Crypto.com lascerà a casa 1.300 dipendenti

3 mesi fa

Ancora licenziamenti nel mondo delle criptovalute. Crypto.com, l’azienda che offre una delle carte di credito con pagamenti in criptovalute più popolari al mondo, intende licenziare circa 1.300 lavoratori. L’azienda non lo ha annunciato pubblicamente, il numero è stato riportato dalla rivista The Verge, che lo avrebbe ottenuto da alcune fonti interne di Crypto.com intervistate sotto condizione di anonimato.

Si tratta di uno dei tagli di personale più drammatici all’interno del settore, ed è emblematico sotto molti punti di vista. Solamente fino a pochi mesi fa, Crypto.com sembrava una corazza inarrestabile. L’azienda continuava a guadagnare popolarità e nuovi clienti, soprattutto grazie ai tanti benefit offerti con le sue carte di credito (incluso un cashback del 100% sugli abbonamenti Netflix e Spotify).

Crypto.com aveva recentemente chiuso un’importante accordo con il Staples Center di Los Angeles: la casa dei Lakers ora si chiama Crypto.com Arena. Costo dell’operazione? 800 milioni di dollari. Succedeva 9 mesi fa, oggi Crypto.com annuncia di dover lasciare a casa tanti lavoratori da riempirci cinque condomini. A giugno aveva già annunciato il licenziamento di 260 lavoratori. All’epoca aveva spiegato che si trattava di circa il 5% della sua intera forza lavoro, ma quello che non aveva specificato è che sarebbe stato solamente l’inizio.

Durante un incontro con i lavoratori avvenuto lo scorso 10 agosto, il CEO di Crypto.com ha annunciato che non sono in programma ulteriori licenziamenti, ma che il numero esatto di lavoratori lasciati a casa non verrà comunicato. “Non siamo un’azienda quotata in borsa, non abbiamo nessun obbligo di divulgare questo numero”, ha aggiunto.

Ma il numero riportato da The Verge è eloquente. Significa che Crypto.com si aspetta il peggio. L’inverno delle criptovalute, come è stato ribattezzato questo momento di estrema difficoltà per il settore, è già in corso e potrebbe durare ancora molti mesi, forse anni.

Interpol, maxi-operazione contro la criminalità informatica: sequestrati 130 milioni di dollari
Interpol, maxi-operazione contro la criminalità informatica: sequestrati 130 milioni di dollari
Apple vuole produrre un film sul crollo di FTX e sulla storia di SBF, il magnate delle crypto accusato di frode
Apple vuole produrre un film sul crollo di FTX e sulla storia di SBF, il magnate delle crypto accusato di frode
Crypto.com, errore clamoroso: 400 milioni di dollari inviati ad un indirizzo sbagliato
Crypto.com, errore clamoroso: 400 milioni di dollari inviati ad un indirizzo sbagliato
Il crollo dell'exchange FTX trascina con sé l'intero mercato: "le peggiori 48 ore della storia delle criptovalute"
Il crollo dell'exchange FTX trascina con sé l'intero mercato: "le peggiori 48 ore della storia delle criptovalute"
Il "metaverso" è una landa desolata: ma come, non era il futuro? Dove sono tutti?!
Il "metaverso" è una landa desolata: ma come, non era il futuro? Dove sono tutti?!
Il 'mago delle criptovalute' ventiduenne fa sparire nel nulla 30 mln di dollari. Gli investitori: "restituisca tutto"
Il 'mago delle criptovalute' ventiduenne fa sparire nel nulla 30 mln di dollari. Gli investitori: "restituisca tutto"
Il primo arresto per insider trading nel settore delle criptovalute
Il primo arresto per insider trading nel settore delle criptovalute

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.