YouTube renderà Privati dei vecchi video Non in Elenco

3 mesi fa

Attraverso una comunicazione ufficiale, YouTube ha reso noto che fra circa un mese, precisamente nella giornata del 23 luglio, gli utenti riceveranno un’importante modifica nei loro account. Come confermato infatti, tutti i video facenti parte della categoria “Non in elenco” verranno resi “Privati”, e non sarà più possibile quindi accedervi, salvo vengano sbloccati manualmente.

Il primo stato riguarda filmati accessibili solamente attraverso i link dedicati, i quali possono essere facilmente ottenuti e condivisi dal creatore, ma non appaiono come risultato nelle ricerche e sui canali dei proprietari. Per quanto concerne i video privati invece, è letteralmente impossibile vederli prima che vengano sbloccati.

Stando a quanto dichiarato, si tratta di una modifica che riguarderà solamente i video caricati dal 2017, e che serve come misura di sicurezza dell’azienda. Gli utenti farebbero bene quindi a controllare i propri canali per assicurarsi di non avere alcuno di questi video in modalità non in elenco, che magari hanno condiviso con solo una cerchia ristretta di persone.

C’è da specificare in ogni caso che i video che verranno resi privati da YouTube il 23 luglio attraverso questo processo automatico potranno comunque essere pubblicati, o reinseriti come non in elenco attraverso la solita procedura. Per aiutare i content creator con una lunga lista di video a cui fare attenzione prima della data, YouTube ha inoltre rilasciato un utile modulo.

Questo è accessibile attraverso il seguente link, e permette di richiedere alla piattaforma di non applicare l’iniziativa legata alla sicurezza per il proprio canale. Vi servirà solamente inserire l’ID del vostro canale per inviare il modulo, dichiarando nel mentre di essere i proprietari del vostro canale grazie all’apposita spunta. Nel caso in cui non possediate alcun video non in elenco caricato dopo il 2017, la piattaforma vi avviserà, e non sarà ovviamente in quel caso eseguire alcuna procedura (visto che non ci saranno video che necessiteranno tale operazione).

 

 

YouTube ha pagato i creatori 30 miliardi di dollari in 3 anni
YouTube ha pagato i creatori 30 miliardi di dollari in 3 anni
YouTube richiederà l’autenticazione in due passaggi per i Partner
YouTube richiederà l’autenticazione in due passaggi per i Partner
YouTube permetterà di saltare ai capitoli dei video durante la ricerca
YouTube permetterà di saltare ai capitoli dei video durante la ricerca
YouTube pagherà gli Shorts a partire da questo mese
YouTube pagherà gli Shorts a partire da questo mese
Never Gonna Give You Up di Rick Astley arriva a 1 miliardo di views su YouTube
Never Gonna Give You Up di Rick Astley arriva a 1 miliardo di views su YouTube
Uno youtuber che combatteva le truffe è finito vittima a sua volta di un raggiro colossale
Uno youtuber che combatteva le truffe è finito vittima a sua volta di un raggiro colossale
YouTube, ora si può cambiare il nome del canale senza modificare l'account Google
YouTube, ora si può cambiare il nome del canale senza modificare l'account Google