PlayStation Stars: tutto quello che c’è da sapere sul programma fedeltà di Sony

3 settimane fa

5 minuti

Dopo aver rinnovato, nella formula e nel taglio, il suo storico servizio PlayStation Plus, Sony si appresta a lanciare un nuovo servizio che farà senz’altro la felicità della community PlayStation e di tutti quegli instancabili cacciatori di trofei che hanno fatto di quest’attività secondaria una vera e propria passione.  

Con un nuovo post apparso sul PlayStation Blog, Sony ha annunciato la nascita di PlayStation Stars, il suo nuovo programma fedeltà con cui intende ricompensare e celebrare i suoi giocatori ed il loro percorso all’interno del mondo del gaming. Si tratta di un’iniziativa che consentirà agli utenti di guadagnare credito da spendere sul PS Store, premi e bonus di varia natura. 

Negli anni l’azienda ha sempre provato a proporre eventi e sfide della community per premiare i fan più affezionati, ma è la prima volta che assistiamo al lancio di un’iniziativa volta a premiare gli utenti con vere e proprie ricompense tramite l’accumulo di punti fedeltà. 

Scopriamo dunque tutto quello che c’è da sapere sul nuovo PlayStation Stars, tra dettagli, caratteristiche e vantaggi offerti. 

 Come ottenere i punti fedeltà 

PlayStation Stars sarà lanciato gratuitamente entro il 2022. Dopo aver effettuato l’iscrizione, potremo cominciare subito ad ottenere ricompense attraverso il completamento di determinate attività e campagne.  

Queste ci permetteranno di ottenere premi portando a termine diverse tipologie di sfide, che richiederanno ad esempio di vincere tornei, conquistare trofei specifici o persino diventare il primo giocatore a platinare un titolo di successo nel proprio fuso orario locale. Con la campagna “Monthly Check-in“, ad esempio, potremo assicurarci un premio semplicemente giocando a qualsiasi titolo presente nella nostra libreria. 

Come altri programmi fedeltà, il funzionamento di PlayStation Stars si basa sulla raccolta di punti.

Potremo spendere i nostri punti fedeltà per riscattare fondi del portafoglio PSN o prodotti selezionati del PlayStation Store. In più, se siamo anche membri del PlayStation Plus guadagneremo automaticamente dei punti aggiuntivi per ogni acquisto digitale effettuato su PlayStation Store. 

Ma non è tutto: tra i vari premi messi a disposizione per gli abbonati a PlayStation Stars, ci sono anche i collezionabili digitali, ossia rappresentazioni digitali di statuette di personaggi famosi e amati dei giochi e altre forme di intrattenimento, oltre a dispositivi ispirati alla storia di innovazione di Sony. La compagnia assicura che ci sarà sempre un nuovo collezionabile da ottenere, uno estremamente raro a cui ambire o qualcosa di sorprendente da collezionare solo per divertimento. 

La natura di questi oggetti potrebbe subito farci pensare ad una sorta di NFT prodotto da Sony, tuttavia la compagnia ci ha tenuto a chiarire che non è assolutamente questo il caso: le ricompense digitali che riceveremo, infatti, non potranno essere vendute o scambiate. I collezionabili non sono basati su una tecnologia blockchain e, pertanto, non possono essere considerati degli NFT. Semplicemente una volta ricevuti resteranno in nostro possesso per dare vita ad una sorta di collezione, ma nulla di più.

Dopo il lancio, il programma fedeltà continuerà ad evolversi proponendo diverse tipologie di campagna e nuove ricompense digitali. Al momento, Sony sta effettuando i primi test di PlayStation Stars prima del lancio, che varierà in base alla regione di residenza. 

Da Microsoft Rewards a PlayStation Stars

Ad essere sinceri, Sony non è la prima azienda gaming ad introdurre un sistema di ricompense atte a fidelizzare l’utente al marchio. Basti pensare, in primis a Nintendo che da anni propone diversi programmi fedeltà, come il My Nintendo che permette di accumulare punti e riscattare premi o alla casa di Redmond con il suo Microsoft Rewards, programma molto simile nella concezione a quanto proposto da PlayStation Stars, ma con alcune differenze sostanziali.

Per chi non lo sapesse, Microsoft Rewards permette agli utenti di accumulare punti effettuando ricerche con Bing e utilizzando l’account Microsoft. Ebbene, sia nel caso di Microsoft Rewards che di PlayStation Stars l’obiettivo resta sempre quello di premiare gli utenti tramite il completamento di alcune attività, con l’unica differenza che nel caso del secondo sia gli obiettivi che i premi restano ovviamente ancorati all’ambito gaming e più nello specifico al mondo PlayStation. Senza contare che Microsoft Rewards nacque anche con l’obiettivo di aumentare l’utilizzo dei suoi due motori di ricerca Bing e Edge.  

In ogni caso, stando alle informazioni rilasciate da Sony, con PlayStation Stars potremo riscattare i punti ottenendo principalmente giochi che sia con l’acquisizione tramite catalogo o con i fondi del portafoglio.

A questo punto, resta più che altro da capire quale sarà l’offerta in termini di titoli riscattabili (nel post viene citato espressamente che ci sarà un catalogo specifico) e quanti punti verranno richiesti per ottenerli. L’idea di base è che sarà molto più complesso riuscire a riscattare i premi rispetto a Microsoft Rewards, dove è possibile ottenere ricompense molto velocemente soltanto spendendo una manciata di ore in varie attività. Ovviamente è ancora presto per poter azzardare anche solo un’ipotesi riguardo a quella che sarà la gestione del sistema punti-ricompense, ciò che è certo è che il programma fedeltà resta un’aggiunta decisamente interessante all’ecosistema PlayStation. Magari arrivata con un po’ in ritardo, ma pur sempre graditissima per le possibilità che potrebbe offrire ai giocatori in termini di risparmio e divertimento.  

Sony ha promesso di fornirci nuove informazioni sul servizio nelle prossime settimane e di certo non vediamo l’ora di scoprire di più su ciò che è in grado di offrire il nuovo PlayStation Stars.  

Call Of Duty: Warzone: la skin Loyal Samoyed era un plagio, Activision l'ha dovuta rimuovere
Call Of Duty: Warzone: la skin Loyal Samoyed era un plagio, Activision l'ha dovuta rimuovere
South Park: nuovo gioco in sviluppo presso THQ Nordic annunciato con un teaser
South Park: nuovo gioco in sviluppo presso THQ Nordic annunciato con un teaser
Silent Hills: P.T. compie 8 anni, Hideo Kojima ricorda la genesi del progetto
Silent Hills: P.T. compie 8 anni, Hideo Kojima ricorda la genesi del progetto
Splatoon 3 offrirà dei bonus a chi ha già giocato a Splatoon 2
Splatoon 3 offrirà dei bonus a chi ha già giocato a Splatoon 2
Destroy All Humans! 2 Reprobed: nuovo trailer del remake per PC e console next-gen
Destroy All Humans! 2 Reprobed: nuovo trailer del remake per PC e console next-gen
Alone in the Dark: annunciato il reboot dello storico survival horror
Alone in the Dark: annunciato il reboot dello storico survival horror
Cult of the Lamb raggiunge i 60.000 giocatori su Steam
Cult of the Lamb raggiunge i 60.000 giocatori su Steam