Visa si allea con Crypto.com: arrivano i prestiti con collaterali in criptovalute

2 anni fa

Visa ha annunciato una partnership globale con Crypto.com, un’azienda di Hong Kong che da anni offre una delle più popolari carte prepagate ancorata ad asset in criptovalute.

L’effetto dell’alleanza tra le due aziende non si limita alla possibilità di pagare in criptovalute – con una conversione in valute fiat – all’intero del circuito Visa, ma prevede anche la nascita di un servizio di prestiti istantanei: l’utente offre come collaterali le sue criptovalute.

Funziona così: sarà possibile richiedere dall’app di Crypto.com un prestito fino ad un massimo del 50% del valore delle criptovalute depositate sul conto. Se si hanno l’equivalente di 10.000$ in Bitcoin, Crypto.com sarà in grado di prestare 5.000$ in valuta fiat. L’azienda spiega che il servizio è pensato per fornire liquidità all’utente senza costringerlo a convertire i suoi asset.

Crypto.com offre già i suoi servizi in numerosi Paesi europei, ora – grazie alla nuova partner – si prepara a debuttare anche in Giappone, Corea, America Latine, Medioriente, Africa e Turchia.

La carta dell’azienda di Hong Kong offre già diversi perk accattivanti, come un cashback dell’8% su tutti gli acquisti.

La reputazione di Visa aggiunge un grande valore agli asset in criptovalute, offrendo un modo più semplice per spenderli.

ha detto Cuy Sheffield, il N.1 del dipartimento criptovalute di Visa.

Sull’argomento:

 

 

Lo Stato di New York sta per approvare una moratoria contro il mining di criptovalute
Lo Stato di New York sta per approvare una moratoria contro il mining di criptovalute
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?
Dogecoin: qualcuno possiede il 28% di tutta la valuta in circolazione, chi è il 'Super Doggo'?