sono riusciti a misurare nei topi l’attività dei neuroni singoli nel talamo e nel tronco encefalico. Qui prolifera in abbondanza il peptide correlato al genere della calcitonina (Cgrp). Con l’uso di proteine fluorescenti si sono ricostruiti i percorsi che attivano gli stimoli sensoriali negativi fino all’amigdala. I percorsi sono due: utili alla formazione dei ricordi in modo da tenere lontano i pericoli.

 

Anche negli esseri umani le stesse regioni del cervello esprimono abbondanti quantità di Cgrp. Ciò suggerisce che i circuiti potrebbero essere coinvolti in disturbi psichiatrici legati alla percezione delle minacce.

Sung Han, coordinatore dello studio

 

 

Ora l’obiettivo è quello di verificare se tali percorsi dei neuroni possono essere coinvolti in emicrania, sindrome post-traumatica da stress e nell’autismo.

 

 

Effetto Stroop: la risposta del cervello agli stimoli
Effetto Stroop: la risposta del cervello agli stimoli
Psicoterapia e neuroplasticità: qual è il nesso?
Psicoterapia e neuroplasticità: qual è il nesso?
Macrofobia: ecco cos’è nello specifico
Macrofobia: ecco cos’è nello specifico
Dimenticare: è più complicato di ricordare
Dimenticare: è più complicato di ricordare
Paura: scoperto il motivo del suo fascino
Paura: scoperto il motivo del suo fascino
Dismorfofobia: la paura dei difetti fisici
Dismorfofobia: la paura dei difetti fisici
Alcol: influisce diversamente sul cervello di uomini e donne
Alcol: influisce diversamente sul cervello di uomini e donne

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.