Flash/Zagor: intervista a Mauro Uzzeo, Giovanni Masi e Adele Matera

3 mesi fa

6 minuti

zagor_flash__la_scure_e_il_fulmine

Lo scorso 10 marzo è uscito nelle librerie ed in fumetteria il volume Flash/Zagor. La Scure e il Fulmine, si tratta di una delle collaborazioni che negli ultimi anni hanno viste coinvolte la DC Comics e la Sergio Bonelli Editore, per un team-up che vede protagonisti un eroe italiano ed un supereroe simbolo dei fumetti. A realizzare il volume sono stati gli sceneggiatori Giovanni Masi e Mauro Uzzeo, con i disegni di Davide Gianfelice, i colori di Adele Matera e Luca Saponti, e le copertine di Davide Gianfelice (Regular Cover) e Gabriele Dell’otto (Variant Cover). Abbiamo avuto la possibilità di parlare con alcuni degli autori di Flash/Zagor, che sono gli sceneggiatori Mauro Uzzeo e Giovanni Masi, e la colorista Adele Matera.

Tra l’amore assoluto per Zagor, l’idea di confrontarsi con un supereroe d’oltreoceano iconico, le prospettive di crossover Marvel-Bonelli, ed un ipotetico incontro tra Tex e Superman, gli spunti offerti da quest’intervista dedicata a Flash/Zagor sono stati diversi.

Qui sotto riportiamo domande e risposte.

 

Che effetto vi fa essere tra gli autori di un ponte narrativo tra due delle più grandi case editrici mondiali?

Giovanni Masi: Emozionante, quando abbiamo iniziato a lavorare al progetto non ci pensavamo, ora che il libro è stato pubblicato sentiamo questa cosa, anche grazie ai lettori.

Mauro Uzzeo: Quando abbiamo scoperto della collaborazione tra DC Comics e Bonelli eravamo a Lucca Comics a presentare Il Confine. Noi non ne sapevamo niente, e Flash e Zagor sono stati i primi personaggi presentati per un crossover, e siamo passati subito dalla sorpresa all’invidia per chi ci avrebbe lavorato. Quando siamo stati coinvolti come autori abbiamo subito pensato all’idea di rendere credibile questo incontro.

Adele Matera: Quando Emiliano Mammucari mi ha detto che voleva inserirmi nel progetto è stata una grande emozione nonché un carico di pressione alto, però è stato bello.

Che rapporti avete con i personaggi di Zagor e di Flash?

Masi: Devo dire che Mauro è uno zagoriano doc, mentre io ho letto Flash a lungo, siamo molto appassionati a questi due character, che ci hanno segnato come lettori e come autori.

Uzzeo: Io ho chiamato mio figlio Giuseppe Zagor e questo rende l’idea dell’importanza del personaggio per me. Zagor mi accompagna da quando sono bambino, mentre per quanto riguarda Flash ho dovuto recuperare tutte le storie dal 1986 ad oggi. Studiandolo grazie alle run di autori come Mark Waid e Geoff Johns mi sono proprio innamorato di questo supereroe.

Come è nata l’idea di base per questa storia?

Masi: Prima abbiamo recuperato le basi narrative dei vari personaggi, e abbiamo ragionato sul fatto che l’incontro non doveva essere un what if..? o un trucco narrativo, ma abbiamo fatto una storia in cui abbiamo unito gli elementi in comune di Flash e Zagor.

Uzzeo: Abbiamo lavorato sui personaggi come sono nella loro continuity, senza Elseworld o What if..? e perciò abbiamo cercato i tratti che li univano senza inventare cose nuove, a parte figure come i sette sciamani.

Qual è il legame principale tra Zagor e Flash?

Masi: Ci siamo accorti che sono due personaggi che sorridono, un elemento centrale per loro. Sono eroi positivi, perché ti salvano  e si prendono cura di te. Flash dopo che ti salva ti porta il gelato o la pizza, Batman se ti porta una pizza ti spaventi. Anche Zagor sorride molto, e questa cosa ha fatto scattare la possibilità di vederli insieme.

Uzzeo: Sono entrambi due eroi Silver Age, che affrontano avventure larger than life, sono il cuore emotivo di DC Comics e Bonelli, e sono molto legati alle persone ed al popolo, sono eroi della middle class. Tony Stark e Bruce Wayne sono multimilionari, Superman è un alieno, Wonder Woman è una dea, Zagor e Flash, invece, sono persone normali. Zagor non ha poteri, e Flash può accedere alla forza della velocità.

Adele, come ti sei approcciata all’idea di dare colore a due mondi fumettistici diversi come quelli di Zagor e di Flash? 

Matera: Sono stata facilitata dal fatto di essere subentrata al lavoro già fatto nel numero zero da Emiliano Mammucari e Luca Saponti. Ho dovuto adattare il mio stile a quello di Luca, e non è stato facile.

Adele hai già lavorato con personaggi iconici come Doctor Who, ma l’idea di avere a che fare con un’icona mondiale come Flash che esperienza è stata?

Matera: A livello emotivo è stato forte, ho lavorato su Doctor Who e Star Wars Adventure, ma il carico editoriale di questo progetto era diverso. In questa storia ci voleva anche un’attenzione particolare ai dettagli, ad esempio il colore del costume di Flash doveva essere di un rosso preciso, che doveva essere rispettato.

Quali sono i punti di unione tra Sergio Bonelli Editore e DC Comics?

Masi: Sono due giganti dell’intrattenimento, che hanno un secolo di storia ed i cui personaggi hanno definito la cultura di appartenenza.

Uzzeo: Sono entrambe case editrici legate al concetto di eredità, hanno personaggi simbolo nei loro roster che danno carica ad una mitologia che esiste dall’alba dei tempi.

Se parlassimo di un crossover Marvel-Bonelli quali personaggi vedreste bene accoppiati?

Masi: Gli X-Men contro Zagor li vedrei molto bene.

Uzzeo: Io vorrei Wolverine e Zagor, mentre farebbe ridere il Punitore contro Dylan Dog, perché sono antitetici.

Matera: Spider-Man sarebbe fighissimo, e se si dovesse unire ad un personaggio Bonelli non sarebbe male vederlo a Darkwood muoversi con le ragnatele, con al suo fianco Zagor con le liane.

Manca ancora il crossover DC-Bonelli con Tex, come vedreste l’idea di farlo incontrare con Superman?

Masi: Il pensiero va a tutti, sarebbe difficile da scrivere una storia del genere perché sono entrambi invulnerabili. DC Comics avrebbe anche Jonah Hex che è un personaggio western, e sarebbe più facile da inserirlo come ambientazione.

Uzzeo: Secondo me non c’è paragone fra i due: Superman è morto, anche Galactus è morto, Tex no. Tex è imbattibile, l’equivalente della mano di Dio. Se esistesse un Tex contro Superman, al di là del fatto che Mauro Boselli ha detto che fin quando sarà in vita non si farà mai una cosa del genere, affiderei la storia a Grant Morrison.

       Il volume Flash/Zagor. La Scure e il fulmine è disponibile in libreria e fumetteria dal 10 marzo.

 

Bruce Campbell scriverà un fumetto per DC Comics su Sgt. Rock ed un gruppo di nazisti zombi
Bruce Campbell scriverà un fumetto per DC Comics su Sgt. Rock ed un gruppo di nazisti zombi
George Perez: morto il fumettista di Crisi sulle Terre Infinite, il messaggio della famiglia
George Perez: morto il fumettista di Crisi sulle Terre Infinite, il messaggio della famiglia
Neal Adams: morto il leggendario fumettista di Batman e Lanterna Verde
Neal Adams: morto il leggendario fumettista di Batman e Lanterna Verde
Comicon 2022: tutti i titoli DC Comics che usciranno per Panini durante l'anno
Comicon 2022: tutti i titoli DC Comics che usciranno per Panini durante l'anno
Sergio Bonelli Editore annuncia una partnership con Powerkids per le produzioni animate
Sergio Bonelli Editore annuncia una partnership con Powerkids per le produzioni animate
Sergio Bonelli Editore: Angelo Stano lascia la casa editrice
Sergio Bonelli Editore: Angelo Stano lascia la casa editrice
Jurassic League: la serie a fumetti con i supereroi della Justice League in versione dinosauri in uscita a maggio
Jurassic League: la serie a fumetti con i supereroi della Justice League in versione dinosauri in uscita a maggio