Simulazione di vita su Marte: parte l’esperimento israeliano sul cratere Ramon

33
1 anno fa

Nel cratere Ramon, nello Stato d’Israele, è iniziata una delle più lunghe e ambiziose simulazioni di vita su Marte di sempre. Sono sei gli astronauti coinvolti: provengono da Israele, Germania, Olanda, Portogallo, Spagna e Austria .

L’esperimento è promosso dall’Austrian Space Forum assieme alla Israel Space Agency, anche con la preziosa partecipazione dell’ESA.

Gli astronauti simuleranno le passeggiate sul pianeta rosso camminando su un suolo – per caratteristiche e composizione – almeno in parte simile a quello marziano. Ogni giorno gli astronauti dovranno indossare una tuta di nuova generazione che pesa ben 50 Kg — solamente prepararla ed indossarla richiede diverse ore.

Gli scienziati vogliono capire proprio questo: come si comporteranno – alla prova pratica – le tecnologie che stiamo studiando per una possibile prima missione umana su Marte. Non solo le tute, ma anche rover e robot.

“Il Cratere di Ramon, nel deserto del Negev, presenta condizioni molto simili a quelle che gli astronauti incontreranno realmente su Marte: dalla struttura del suolo alle condizioni meteo estreme e perfino il tipo di minerali presenti nel suolo”, spiega Gernot Grömer, N.1 dell’Austrian Space Forum.

Nelle condizioni estreme imposte dalla simulazione, i ricercatori non studieranno solo il funzionamento dell’equipaggiamento ma condurranno anche una serie di esperimenti – 24 in totale – che hanno visto il coinvolgimento di un team composto da oltre 200 scienziati provenienti da tutto il mondo.

Simulazione totale: le comunicazioni avvengono con un centro di controllo nella remota Austria – oltre 3.500 Km di distanza – con un ritardo di oltre 10 minuti, proprio per replicare le stesse condizioni che si avrebbero su Marte. I dati raccolti durante la simulazione saranno una risorsa preziosa per prepararci alla prima missione umana su Marte.

Perseverance: le ultime scoperte nei crateri marziani
Perseverance: le ultime scoperte nei crateri marziani
Marte: trovare tracce di microrganismi potrebbe essere più probabile
Marte: trovare tracce di microrganismi potrebbe essere più probabile
Ingenuity: un oggetto non identificato si è attaccato al drone-elicottero su Marte
Ingenuity: un oggetto non identificato si è attaccato al drone-elicottero su Marte
Marte: nuove conferme della presenza di acqua liquida
Marte: nuove conferme della presenza di acqua liquida
Marte: il rover Zhurong ha scoperto tracce di antichi mari
Marte: il rover Zhurong ha scoperto tracce di antichi mari
Marte: rocce contenenti molecole organiche trovate da Perseverance
Marte: rocce contenenti molecole organiche trovate da Perseverance
Marte: le rocce ci racconteranno la storia del pianeta rosso
Marte: le rocce ci racconteranno la storia del pianeta rosso

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.