D-Link DIR-X1560: la recensione del router Wi-Fi 6 con ottimo rapporto qualità prezzo

22
1 settimana fa

4 minuti

Fino a poco tempo fa l’unico modo di mettersi in casa o in ufficio un router che sfruttasse il nuovo standard ad alta velocità Wi-Fi 6 era spendere tanto, anche più di 300€. È quindi molto interessante vedere sul mercato un router che offre il supporto a Wi-Fi 6 per meno di 70€: vediamo insieme come va in questa recensione del D-Link DIR-X1560.

Questo router dual-band usa lo standard 802.11ax per offrire performance di tutto rispetto sulla banda da 5GHz, soffrendo però un po’ sulla “vecchia” da 2.4GHz. È chiaro che non si può avere tutto: se cercavata prestazioni ottimali sulle bande “alte” e sui nuovi standard le avete trovate, se invece volete il massimo della velocità anche sulle vecchie bande, quelle su cui lavorano i vecchi device, beh forse non è questo il prodotto ideale per voi.

Questo D-Link DIR-X1560 è più piccolo del solito, cosa che ho gradito particolarmente: c’è questo trend di fare i router “giganti”, immagino più che altro per trasmettere una sensazione di “alta gamma”, quando in realtà le parti interne elettroniche non ne giustificano quasi mai le dimensioni.

D-Link ha fatto stare tutto in un corpo grande circa 25 x 16 cm e che pesa 400 grammi: l’unica cosa davvero grande sono le quattro antenne, che spuntano per oltre 20 centimetri, cosa che non mi dispiace ovviamente.

Starebbe dappertutto, se non fosse per le “antennone”, ma sul retro ha comunque la possibilità di attaccarlo al muro, che è sempre l’opzione migliore per ottimizzare gli spazi.

Nonostante sia un router “economico”, D-Link ha comunque inserito le canoniche quattro porte ethernet gigabit, cosa per niente scontata e che vi permetterà di collegare via cavo i dispositivi che volete sfruttino il massimo dalla vostra connessione internet. Sul retro completano la dotazione standard i classici tasti di accensione, di reset e per il WPS.

Quattro porte ethernet gigabit su un router di questa fascia di prezzo non sono per niente scontate.

Il router è controllato da un processore da 1.5GHz tri-core, 256 megabyte di RAM e 128MB di flash memory interna.

È un router dual-band AX1500 che è in grado di raggiungere velocità da 300Mbps sullo spettro dei 2.4GHz e di 1200Mbps sulla banda da 5GHz, utilizzando le tecnologie di Orthogonal Frequency-Division Multiple Access (OFDMA),1024 Quadrature Amplitude Modulation (QAM), Target Wake Time, crittografia WPA3,  data streaming MU-MIMO e beamforming. Non che ci abbiate capito qualcosa in tutto questo, ma mi faceva piacere elencarvi tutto.

Potete utilizzare questo DIR-X1560 combinato ai range extender di D-Link per creare una rete mesh locale che propone un’unica Wi-Fi in tutta l’area di copertura. Le stesse reti da 2,4 e 5GHz coesistono con una sola rete visibile grazie allo SmartConnect: saranno poi i singoli device a collegarsi a quella più veloce in base al supporto, cosa molto comoda.

C’è anche un supporto basico ai controlli vocali tramite Alexa e Google, con i quali è possibile riavviare il router o abilitare/disabilitare la rete guest.

Ho troppi device in studio, è un problema, ma di sicuro è un buon posto dove testare router…

Tutta la parte di gestione, tramite web o l’app di D-Link è molto semplice e offre solo le configurazioni e controlli base, cosa che va benone per la maggior parte degli utenti. C’è chiaramente la gestione della banda per ogni device collegato (QoS, Quality of Service) che permette anche il controllo dei siti internet e degli orari, per fare una specie di controllo parentale da router.

La copertura mi pare ottima, pari a quella offerta dal router che utilizzo di solito un Netgear di fascia altissima che costa letteralmente quattro volte. Ho anche una serie di camere fuori dallo studio, collegate via Wi-Fi, che si collegano senza problemi nonostante i muri in mattoni davvero molto spessi dello stabile in cui mi trovo. La mia chiaramente è un’analisi personale e approssimativa, ma di base, se un router si comporta bene nel mio studio, lo farà anche nella vostra casa.

Ho confrontato le velocità massime di questo D-Link con altri due router che ho in studio, un Netgear Nighthawk e un Asus RT-AX88U: come vi ho anticipato nella introduzione, i router più costosi sono molto più veloci nelle bande basse da 2.5Ghz (fino a quasi il doppio, con picchi di 140Mbs contro gli 85 del D-Link) ma praticamente equivalenti a 5GHz (775Mbs dell’Asus contro 708 del D-Link)

Questo D-Link non ha nessuna feature aggiuntiva ovviamente: niente porte USB per collegare dischi o stampanti e averli disponibili in rete ad esempio, ma direi che è normale visto il prezzo di vendita.

 

Router D-Link DIR-X1560 EXO AX1500 Wi-Fi 6 a su Amazon.it

70
D-Link DIR-X1560
Recensione di Antonio Moro

Per quello che costa, questo D-Link è sicuramente un best-buy: se volete un router facile da installare, che supporti il nuovo standard Wi-Fi 6 del vostro nuovo smartphone o tablet e non vi importa molto che vada veloce con i vecchi device che magari avete ancora in casa... il tutto a meno di 70 euro... questo router di D-Link merita la vostra attenzione.

ME GUSTA
  • Economico
  • Ottima performance a 5GHz
  • Compatibile con le reti Mesh di D-Link
  • Facile da installare
FAIL
  • Non velocissimo a 2.4GHz
  • Niente porte USB
Crisi dei chip, filiera dei router nel panico: ritardi fino a 60 settimane
Crisi dei chip, filiera dei router nel panico: ritardi fino a 60 settimane
PS5, uomo inganna la moglie spacciando la console per un router
PS5, uomo inganna la moglie spacciando la console per un router
Il Regno Unito fornirà laptop e modem gratuiti per l'istruzione da casa
Il Regno Unito fornirà laptop e modem gratuiti per l'istruzione da casa
Mailtime 60
Mailtime 60
Vittoria del modem libero: gli operatori non potranno più obbligare ad acquistare il loro
Vittoria del modem libero: gli operatori non potranno più obbligare ad acquistare il loro
Mesh Router: a cosa servono e come funzionano
Mesh Router: a cosa servono e come funzionano
Netgear Nighthawk R7100LG LTE
Netgear Nighthawk R7100LG LTE