FF7 Remake Intergrade: hands off del DLC dedicato a Yuffie

5 mesi fa

4 minuti

FF7R Episode INTERmission è il nome completo dell’avventura inedita inclusa nell’edizione migliorata per PS5, FF7 Remake Intergrade, che porta una Yuffie in una veste totalmente nuova alle porte di Midgar, protagonista di una missione a forze combinate tra il nuovo governo di Wutai e il nucleo principale dell’Avalanche.

Se non avete ancora giocato FF7 Remake correte subito a porre rimedio, ma se lo avete già scoperto fino in fondo avrete capito che Nomura e Kitase hanno voluto dare delle connotazioni originali al remake del capitolo più iconico della serie, e non solo per adattarsi alla struttura frammentata in più uscite.
Così la giovane e scaltra ninja ladra conosciuta tra le foreste di FF7 si trasforma in un membro élite delle forze speciali di Wutai, con l’incarico di infiltrarsi nel quartier generale Shinra per portare a termine una vera operazione militare: un cambio drastico per tutti i fan di vecchia data, ma che come già detto non sorprende più visto il nuovo corso che piano piano prende forma in quello che si preannuncia un viaggio lunghissimo e sempre più inedito.

Gameplay ed esplorazione, da buon DLC, riprendono quanto visto nel gioco principale ma aggiungono una deriva acrobatica più adatta allo stile ninja di Yuffie, con salti, capriole, arrampicate e diversi elementi e interruttori che richiedono il lancio della 4 point star, lo shuriken gigante da sempre arma simbolo della cacciatrice di materia di Wutai.

Dalle scene che abbiamo visto Yuffie raggiunge Midgar dopo l’esplosione del reattore 5, alla ricerca del suo contatto dell’Avalanche grazie al quale intrufolarsi nella sede Shinra per rubare una potentissima materia sperimentale. Le prime ore si svolgono tra le slums della città e l’esplorazione libera nel settore 7, che non si risparmia da missioni secondarie che strizzano l’occhio ai fan di vecchia data e l’introduzione del minigioco dedicato a Fort Condor, qui trasformato in un table game interattivo con tanto di espansioni e “condor coins”, apparentemente valuta che è possibile scambiare presso altri collezionisti interessati.

Per i puristi, sembra che Fort Condor abbia mantenuto intatto il sistema di gioco, ma con una più ampia varietà di unità schierabili e qualche meccanica aggiuntiva come delle materia che garantiscono alcuni boost unici da usare al momento giusto in battaglia.

In combattimento Yuffie può fare affidamento sullo shuriken e sui ninjutsu: con quadrato si attacca il nemico corpo a corpo, mentre tenendolo premuto la ninja inizia a scagliare attacchi a distanza allontanandosi. Il colpo speciale con triangolo invece lancia lo shuriken e passa ai ninjutsu, mentre ripremendolo si richiama indietro l’arma.

I ninjutsu partono di default come attacchi non elementali ma tramite l’uso di barre ATB è possibile cambiarne l’elemento per sfruttare le debolezze dei nemici, il che rende Yuffie una perfetta all rounder tra attacco, velocità, colpi a distanza e danni tecnici, per non parlare delle combinazioni sincronizzate particolarmente adatte ad aumentare la tensione dei nemici.

Al suo fianco infatti combatte Sonon, guerriero di Wutai cresciuto sotto la guida di Godo Kisaragi, il padre di Yuffie, e adesso membro dell’Avalanche votato alla vendetta contro la Shinra dopo l’omicidio della sorella.

Seppur non manovrabile direttamente, Sonon possiede delle abilità con tanto di barre ATB e quando queste si sincronizzano con quelle di Yuffie è possibile sferrare degli attacchi combinati decisamente efficaci, sia per arrecare danni che per stremare i nemici. Se possibile, il ritmo dei combattimenti di questo episodio ci è sembrato ancora più frenetico, principalmente anche grazie all’agilità di Yuffie, ma le meccaniche coerenti a quanto già visto fanno ben sperare che un giorno la si possa vedere combattere al fianco degli altri protagonisti, che sia in questo o nel prossimo capitolo.

Tra esplorazione in zone già note, volti familiari e tante incognite a cui non abbiamo ancora risposta, questo video ci conferma due elementi interessanti: la presenza di un uomo incappucciato, identico a quello incontrato da Cloud e Tifa nel settore 7, che si trascina stancamente verso “JE..NO..VA”, confermando l’elemento della Reunion del capitolo originale, e l’introduzione della summon di Ramuh, che con il suo Judgement Bolt mette definitivamente KO il boss mostrato e ci rimanda al 10 giugno, data di uscita di questo episodio in esclusiva PS5.

Final Fantasy IX diventerà una serie animata per ragazzi
Final Fantasy IX diventerà una serie animata per ragazzi
Stranger of Paradise Final Fantasy Origin, Square Enix annuncia il Final Fantasy action
Stranger of Paradise Final Fantasy Origin, Square Enix annuncia il Final Fantasy action
Final Fantasy VII Remake Intergrade accoglie il branding della Red Bull
Final Fantasy VII Remake Intergrade accoglie il branding della Red Bull
Final Fantasy: uno spin-off potrebbe finire in mano al Team Ninja
Final Fantasy: uno spin-off potrebbe finire in mano al Team Ninja
Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5
Final Fantasy VII Remake Intergrade: trailer finale dell'atteso porting per PS 5
PS5: Final Fantasy VII Remake Intergrade e Resident Evil Village nel nuovo evento Play! Play! Play!
PS5: Final Fantasy VII Remake Intergrade e Resident Evil Village nel nuovo evento Play! Play! Play!
Final Fantasy XVI: cosa sappiamo del prossimo capitolo della serie
Final Fantasy XVI: cosa sappiamo del prossimo capitolo della serie