È stata la mano di Dio rappresenterà l’Italia agli Oscar

25
1 anno fa

recensione di È stata la mano di Dio

La Commissione di Selezione per il film italiano da designare all’Oscar istituita dall’ANICA su incarico dell’“Academy of Motion Picture Arts and Sciences”, riunita davanti a un notaio e composta da Alberto Barbera, Nicola Borrelli, Francesca Calvelli, Edoardo De Angelis, Piera Detassis, Andrea Goretti, Benedetto Habib, Federica Lucisano, Paolo Mereghetti, Lucia Milazzotto, Anna Praderio, ha votato È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino quale film che rappresenterà l’Italia alla 94ma edizione degli Academy Awards nella selezione per la categoria “International Feature Film Award”.

“È stata la mano di Dio” concorrerà per la shortlist che includerà i quindici migliori film internazionali selezionati dall’Academy e che sarà resa nota il 21 dicembre 2021.

L’annuncio delle nominations (la cinquina dei film nominati per concorrere al premio) è previsto per l’8 febbraio 2022 mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 27 marzo 2022.

Leggi anche la recensione del film:

Oscar 2023: ecco tutte le nomination per la 95esima edizione
Oscar 2023: ecco tutte le nomination per la 95esima edizione
Paolo Sorrentino girerà un film sul mito di Partenope
Paolo Sorrentino girerà un film sul mito di Partenope
Nostalgia di Mario Martone rappresenterà l’Italia agli Oscar 2023
Nostalgia di Mario Martone rappresenterà l’Italia agli Oscar 2023
Nastri d'Argento 2022:  È stata la mano di Dio miglior film, ecco tutti i vincitori
Nastri d'Argento 2022: È stata la mano di Dio miglior film, ecco tutti i vincitori
Nastri d'Argento 2022: È stata la mano di Dio ottiene dodici candidature
Nastri d'Argento 2022: È stata la mano di Dio ottiene dodici candidature
David di Donatello 2022: È stata la mano di Dio miglior film, tutti i vincitori
David di Donatello 2022: È stata la mano di Dio miglior film, tutti i vincitori
Will Smith colpisce Chris Rock durante gli Oscar: cos'è successo?
Will Smith colpisce Chris Rock durante gli Oscar: cos'è successo?