Stelle appena nate: le osservazioni di Alma

3 mesi fa

Il telescopio Alma (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), dell’Osservatorio meridionale europeo (Eso), scrutando all’interno della Piccola Nube di Magellano, ha osservato una nube di gas bipolare allontanarsi da una neonata stella a una velocità di superiore a 54.000 chilometri orari.

Il gruppo di ricerca internazionale guidato da Toshikazu Onishi della Osaka Metropolitan University in Giappone ha pubblicato uno studio su The Astrophysical Journal Letters relativo alla nascita delle stelle nelle fasi successive al Big Bang.

La Piccola Nube di Magellano si presta allo studio in quanto, nello spazio interstellare, gli elementi più pesanti dell’Elio sono molto rarefatti. Questo lo rende un modello ideale per studiare le stelle appena nate in quanto si trova in condizioni simili a come doveva essere l’Universo ai suoi albori.

Ed è proprio osservando quella Nube che Alma ha osservato un flusso di gas diramarsi da una stella appena nata, muovendosi a una velocità di oltre 54’000 chilometri. Si ritiene che questa nube di gas sopprima la rotazione della stella durante la sua contrazione e ne permetta l’accrescimento.

Questo studio, secondo i ricercatori permetterebbe aggiungere nuovi tasselli allo studio sulle origini delle stelle e dei pianeti in quanto si pensa che questo stesso processo fosse abbastanza comune agli inizi dell’Universo.

 

Istantanea di moti a spirale: partenza dei getti dal “disk wind”
Istantanea di moti a spirale: partenza dei getti dal “disk wind”
Materia oscura di 12 miliardi di anni fa, osservata nell’Universo
Materia oscura di 12 miliardi di anni fa, osservata nell’Universo
Come si può riconoscere la Stella Polare?
Come si può riconoscere la Stella Polare?
Universo: individuate le cose più sfuggenti
Universo: individuate le cose più sfuggenti
Campo magnetico: scoperto il più forte esistente nell'Universo
Campo magnetico: scoperto il più forte esistente nell'Universo
Neutrini, per la prima volta si svela l’origine
Neutrini, per la prima volta si svela l’origine
Materia dell'Universo: individuate le giuste proporzioni
Materia dell'Universo: individuate le giuste proporzioni

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.