SpaceX: lander lunare a rischio, la NASA sospende il contratto

107
1 settimana fa

La NASA ha temporaneamente congelato il contratto d’appalto che vedeva la SpaceX incaricata di progettare e fornire il lander lunare che avrebbe portato gli USA nuovamente sulla Luna, nel corso della missione Artemis 2024. In gioco ci sono 2,9 miliardi di dollari.

SpaceX non riceverà la prima rata del compenso, né avvierà i i consueti colloqui con l’agenzia spaziale. Non finché il GAO – Government Accountability Office, un organo del Congresso che si occupa dell’assegnazione di fondi federali – non ci avrà visto chiaro. Lo scorso 26 aprile Blue Origin ha presentato un ricorso accusando la NASA di diverse irregolarità nell’assegnazione dell’appalto.

Blue Origin è un’azienda fondata da Jeff Bezos e concorrente diretta di SpaceX. Anche la Blue Origin concorreva per l’assegnazione della progettazione del lander, e lo faceva con un veicolo chiamato Blue Moon e realizzato in collaborazione con diverse altre aziende, inclusa la Lockheed Martin. La tesi della Blue Origin è che la NASA non abbia valutato correttamente le proposte presentate, discriminando manifestamente i competitor di SpaceX. Un approccio – continua l’arringa dell’azienda di Bezos – che potrebbe ritardare o addirittura «compromettere» la missione Artemis.

Inizialmente sembrava che la NASA avrebbe finanziato parallelamente due lander diversi, assegnati a due aziende, in modo da avere più alternative in caso di necessità. Ma i fondi assegnati all’agenzia dal Congresso statunitense non sono bastati. La NASA ha definito SpaceX come la «migliore scelta in assoluto» con il budget che le è stato fornito. Ossia 850 milioni di dollari, a cui ovviamente se ne sommeranno altri nel corso degli anni.

La NASA ha comunicato a SpaceX l’interruzione di ogni progresso nell’ambito del contratto per l’HLS, questo finché il GAO non risolverà ogni lite pendente relativa al contratto

ha commentato la portavoce della NASA Monica Witt.

L’impasse nell’ambito del contratto per la Missione Artemis ovviamente non avrà un impatto sulle altre collaborazioni di SpaceX con la NASA, a partire dall’uso dei veicoli dell’azienda di Musk per portare gli astronauti sulla ISS.

 

 

Ingenuity: quinto volo su Marte completato con successo, addio al Wright Brothers Field
Ingenuity: quinto volo su Marte completato con successo, addio al Wright Brothers Field
Starlink, colonna di luci nel cielo: panico UFO in Italia, ma sono i satelliti di Elon Musk
Starlink, colonna di luci nel cielo: panico UFO in Italia, ma sono i satelliti di Elon Musk
L'Ingenuity di NASA si fa "sentire" mentre vola su Marte
L'Ingenuity di NASA si fa "sentire" mentre vola su Marte
SN15: il successo del test di volo
SN15: il successo del test di volo
Blue Origin: all'asta un posto per la prima spedizione umana
Blue Origin: all'asta un posto per la prima spedizione umana
Ingenuity, niente da fare per il quarto volo, la NASA: "ci riproveremo"
Ingenuity, niente da fare per il quarto volo, la NASA: "ci riproveremo"
SpaceX accusa OneWeb di aver mentito
SpaceX accusa OneWeb di aver mentito