Windows 11: il nuovo update ha peggiorato la situazione delle CPU Ryzen

82
1 anno fa

windows 11

Il recente debutto del nuovo sistema operativo Windows 11 è stato accompagnato – com’era in fondo facile da immaginare – da diversi problemi. Parliamo di un aggiornamento davvero corposo, che pur risultando stabile e pieno di funzionalità ha portato, come confermato da AMD e Microsoft stesse, dei problemi con le CPU Ryzen dell’azienda rossa. Le due compagnie hanno rassicurato i fan sulla situazione, spiegando che il tutto è già da tempo in fase di analisi e sono in corso i lavori su una patch che abbia modo di sistemare la situazione.

Questa non è tuttavia ancora arrivata, visto che il primo aggiornamento di Windows 11, giunto per gli utenti nella giornata di ieri, non era pensato per questo specifico obiettivo. C’è da specificare che un problema è però emerso per via dell’update in questione, il quale ha portato a un ulteriore peggioramento dei Ryzen per quel che concerne il mondo del gaming. Come riportato da diverse fonti, i device hanno ora addirittura difficoltà maggiori a gestire il tutto, e ciò conferma che le aziende dovranno quindi lavorare per sistemare anche questo ulteriore problema grazie alla patch dedicata attualmente in lavorazione.

Parliamo anche questa volta di un aumento della latenza L3 della cache, proprio come per la precedente, approfondita all’interno del nostro articolo dedicato. Come riportato da TechRadar però, è emerso su Reddit che AMD ha finalmente capito il problema e l’ha risolto, e stando a quanto dichiarato sembra che avremo modo di vedere un update che possa risolvere la questione già nel corso della prossima settimana, esattamente il 21 per il problema del CPPC e il 19 per quello della latenza.

Speriamo ovviamente che il tutto non venga rinviato, e che la compagnia abbia quindi modo di rispettare le suddette date emerse, lavorando all’update per permettere agli utenti che posseggono un processore Ryzen una corretta fruizione dell’esperienza offerta da Windows 11.

 

 

Windows 11: spunta un bug con il menu start
Windows 11: spunta un bug con il menu start
Windows 11: nuovi miglioramenti per il sottosistema Android in arrivo
Windows 11: nuovi miglioramenti per il sottosistema Android in arrivo
Windows 11 si aggiorna in beta con Esplora File per le schede
Windows 11 si aggiorna in beta con Esplora File per le schede
Windows 11 richiederà un SSD come requisito obbligatorio?
Windows 11 richiederà un SSD come requisito obbligatorio?
Windows 11: il grosso update del 2022 si avvicina
Windows 11: il grosso update del 2022 si avvicina
Windows 11: le app Android arriveranno anche in Italia entro il 2022
Windows 11: le app Android arriveranno anche in Italia entro il 2022
Windows 11: presto in arrivo un aggiornamento della Gestione Attività
Windows 11: presto in arrivo un aggiornamento della Gestione Attività

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.