Volkswagen non servirà più carne nella mensa dei dipendenti (ma continua a produrre Wurst)

113
2 mesi fa

Volkswagen dice addio alla carne. Addio ai wurst, cotolette e salsicce. La mensa dei dipendenti della sede di Wolfsburg, la più importante, servirà esclusivamente proposte vegetariane e vegane. Una scelta coerente con la nuova filosofia ambientalista dell’azienda, che però continua paradossalmente ad essere uno dei più grandi produttori di wurst della Germania.

Eh già, perché dagli anni ’70 ad oggi Volkswagen ha anche una fabbrica di wurstel, proprio nei pressi degli stabilimenti di Wolfsburg. Molti finivano proprio nelle mense dedicate ai lavoratori degli uffici e delle fabbriche, mentre una buona fetta è destinata alla distribuzione tradizionale, andando a finire nei supermercati tedeschi.

I wurstel sono un elemento così importante del brand Volkswagen, che la casa automobilistica li tratta alla stregua delle parti di ricambio delle auto. Non solo a livello di marketing – “un ricambio originale Volkswagen”, recita la scritta sulla confezione – ma anche internamente, dato che sono indicati con l’indicativo 199 398 500 A. Volkswagen ne produce quasi 7 milioni all’anno.

L’azienda, peraltro, produce decine di diverse versioni dei suoi wurst, tra gusti diversi – a partire dai currywurst – e formati di dimensioni diverse. E siccome mangiare un wurstel senza ketchup in Germania è un reato federale – si fa per dire -, Volkswagen produce anche quello.

A maggior ragione, la svolta vegetariana del colosso dell’automobile provoca sincera curiosità. Certo, da molti anni Volkswagen produce anche wurst vegani. Chissà, magari i dipendenti li troveranno comunque di loro gusto.

Ci sono comunque dei compromessi. Tanto per iniziare – lo ripetiamo – per il momento la svolta riguarda soltanto la mensa centrale della sede di Wolfsburg. I dipendenti delle altre sedi tedesche e internazionali sono stati risparmiati, per il momento. In secondo luogo, anche a Wolfsburg non mancano le alternative alla mensa principale e continueranno tutte a proporre menù con la carne.

Quanto alla nuova proposta vegetariana, Volkswagen ha già detto che ogni tanto offrirà ai dipendenti anche delle proposte a base di pesce.

Nel frattempo, la svolta vegetariana dell’azienda ha mandato su tutte le furie l’ex cancelliere Gerhard Schroeder — che è stato a lungo uno dei membri del CdA di Volkswagen. “È inaccettabile, se fossi ancora nel consiglio di amministrazione non lo avrei mai permesso”, ha detto. Per poi aggiungere che “wurstel e patatine fritte sono fondamentali nella dieta di ogni operaio”.

 

 

Volkswagen ID LIFE: un assaggio dell'elettrica da 20.000 euro
Volkswagen ID LIFE: un assaggio dell'elettrica da 20.000 euro
Volkswagen sta gradualmente abbandonando il cambio manuale, dal 2030 solo automatico su tutte le auto
Volkswagen sta gradualmente abbandonando il cambio manuale, dal 2030 solo automatico su tutte le auto
Volkswagen nel 2021 ha quasi triplicato il numero di auto elettriche vendute
Volkswagen nel 2021 ha quasi triplicato il numero di auto elettriche vendute
Volswagen vuole diventare il primo produttore di auto elettriche entro il 2025
Volswagen vuole diventare il primo produttore di auto elettriche entro il 2025
Volkswagen: "in Europa solo auto elettriche entro il 2035, in Africa e Sud America molto più tardi"
Volkswagen: "in Europa solo auto elettriche entro il 2035, in Africa e Sud America molto più tardi"
Volkswagen ha esposto a rischi i dati di 3,3 milioni di clienti
Volkswagen ha esposto a rischi i dati di 3,3 milioni di clienti
VW ID.Buzz: il furgoncino elettrico sta per arrivare e costerà meno di 40.000€
VW ID.Buzz: il furgoncino elettrico sta per arrivare e costerà meno di 40.000€