PrintNightmare è un grave exploit di Windows, Microsoft lavora al problema

469
1 anno fa

printnightmare

Una nuova vulnerabilità di Windows è emersa in queste ore, e si tratta di un problema piuttosto grave che potrebbe affliggere moltissimi utenti. Questo non riguarda infatti solo coloro in possesso di una macchina con Windows 10 installato. La conferma è arrivata direttamente da parte di Microsoft, che sta facendo il possibile per avvisare la propria utenza del nuovo exploit riscontrato, ma che purtroppo non è ancora riuscita a trovare una soluzione per fermare definitivamente la questione.

Parliamo di un problema relativo a Windows Print Spooler, servizio della piattaforma della casa di Redmond, il quale prende il nome di PrintNightmare e può all’effettivo intaccare diversi dispositivi e causare gravi problemi. Parliamo di una vera e propria porta di ingresso che permette a degli utenti sconosciuti di impossessarsi dei PC da remoto e ottenere i massimi privilegi per effettuare – potenzialmente – qualunque tipo di operazione.

La gravità di questo exploit è davvero fuori controllo, visto che è possibile usarlo per scaricare programmi (potenzialmente compromessi) su altri sistemi, nonché avere accesso libero ai dati, che possono tra l’altro essere usati come riscatto da parte degli aggressori virtuali, o cancellati per danneggiare le macchine altrui.

Microsoft si è accorta del problema, apparentemente scovato da alcuni ricercatori, solamente qualche giorno dopo rispetto a quanto questo è venuto alla luce. L’azienda ha subito rilasciato degli avvisi per provare a identificare le macchine di coloro che potrebbero essere sotto attacco da parte di utenti malintenzionati senza esserne a conoscenza.

Sembra che per il momento l’unica cosa da fare sia stare alla larga da Windows Print Spooler, magari disattivandolo, in attesa di scoprire in che modo la casa di Redmond riuscirà a risolvere questo exploit, sperando che da un momento all’altro giunga sui canali ufficiali dell’azienda la comunicazione che accerti l’arrivo un fix per il problema.

 

 

Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto
Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto
Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto
Di Rootkit, DRM e nerd che non sanno stare al loro posto