Dopo la petizione che vuole che siano tolte le possibili scene di nudo dalla serie TV su Il Signore degli  Anelli, da poco è stato rivelato che anche i film della trilogia di Peter Jackson dovevano mostrare delle scene di nudo.

A rivelarlo è stato l’interprete Billy Boyd. Ecco cosa ha detto  al The Late Show with Stephen Colbert sulla scene di nudo nella trilogia dedicata a Il Signore degli Anelli:

Ci dovevano essere delle scene di nudo nei film, e questo perché Philippa Boyes aveva scritto una scena in cui dovevamo fare delle gag. E ci aveva detto che dovevamo realizzare una scena con gli Ent e Barbalbero. Ci dovevano essere Merry e Pippin su Barbalbero, ma lui si spaventava e faceva cadere i ragazzi per terra, e loro si ritrovavano nudi. Così Merry diceva a Pippin ‘è freddo’, e Pippin rispondeva ‘afferrati a me’.

Chiaramente non si tratta di una scena di nudo a sfondo sessuale, cosa che è stata contestata per quanto riguarda le possibili scene presenti nella serie TV del Signore degli Anelli. Secondo il gruppo cristiano che ha fatto partire la petizione contro le nudità nella serie TV, l’ideologia di Tolkien è stata sempre molto vicina alla dottrina cristiana, ed i momenti di nudo e di sesso andrebbero a contraddire questi principi.

Nel caso della scena indicata da Billy Boyd possiamo però dire che non c’è nessun riferimento sessuale.