Google e YouTube tagliano la monetizzazione ai negazionisti del cambiamento climatico

I negazionisti del cambiamento climatico non potranno più monetizzare i loro contenuti su YouTube e Google, l’azienda lo ha annunciato in queste ore.

Oggi annunciamo un nuovo cambiamento alle policy sulla monetizzazione destinate agli inserzionisti, agli editori e ai creatori di contenuti di YouTube. Non sarà più possibile monetizzare i contenuti in contraddizione con le tesi consolidate, e condivise a largo consenso dalla comunità scientifica, sull’esistenza e le cause dei cambiamenti climatici.

Per fare degli esempi, questo include i video e gli articoli che sostengono che i cambiamenti climatici siano una bufala o una frode, lo scetticismo nei confronti dell’aumento delle temperature sul lungo periodo, ma anche ogni forma di scetticismo nei confronti del ruolo dell’attività umana e delle emissioni di CO2 sul fenomeno dei cambiamenti climatici

si legge nella nota condivisa da Google Ads.

Google ha promesso che i team di moderatori cercheranno comunque sempre di analizzare il contesto in cui certe affermazioni vengono fatte, in modo da non penalizzare anche i canali di news o chi semplicemente sta riportando le tesi o le opinioni di altre persone per scopi di denuncia o informazione. Ma non solo: sarà comunque possibile discutere eventuali tesi controverse, a patto che queste non vengano presentate come dei fatti conclamati.

Google monitorerà i contenuti degli utenti usando sia strumenti di moderazione automatica, sia un processo di revisione condotto da moderatori umani.

La stretta del Big Tech contro i negazionisti del clima ha colpito anche l’ex giornalista di Fox Business John Stossel. I suoi contenuti sono stati recentemente demonetizzati da Facebook:

 

 

Gemini 1.5 Pro di Google: le differenze con la versione 1.0
Gemini 1.5 Pro di Google: le differenze con la versione 1.0
YouTube vs Netflix: cambia il vento, ecco dove spendono il loro tempo i giovani
YouTube vs Netflix: cambia il vento, ecco dove spendono il loro tempo i giovani
Google sta indicizzando alcune conversazioni degli utenti con Bard, la sua IA
Google sta indicizzando alcune conversazioni degli utenti con Bard, la sua IA
YouTube Premium Lite giunge al capolinea: stop al piano 'low-cost' da 7€/mese
YouTube Premium Lite giunge al capolinea: stop al piano 'low-cost' da 7€/mese
Google Podcast chiuderà i battenti, YouTube Music 'cannibalizza' tutto
Google Podcast chiuderà i battenti, YouTube Music 'cannibalizza' tutto
Google supporterà i Pixel 8 per sette anni: non lo fa nessun altro produttore
Google supporterà i Pixel 8 per sette anni: non lo fa nessun altro produttore
Il Google Pixel 8 Pro non ha più segreti: svelato per sbaglio un render a 360 gradi
Il Google Pixel 8 Pro non ha più segreti: svelato per sbaglio un render a 360 gradi